Corso di base: “Comunicazione etica per il no-profit”

Corso di base: “Comunicazione etica per il no-profit”

Il Servizio Civile Internazionale (SCI Italia) organizza la prima edizione del corso base in “Comunicazione etica per il no-profit”. Il corso è volto a favorire l’acquisizione degli elementari strumenti comunicativi digitali legati al settore no-profit, nel rispetto della dignità dei partner e dei beneficiari diretti di interventi di solidarietà, inclusione sociale e cooperazione.

Il corso è aperto a tutti/e e destinato in particolare a laureandi, neo-laureati, volontari di piccole realtà associative.

Attraverso sessioni frontali, presentazioni interattive e sessioni di educazione non-formale i/le corsisti/e – con il supporto di personale SCI impegnato da anni nella comunicazione del settore no-profit – potranno acquisire le basi della comunicazione etica rivolta al sociale.

Non è necessario avere competenze specifiche in materia.

A seguire il programma completo del corso con tutte le informazioni relative alle modalità d’iscrizione, ai costi e alle agevolazioni.

INFO: info@sci-italia.it


Programma

Modulo I (h.09.30 – 11.15)

  • Presentazione del corso e group-building
  • Creazione partecipata e responsive web design: muovere i primi passi in rete con wordpress

Modulo II (h.11.30 – 13.30)

  • Siamo ciò che facciamo: comunicazione etica per il no-profit

Modulo III ( h.14.30 – 16.15)

  • Visibilità ed engagement senza ledere la dignità: Facebook, Twitter e Instagram

Modulo III (h.16.30 – 18.30)

  • La tua comunicazione etica: laboratorio

Iscrizioni, costi e attestato

Iscrizioni: info@sci-italia.it (oggetto dell’e-mail “Iscrizione corso comunicazione etica”)

Scadenza iscrizioni: 11 novembre

Numero massimo di persone: 15

Costi del corso: 80 euro

Modalità di pagamento: bonifico bancario a Servizio Civile Internazionale Onlus, IBAN
IT71F0501803200000011014412

Causale: “Donazione corso comunicazione + nome e cognome del/della partecipante”

(Nota: Tutte le donazioni a favore dello SCI sono fiscalmente deducibili o detraibili)

Attestato: verrà rilasciato un attestato di partecipazione a chi frequenterà il corso nella sua interezza.

Corso base in “Progettazione Europea e Attivazione Sociale” [VII edizione]

Corso base in “Progettazione Europea e Attivazione Sociale” [VII edizione]

Il Servizio Civile Internazionale organizza la settima edizione del corso di base in “Progettazione Europea e Attivazione Sociale”, volto a favorire l’acquisizione degli strumenti progettuali legati al settore no-profit e all’attivismo sociale.

  • Cagliari, 9-10 novembre presso il Jester Club (Via Roma, 257)
  • Torino, 24-25 novembre presso il Centro Studi Sereno Regis (Via Giuseppe Garibaldi, 13)
  • Milano, 30 novembre – 1 dicembre presso la Cascina Casottello (Via Fabio Massimo, 19)

Il corso è aperto a tutti/e e destinato in particolare a laureandi, neo-laureati e volontari legati al mondo della cooperazione internazionale e dell’associazionismo, e attivisti legati al mondo dei movimenti sociali.

Attraverso sessioni frontali, presentazioni interattive, sessioni di educazione non-formale, laboratori di idee, i/le corsisti/e – con il supporto di lavoratori impegnati da anni nel settore della progettazione – potranno acquisire le basi del ciclo progettuale e sperimentarsi nello sviluppo di proposte proprie.

Grazie alla sua articolazione e all’expertise maturato negli ultimi quindici anni dal Servizio Civile Internazionale, il corso è pensato per fornire elementi pratici di progettazione di base, con un focus specifico su quella europea. Non è necessario avere competenze specifiche in materia.

A seguire il programma completo del corso con tutte le informazioni relative alle modalità d’iscrizione, ai costi e alle agevolazioni.


