fbpx

Come partecipare a un LTV

Innanzitutto è importante sapere che ogni progetto LTV può avere delle condizioni di partecipazione leggermente diverse (tipologia di attività, durata, alloggio, pocket money, fee/contributo di partecipazione, lingue richieste ecc.), quindi per poter fare una scelta consapevole è necessario leggere attentamente sia le informazioni generali descritte in questa sezione sia la scheda descrittiva di ciascun progetto.

Attenzione: le date di inizio e fine progetto inserite nelle schede descrittive sono puramente indicative e non sempre aggiornate. Per avere conferma su questo dettaglio scrivere a ltv@sci-italia.it.

 

A chi sono destinati i progetti LTV e qual è la differenza tra un LTV e un campo di volontariato?

I progetti Long Term Volunteering sono destinati ai volontari che vogliono impegnarsi in attività più durature rispetto ad campo di volontariato. A differenza di un campo, dove i volontari vivono un’esperienza di gruppo per un periodo limitato, un/a volontario/a a lungo termine può essere l’unico/a partecipante internazionale al progetto o comunque far parte di un gruppo molto ristretto di volontar* internazionali, e non sempre si condivide uno stesso periodo di volontariato.

Quanto dura un progetto LTV?

Può durare da 2 mesi ad un anno (vedi scheda descrittiva di ciascun progetto).

C’è una scadenza per presentare la candidatura?

No, si può applicare in qualunque momento, poi se si viene selezionati ci si accorda con il partner ospitante sulla data di inizio e fine progetto.

Ci sono dei requisiti specifici o limiti di età?

Lo spirito di adattamento e la forte motivazione sono i due requisiti essenziali per chi voglia intraprendere l’esperienza di un progetto LTV. Non c’è un limite massimo di età anche se, essendo spesso esperienze intese anche come formative per i/le volontari/e, vengono solitamente incoraggiate le candidature di giovani. L’età minima per partecipare è 18 anni.
Per i progetti LTV in Africa, Asia, America Latina e Mediterraneo è necessario aver compiuto 20 anni e aver partecipato alla “Formazione NordSud” di primo e secondo livello, che ha una validità di tre anni. Per informazioni sugli incontri scrivere a campisud@sci-italia.it.

Bisogna avere competenze specifiche o esperienze pregresse?

Aver partecipato ad un campo di volontariato costituisce un vantaggio, come anche avere avuto altre esperienze di volontariato internazionale e non. Non sempre è richiesto che il volontario abbia esperienza o competenze specifiche nell’ambito delle attività del progetto (vedi scheda descrittiva di ciascun progetto).

Bisogna sapere l’inglese o la lingua locale?

Avere una discreta conoscenza della lingua inglese e/o di quella del posto a seconda del tipo di attività da svolgere e nel caso sia richiesto dal progetto specifico (vd scheda descrittiva di ciascun progetto) è sicuramente un vantaggio, ma non sempre è richiesto un certo livello di lingua. Solitamente dipende dal tipo di attività, e da quanta interazione è prevista con la comunità locale.

Quali attività e tematiche può offrire un progetto LTV?

I progetti LTV possono includere attività in centri per rifugiati; si può insegnare inglese a bambini o ragazzi in un villaggio; è possibile lavorare in comunità per persone disabili o svantaggiate; si possono supportare progetti di protezione ambientale o promozione del volontariato.

Si può partecipare a più di un progetto LTV? 

Sì.

Si può partecipare a un progetto LTV dopo aver svolto uno SVE (Servizio Volontario Europeo) o viceversa?

Sì.

Si può partecipare a un progetto LTV dopo aver svolto un Servizio Civile Nazionale in Italia o all’estero o viceversa?

Sì.

È previsto un pocket money per il/la volontario/a? È coperto il vitto e l’alloggio?