Ambiti progettuali:

  • Mobilità internazionale
  • Cittadinanza attiva
  • Inclusione sociale
  • Partenariati internazionali

Alcuni progetti SCI:

  • Across the sea – testimonianze migranti tra le sponde nord e sud del Mediterraneo
  • Beyond Walls – supporto ai difensori dei diritti umani israeliani e palestinesi
  • Building Inclusive Paths – trasformazione e risoluzione nonviolenta dei conflitti
  • Grassroot Youth Democracy – l’acqua come bene comune e diritto umano in Europa, Sud America e Asia
  • Tutti Inclusi! – inclusione di rifugiati e richiedenti asilo in progetti di volontariato internazionale

INFO: info@sci-italia.it


Programma e modalità di partecipazione

PROGRAMMA

Modulo I (Prima giornata – h.10.00 – 13.00)

  • Presentazione del corso e group-building
  • Il ciclo del progetto: dalla definizione di progetto all’analisi delle fasi

Modulo II (Prima giornata – h.14.30 – 18.30)

  • Analisi di contesto e degli stakeholders: dall’albero dei problemi al quadro logico
  • La logica di intervento progettuale: definizione di obiettivi, risultati attesi, attività e beneficiari

Modulo III (Seconda giornata – h.10.00 – 13.00)

  • Elementi per la costruzione del budget: voci di spesa, eleggibilità, coerenza e pertinenza dei costi
  • La bandistica nazionale ed europea: criteri di eleggibilità

Modulo IV (Seconda giornata – h.14.30 – 18.30)

  • Case studies e quadro logico: esempi di progettazione legata all’attivazione sociale
  • Project work – Laboratorio di idee progettuali

Analizzando i principi della progettazione, formulazione a gruppi di una proposta progettuale e verifica della stessa con confronto in plenaria.

Iscrizioni, costi e attestato

Iscrizioni: info@sci-italia.it (oggetto dell’e-mail “Iscrizione corso progettazione [specificare quale città]”)

Scadenza iscrizioni:

  • Cagliari, 7 novembre;
  • Torino, 22 novembre;
  • Milano, 28 novembre.

Numero massimo di persone: 15

Costi del corso: 140 euro

Agevolazioni: sconto del 20% per chi prenota entro il:

  • Cagliari, 2 novembre;
  • Torino, 17 novembre;
  • Milano, 23 novembre.

Modalità di pagamento: bonifico bancario a Servizio Civile Internazionale Onlus, IBAN: IT71F0501803200000011014412

Causale: “Donazione corso progettazione + nome e cognome del/della partecipante”

(Nota: Tutte le donazioni a favore dello SCI sono fiscalmente deducibili o detraibili)

Attestato: verrà rilasciato un attestato di partecipazione a chi ha frequentato almeno l’80% delle ore del corso.

Pront@ a partire? Ultimi incontri di formazione pre-partenza! [Autunno 2018]

Pront@ a partire? Ultimi incontri di formazione pre-partenza! [Autunno 2018]

Il Servizio Civile Internazionale Italia organizza gli ultimi tre incontri di formazione pre-partenza del 2018.

Gli incontri riuniranno I e II livello in un unico appuntamento. Se vuoi partire per un qualsiasi progetto di volontariato internazionale in Asia (a esclusione di Giappone e Hong Kong), Africa, Mediterraneo e America Latina, è obbligatorio prendervi parte.

Gli incontri di formazione permettono di prendere coscienza dell’esperienza che stai pianificando di fare, scegliendo un campo di volontariato SCI: dalla conoscenza dell’Associazione ai partner locali e internazionali, dalla motivazione che ti muove a partire al contesto con cui ti confronterai.

Sono normalmente divisi in un primo e in un secondo livello; anche quest’anno SCI-Italia organizza una formazione speciale autunnale, che raccoglie entrambi i livelli, per permettere a tutti/e coloro che non hanno fatto in tempo a partecipare agli incontri precedenti di partire per il Sud del mondo, in caso lo desiderassero.

Gli incontri di formazione autunnali di quest’anno si terranno a:

  • Cagliari, 22 – 23 settembre dal sabato mattina (ore 10) alla domenica pomeriggio;
  • Roma, 5 – 7 ottobre, dal venerdì sera (ore 18) alla domenica pomeriggio, presso La Città dell’Utopia (via Valeriano 3F, metro Basilica di San Paolo);
  • Milano, 12 – 14 ottobre, dal venerdì sera (ore 18) alla domenica pomeriggio, presso la Cascina Casottello (via Fabio Massimo 19, metro Porto di Mare).

È fondamentale la permanenza dei/delle partecipanti durante tutto il tempo dell’incontro (anche il pernottamento), perché si tratta di momenti intesi a condividere vita comunitaria e a mettersi alla prova rispetto alla dinamica del campo di volontariato.

Gli incontri, salvo casi eccezionali, non sono selettivi, ma ovviamente avranno la funzione di portarti a capire se l’esperienza proposta è quella adatta. Inoltre, ti permetteranno di inserire nel tuo bagaglio formativo strumenti utili per il tuo futuro lavorativo e non: comunicazione nonviolenta, risoluzione dei conflitti interpersonali, momenti di approfondimento su temi quali conflitti armati, migrazioni, tutela dell’ambiente.

Per partecipare alla formazione si richiedono il tesseramento SCI-Italia (20 euro) e un contributo di 30 euro per le spese della struttura ospitante.

Modalità di pagamento per l’incontro di formazione di Cagliari:

Bonifico bancario a Servizio Civile Internazionale
IBAN: IT25D0501803200000011540739
Causale: contributo + tessera “nome e cognome”

Modalità di pagamento per l’incontro di formazione di Roma:

Bonifico bancario a Servizio Civile Internazionale Onlus
IBAN: IT71F0501803200000011014412
Causale: contributo + tessera “nome e cognome”

Modalità di pagamento per l’incontro di formazione di Milano:

Bonifico bancario a Servizio Civile Internazionale
IBAN: IT82L0501801600000011235975
Causale: contributo + tessera “nome e cognome”

Per informazioni:

Per avere ulteriori informazioni e per iscriversi all’incontro di formazione di Cagliari, scrivere a sardegna@sci-italia.it. Termine ultimo per l’iscrizione: mercoledì 19 settembre.

Per avere ulteriori informazioni e per iscriversi all’incontro di formazione di Roma, scrivere a campisud@sci-italia.it o contattare la Segreteria Nazionale al numero 065580644. Termine ultimo per l’iscrizione: mercoledì 3 ottobre.

Per ricevere informazioni o iscriversi all’incontro di formazione di Milano, scrivere a lombardia@sci-italia.it. Termine ultimo per l’iscrizione: lunedì 8 ottobre.

In seguito all’avvenuto versamento, si dovrà allegare la prova del pagamento della tessera e del contributo agli indirizzi email indicati sopra.

Vuoi partire ma non hai partecipato alla formazione? Ecco la tua occasione [estate 2018]

Vuoi partire ma non hai partecipato alla formazione? Ecco la tua occasione [estate 2018]

Servizio Civile Internazionale Italia presenta a Roma, dal 13 al 15 luglio, l’ultimo incontro di formazione pre-partenza dell’estate che, eccezionalmente nel mese di luglio, riunisce primo più secondo livello in un unico appuntamento. Se vuoi partire per un qualsiasi progetto di volontariato internazionale in Asia (a esclusione di Giappone e Hong Kong), Africa, Mediterraneo e America Latina, è obbligatorio prendervi parte.