I progetti LTV sono solitamente progetti senza alcun finanziamento locale, nazionale o internazionale, quindi la disponibilità del partner ospitante a garantire un pocket money, il vitto e l’alloggio è variabile a seconda delle risorse che può dedicare al progetto LTV (vedi scheda descrittiva di ciascun progetto).

È previsto un rimborso per i costi di viaggio? 

No, i costi di viaggio sono sempre a carico del/la volontario/a.

Chi deve occuparsi dell’organizzazione del viaggio e di eventuale richiesta di visto?

Il/La volontario/a dovrà organizzare autonomamente il viaggio e provvederà ad ottenere i documenti necessari ai propri spostamenti (eventuali visti, ecc.). Organizzare in modo autonomo il proprio viaggio fa parte del percorso di crescita di ogni volontario/a.

Chi deve occuparsi dell’assicurazione sanitaria?

L’assicurazione sanitaria è a carico del/della volontario/a.

Il/la volontario/a può provvedervi in autonomia. In questo caso, il/la volontario/a ha l’obbligo di fornire a SCI-Italia un’autocertificazione che attesti la sottoscrizione della copertura assicurativa.

In alternativa, è possibile sottoscrivere l’assicurazione proposta da SCI-Italia, istituita dal Servizio Civile Internazionale e da Wintherthur. L’assicurazione copre il/la volontario/a nell’ambito delle attività previste dal progetto dalla data ufficiale di inizio a quella ufficiale di fine dello stesso, come esplicitato nel modulo di candidatura dal partecipante stesso. Per ricevere il dettaglio della copertura si può scrivere a ltv@sci-italia.it.

Il costo è di 10 € al mese per progetti di volontariato a lungo termine in Europa, Russia e Stati Uniti, mentre è di 30 € al mese per progetti di volontariato a lungo termine in Africa, Asia e America Latina. Per poter usufruire di questa assicurazione è necessario farne richiesta durante la procedura di candidatura al progetto. Il costo dell’assicurazione andrà quindi ad aggiungersi a quello di iscrizione al progetto.

È necessario compilare un report finale delle attività?

Non è obbligatorio, ma alla fine dell’esperienza si richiederà la disponibilità a condividere con SCI Italia una breve valutazione del progetto e le proprie conoscenze con successivi/e volontari/e interessati/e ai progetti (tramite la scrittura di articoli e invio di fotografie per le newsletter dello SCI Italia etc.).

Come funziona la procedura di iscrizione?

I volontari interessati a partecipare ad un LTV sono invitati a consultare la lista dei progetti e segnalare il/i progetto/i a cui si è interessati all’indirizzo ltv@sci-italia.it. Lo SCI Italia contatterà il/i partner ospitanti per chiedere la disponibilità e la tempistica. A questo punto il/la volontario/a compilerà l’application form e verrà probabilmente contattato entro breve tempo per un colloquio via Skype. Se il/la volontario/a viene accettato/a verserà la quota di iscrizione e la tessera a SCI Italia, e provvederà a finalizzare gli ultimi accordi sulle tempistiche di arrivo e di visto se necessario.

È previsto un costo di iscrizione o un contributo di partecipazione/fee da pagare in loco al partner ospitante o a SCI Italia?

Per iscriversi è necessario essere soci SCI ed è richiesto un contributo per le spese amministrative di 120€.
Per alcuni progetti viene richiesta dal partner ospitate un contributo per le spese di vitto e alloggio di ammontare variabile (vedi scheda descrittiva di ciascun progetto).

Coordinate bancarie presso Banca Etica
ABI 05018 CAB 03200 n° C/C 000011014412
CAUSALE: “Contributo progetti di volontariato internazionale – Nome e cognome del/la volontario/a”
EU IBAN: IT71F0501803200000011014412
Coordinate di conto corrente postale
ccp. 79042008, intestato a Servizio Civile Internazionale
via G. Cardano, 135 – 00146 Roma
CAUSALE: “Contributo progetti di volontariato internazionale – Nome e cognome del/la volontario/a”

Contatti: ltv@sci-italia.it