Gli incontri di formazione permettono di prendere coscienza dell’esperienza che stai pianificando di fare, scegliendo un campo di volontariato SCI: dalla conoscenza dell’Associazione ai partner locali e internazionali, dalla motivazione che ti muove a partire al contesto con cui ti confronterai. Sono normalmente divisi in un primo e in un secondo livello, ma quest’anno SCI-Italia organizza una formazione speciale nel mese di luglio, che raccoglie entrambi i livelli, per tutti coloro che vorrebbero partire per il Sud del mondo ma non hanno fatto in tempo a partecipare agli incontri precedenti.

La formazione di luglio si terrà dalla sera di venerdì 13 al pomeriggio di domenica 15, presso La Città dell’Utopia, in via Valeriano 3F, a Roma.

È fondamentale la permanenza durante tutto il tempo dell’incontro (anche il pernottamento), perché si tratta di momenti intesi a condividere vita comunitaria e a mettersi alla prova rispetto alla dinamica del campo di volontariato.

Gli incontri, salvo casi eccezionali, non sono selettivi, ma ovviamente avranno la funzione di portarti a capire se l’esperienza proposta è quella adatta. Inoltre, permetteranno di inserire nel tuo bagaglio formativo strumenti utili per il tuo futuro lavorativo e non: comunicazione nonviolenta, risoluzione dei conflitti interpersonali, momenti di approfondimento su temi quali conflitti armati, migrazioni, tutela dell’ambiente.

Contestuale versamento della tessera e del contributo: euro 30 + euro 20 (per chi non fosse già tesserato/a).
Modalità di pagamento: bonifico bancario a Servizio Civile Internazionale Onlus IBAN: IT71F0501803200000011014412
Causale: contributo + tessera “nome e cognome”.

Per avere ulteriori informazioni e per iscriversi all’incontro di formazione di Roma dell’13-15 luglio, scrivere a campisud@sci-italia.it.

Formazione di I e II livello per volontariato internazionale: Bologna 29 giugno – 1 luglio

Formazione di I e II livello per volontariato internazionale: Bologna 29 giugno – 1 luglio

Per tutt@ quell@ che non hanno potuto partecipare alle formazioni passate, SCI Italia organizza un incontro di formazione di I e II livello insieme! Per partire per un campo nel Sud del mondo (Africa, Asia, America Latina e Vicino Oriente), è infatti obbligatorio aver partecipato ad entrambi i livelli.

Per questo I+II livello di formazione è previsto contributo di 30 euro per le spese della struttura ospitante e le spese di vitto, più 20 euro di tesseramento annuale allo SCI. Per iscriversi sarà sufficiente inviare una mail all’indirizzo di posta elettronica associato.

Vi aspettiamo a Bologna dal 29 giugno al 1 luglio, presso il centro sociale XM24, in via Aristotile Fioravanti 24 (40129, Bologna BO).

Per informazioni e iscrizioni:

Indirizzo e-mail: campisud@sci-italia.it

Contestuale versamento della tessera e del contributo: euro 30 + euro 20
Modalità di pagamento: bonifico bancario a Servizio Civile Internazionale Onlus IBAN: IT71F0501803200000011014412
Causale: contributo + tessera “nome e cognome”.

Coordinare un campo di volontariato per riscoprire antichi sapori e tradizioni: un progetto a Castelgrande

Coordinare un campo di volontariato per riscoprire antichi sapori e tradizioni: un progetto a Castelgrande

Il campo:

Dal 26 luglio al 7 agosto, SCI-Italia promuove un campo di volontariato a supporto del festival eno-gastronomico “Borghi e Sapori”: un evento giunto ormai alla sua terza edizione e diventato un punto di riferimento per il territorio.

Il progetto è organizzato dal comune di Castelgrande e dalla cooperativa “Castelgrande Solidale”, entrambe impegnate da anni nella valorizzazione delle tradizioni locali e quindi anche nella promozione della cultura del luogo.

L’obiettivo del progetto sarà principalmente quello di promuovere i prodotti tipici del territorio, coinvolgendo così nell’organizzazione dell’evento, anche la popolazione locale.

Le Attività:

I/Le volontari/e dovranno impegnarsi inoltre nelle differenti fasi di preparazione delle attività del festival, quali pulizia degli ambienti, gestione e allestimento degli spazi e, successivamente nello smontaggio degli stands.

Ogni attività sarà quindi gestita dai volontari in sintonia con lo staff locale, affinché l’evento del festival abbia successo.

Vi sarà ovviamente anche una parte studio, incentrata sull’importanza per le comunità locali di riscoprire e promuovere la propri cultura e i prodotti tipici del territorio, affinché i volontari abbiano pienamente coscienza del contesto in cui si trovano.

Ti piacerebbe coordinare un campo come questo?

Il campo è situato nella località di Castel grande, a 50 km dalla città di Potenza (Basilicata), qui la scheda completa del campo.

Partecipa alla formazione per coordinatori e coordinatrici di campi! Due appuntamenti ti aspettano:

Roma, 11-12-13 maggio
Cesano Maderno (MB), 8-9-10 giugno

Compila il form online per candidarti; se vuoi ricevere informazioni, contattaci all’indirizzo workcamps@sci-italia.it o chiama la Segreteria Nazionale al numero 06 5580644.

Per ulteriori informazioni sulla formazione per coordinatori, clicca qui.

Coordinare un campo di volontariato a tutela dei migranti bloccati sul confine: un progetto a Ventimiglia

Coordinare un campo di volontariato a tutela dei migranti bloccati sul confine: un progetto a Ventimiglia

Il campo:

Dal 15 al 23 luglio si svolgerà a Ventimiglia un campo di volontariato sul tema dell’accoglienza dei migranti e richiedenti asilo.

Il progetto è supportato dall’associazione italo-francese “Route de Jerusalem“, che organizza una marcia simbolica per attraversare il confine di Ventimiglia, dove ogni anno migliaia di migranti, richiedenti asilo e rifugiati rimangono bloccati.

Il campo è promosso in partecipazione con Spes , un’associazione che da anni si impegna per migliorare le condizioni di vita dei migranti, garantendo loro un accoglienza degna. Il progetto è anche supportato da altre due organizzazioni attive sul territorio : Caritas e Torri Superiori Ecovillage

Le attività:

I/Le volontari/e dovranno dunque impegnarsi in vari workshop creativi e gastronomici, che coinvolgeranno lo staff e gli ospiti del campo, ed ovviamente in tutte le attività di gestione quotidiana del campo.

In particolare dovranno partecipare all’organizzazione e alla gestione delle attività collegate con la marcia simbolica che varcherà il confine italo-francese. Altre attività saranno decise ovviamente a seconda dell’evolversi della situazione politica.

Prevista anche una parte studio incentrata su : inclusione sociale, procedura di richiesta d’asilo e sulla storia della “Route de Jerusalem”, alla quale ovviamente i volontari potranno partecipare.

Ti piacerebbe coordinare un campo come questo?

Il campo è situato a Varase, un piccolo centro a 6 km da Ventimiglia (Liguria). Qui la scheda completa del campo.

Partecipa alla formazione per coordinatori e coordinatrici di campi! Due appuntamenti ti aspettano:

Roma, 11-12-13 maggio
Cesano Maderno (MB), 8-9-10 giugno

Compila il form online per candidarti; se vuoi ricevere informazioni, contattaci all’indirizzo workcamps@sci-italia.it o chiama la Segreteria Nazionale al numero 06 5580644.

Per ulteriori informazioni sulla formazione per coordinatori, clicca qui.

 

 

 

Coordinare un campo di volontariato promuovendo lo Yoga come stile di vita: un progetto a Roma

Coordinare un campo di volontariato promuovendo lo Yoga come stile di vita: un progetto a Roma

Il campo

La Città dell’Utopia è un progetto di attivisti sviluppato da SCI-Italia a Roma, nel quartiere di San Paolo che si pone come obiettivo primario quello di promuovere una cittadinanza attiva e lo sviluppo sostenibile.

In particolare le attività si svolgono attraverso corsi, laboratori ed eventi che mirano al giudizio critico all’inclusione sociale.

Il progetto Edu-Yoga  nasce dall’idea che, attraverso la meditazione, sia possibile creare una maggior sintonia nel rapporto con gli altri e con l’ambiente circostante.

 

Le attività

I/Le volontarie saranno impegnati in attività pratiche e teoriche di yoga riguardanti la meditazione e la concentrazione, la respirazione e le corrette posizioni di rilassamento, in un ottica di stile di vita comunitaria ed allo stesso tempo ecosostenibile.

I/le volontari/e dovranno inoltre avere cura degli spazi messi a disposizione, partecipando alla gestione e alla manutenzione ordinaria del Casale che li ospiterà.

Ti piacerebbe coordinare un campo come questo?

Il campo si svolgerà a Roma dall’8 al 15 settembre, presso il Casale Garibaldi, Via Valeriano 3F, qui la scheda completa del campo.
Compila il form online per candidarti; se vuoi ricevere informazioni, contattaci all’indirizzo workcamps@sci-italia.it o chiama la Segreteria Nazionale al numero 06 5580644.

Per ulteriori informazioni sulla formazione per coordinatori, clicca qui.

 

Coordinare un campo di volontariato per supportare i migranti: un progetto a Ventimiglia

Coordinare un campo di volontariato per supportare i migranti: un progetto a Ventimiglia

Il campo:

Dal 25 all’8 luglio, insieme all’associazione Iris Onlus /Progetto 20K, SCI-Italia promuove un campo di volontariato a Ventimiglia, a supporto dei migranti bloccati lungo il confine italo-francese.

I/le volontari/e saranno impegnati nel monitorare il territorio a tutela dei migranti, distribuire beni di prima necessità, garantire informazioni, promuovere la conoscenza dei diritti  e offrire assistenza legale, quando necessario.

Elemento centrale delle attività del progetto è essenzialmente quello di promuovere una cultura dell’accoglienza e della solidarietà, che garantisca il diritto all’autodeterminazione dei migranti nonostante la chiusura delle frontiere

Le Attività

Le principali mansioni che vedranno impegnati i volontari nel supporto dei migranti saranno essenzialmente quelle di allestire e gestire gli spazi adibiti alle attività quotidiane del campo, come lo spazio tende, i bagni e la cucina.

Durante il periodo estivo é previsto un forte incremento degli arrivi di migranti su questo confine. 

In previsione l’associazione allestirà un campo che potrà ospitare fino a 50 volontari.

La giornata sarà scandita da turni di lavoro che inizieranno alle 9.00 12-30, e finiranno alle 14,30-17,00

Ti piacerebbe coordinare un campo come questo?

Il campo è situato nella località di Rocchetta Nervina, nella provincia di Imperia, qui la scheda completa del campo.

Partecipa alla formazione per coordinatori e coordinatrici di campi! Due appuntamenti ti aspettano:

  • Roma, 11-12-13 maggio
  • Cesano Maderno (MB), 8-9-10 giugno

Compila il form online per candidarti; se vuoi ricevere informazioni, contattaci all’indirizzo workcamps@sci-italia.it o chiama la Segreteria Nazionale al numero 06 5580644.

Per ulteriori informazioni sulla formazione per coordinatori, clicca qui.

Formazione coordinatori: impara a coordinare un campo di volontariato internazionale!

Formazione coordinatori: impara a coordinare un campo di volontariato internazionale!

Vorresti coordinare un campo di volontariato internazionale in Italia? Iscriviti alle formazioni per coordinatori di SCI Italia a Roma e a Cesano Maderno.

Il coordinatore di un campo di volontariato internazionale ha un ruolo chiave all’interno di un campo. Fa da tramite tra chi ospita il progetto ed il gruppo di volontari internazionali, stimolando le discussioni all’interno del gruppo, occupandosi in generale dell’organizzazione e delle relazioni con l’associazione che ha organizzato il campo. È importante, inoltre, ricordare che il coordinatore è a sua volta un volontario che partecipa alle stesse attività degli altri e per il quale, al pari degli altri, non sono previste retribuzioni. Il coordinatore non è un leader ma più un facilitatore all’interno del gruppo.

Scegliere di diventare coordinatore di campo è un contributo importante nei confronti dell’associazione e allo stesso tempo è anche un percorso formativo valido per il coordinatore.

In questo senso lo SCI si impegna a sostenere i candidati in questa esperienza che si configura anche una possibilità concreta di crescita personale. Crediamo infatti che diventare coordinatore, oltre ad offrire gli stessi vantaggi dell’esperienza del volontariato, dia la possibilità di imparare e mettere in pratica in poco tempo qualità e caratteristiche umane, relazionali e lavorative che certamente sono utile anche al di là del mondo associativo e possono esserlo anche in quello professionale.

Requisiti per essere Coordinatore di Campi di Volontariato Internazionali

  • Aver compiuto almeno 20 anni
  • Essere soci SCI
  • Parlare la lingua inglese
  • Prendere parte all’incontro di formazione
  • Avere precedenti esperienze in campi di volontariato o nella gestione di gruppi (requisito non obbligatorio)

Per candidarsi: inviare la ricevuta del versamento di 20 euro per la tessera SCI dell’anno 2018 a workcamps@sci-italia.it e compilare il form oline a questo link.

(N.B: COMPILARE IL FORM UNICAMENTE DOPO AVER EFFETTUATO IL PAGAMENTO
DELLA TESSERA SCI E INVIATO LA RICEVUTA ALL’EMAIL INDICATA)

La formazione

Lo SCI offre la possibilità di partecipare gratuitamente agli incontri di formazione per coordinatori di campi di volontariato internazionale a:

  • ROMA >>> 11-12-13 maggio 2018. Per candidarsi, compilare il form online e inviare la ricevuta di pagamento della tessera annuale; per ricevere informazioni, scrivere a workcamps@sci-italia.it o contattare la Segreteria Nazionale al numero 06 5580644.
  • CESANO MADERNO (MONZA E BRIANZA) >>> 8-9-10 giugno 2018. Per candidarsi, compilare il form online e inviare la ricevuta di pagamento della tessera annuale; per ricevere informazioni, scrivere a workcamps@sci-italia.it o contattare la Segreteria Nazionale al numero 06 5580644.

Scopi della formazione

L’organizzazione e la realizzazione di incontri di formazione per futuri coordinatori è indispensabile per dare loro strumenti utili per affrontare quest’esperienza e per sviluppare le capacità necessarie a coordinare un Campo di Volontariato con lo SCI.

Queste formazioni hanno lo scopo di formare i partecipanti, sviluppare competenze e capacità nel:

  • gestire un gruppo internazionale
  • utilizzare il dialogo interculturale nella gestione dei conflitti con una modalità non violenta
  • conoscere maggiormente lo SCI, i suoi valori e le modalità di svolgimento delle attività
  • gestire l’aspetto logistico di un gruppo internazionale
  • sviluppare la creatività, flessibilità, pazienza, e molto ancora

Il sostegno e riconoscimento ai coordinatori

In secondo luogo, l’associazione, ben consapevole che questa attività di coordinamento è realizzata in modo volontariato, oltre ad offrire una formazione di qualità e gratuita, vuole sostenere in modo significativo i candidati durante la loro esperienza e riconoscere il loro lavoro fornendo:

  • un kit di materiale informativo per accompagnare il coordinatore durante tutta la sua esperienza
  • la quota campo gratuita per il coordinatore
  • un rimborso integrale delle spese di viaggio (dal domicilio al campo, andata e ritorno)
  • rilascio di un attestato/certificato che riconosce l’esperienza realizzata, spesso utilizzabile nell’acquisizione di crediti formativi o a fini curriculari

Prima di iscriverti, leggi i racconti di chi prima di te è stato coordinatore di un campo: