fbpx

Supportare le comunità locali attraverso la sostenibilità ambientale e l’educazione informale: un campo in Thailandia

Supportare le comunità locali attraverso la sostenibilità ambientale e l’educazione informale: un campo in Thailandia

Il campo:

Dal 5 al 18 agosto 2018 il Servizio Civile Internazionale-Italia organizza un campo di volontariato internazionale sulla sostenibilità ambientale nelle piccole comunità nel sud della Thailandia. Koh Yao è un’isola musulmana nel mare delle Andamane e da quando ha iniziato a diventare un’attrazione turistica, ci sono stati alcuni grandi cambiamenti nello stile di vita delle comunità locali.

Gli abitanti del villaggio hanno iniziato a cambiare stile di vita, passando dalla pesca e dall’agricoltura al lavoro legato al settore turistico. Le persone hanno capito lentamente i problemi che ne derivano, soprattutto per ciò che riguarda le questioni ambientali.

Attività:

Durante queste 2 settimane, i/le volontari/e contribuiranno a supportare le attività organizzate dalla rete di scuole per aiutare i bambini e condivideranno lo stile di vita della popolazione locale. L’obiettivo è quello di ottenere una maggiore comprensione reciproca tra la popolazione locale e le comunità internazionali in visita sull’isola.

I/le volontari/e saranno dunque impegnati/e nell’organizzazione di attività ricreative e nell’insegnamento dell’inglese ai bambini presso alcune scuole di Koh Yao ed ovviamente in altre attività di volontariato a beneficio della comunità autoctona, supportando percorsi di educazione informale e promuovendo uno scambio culturale tra i membri della comunità.

Requisiti:

I volontari dovranno essere pronti a soggiornare in una zona rurale e ad adattarsi alle condizioni di vita locali utilizzando solo strutture di base.  Richiesta una buona capacità a relazionarsi con i bambini e a produrre materiale utile all’insegnamento. Da tener presente inoltre che poche persone sull’isola sono in grado di parlare in inglese, sarà quindi necessario l’apprendimento del linguaggio  del corpo e qualche rudimento di thailandese base.

Alloggio:

I/Le volontari/e dormiranno nelle aule o nella casa del villaggio (a seconda del numero di volontari). Nella struttura saranno a disposizione delle semplici stuoie, cuscini e zanzariere, quindi si dovrà provvedere singolarmente a portare un sacco a pelo e un piccolo materasso. Ci sono servizi igienici di base, docce e una cucina nella mensa scolastica.

Ubicazione approssimata: Koh Yao Yai, provincia di Phanga, Tailandia del sud

Leggi la scheda completa del campo.

Questo progetto fa parte dei programmi Nord/Sud. I volontari devono avere almeno 20 anni e aver preso parte alle formazioni (primo incontro e 2 livello) di preparazione organizzate dallo SCI Italia.

Per maggiori informazioni sui campi SCI nel Sud del mondoecco la pagina dedicata.

Tutti i campi di volontariato del Servizio Civile Internazionale sono consultabili sul database www.workcamps.info.

Insegnare ai bambini a rispettare l’ambiente attraverso l’educazione informale : un campo in Ungheria

Insegnare ai bambini a rispettare l’ambiente attraverso l’educazione informale : un campo in Ungheria

Il campo:

Dal 16 al 30 luglio, SCI-Italia propone un campo di volontariato internazionale in Ungheria, per insegnare ai bambini, attraverso l’educazione informale, a relazionarsi positivamente con la natura e l’ambiente circostante.

Le attività si svolgeranno a “Boróka House”, nella cittadina di Nógrád County, un luogo comunitario che opera come centro per minori sin dal 2015.

La struttura è gestita da Útilapu Hálózat , branca ungherese del Servizio Civile Internazinale.

Obiettivo principale dell’associazione è quello di diffondere e promuovere l’idea di una consapevolezza ambientale che si traduca in impegno e protezione verso la natura.  Un altro fattore molto importante è lo sviluppo delle tradizioni locali legate alla comunità.

Una delle mission dell’associazione, è anche quella di offrire  ai bambini locali, che vivono situazioni di disagio socio-economico, l’opportunità di familiarizzare con il tema della tutela ambientale, attraverso un modello di educazione informale.

Le attività:

Le attività si svolgeranno principalmente presso la casa della comunità. I volontari aiuteranno a coordinare e valorizzare migliorare i percorsi di tutela ambientale, attraverso percorsi di educazione informale, sia con l’apporto di nuove idee, sia con il lavoro fisico all’interno dello spazio verde.

I/Le volontari/e si impegneranno anche nell’organizzazione di attività rivolte ai bambini locali e parteciperanno attivamente al campo musicale, previsto per la seconda settimana. In caso di cattive condizioni meteorologiche, i/le volontari/e svolgeranno le attività previste con i bambini all’interno della struttura.

Parte studio:

Prevista anche una parte studio incentrata sulla storia e la condizione socio-economica della comunità locale. I/Le volontari/e avranno anche l’occasione di conoscere più nello specifico il lavoro di SCI-Ungheria e per saperne di più sulle opportunità di volontariato a breve, medio e lungo termine , dentro e fuori l’Europa.

Alloggio:

Saranno messe a disposizione dei volontari sia delle stanze che delle tende grandi e piccole. Nella casa c’è una cucina predisposta ad accogliere gruppi numerosi, e sarà compito dei volontari occuparsi della gestione e della pulizia dello spazio.

Requisiti:

I/le volontari/e devono essere pronti a lavorare soprattutto all’aperto, svolgendo attività di giardinaggio  e più in generale partecipando ai giochi con i bambini locali. Si raccomanda di portare indumenti comodi e pratici per il lavoro ed inoltre di portare il proprio asciugamano e un sacco a pelo. Sentiti libero di scrivere delle tue idee – sugli elementi per il percorso o le attività per i bambini.

La lingua del campo è l’inglese, quella locale l’ungherese.

Leggi la scheda completa del campo.

Per maggiori informazioni sui campi SCI nel Nord nel mondo, ecco la pagina dedicata.

Tutti i campi di volontariato del Servizio Civile Internazionale sono consultabili sul database www.workcamps.info.

 

 

12 mesi in Ungheria a sostegno dei e delle minori migranti e richiedenti asilo: nuova call aperta per uno SVE

12 mesi in Ungheria a sostegno dei e delle minori migranti e richiedenti asilo: nuova call aperta per uno SVE

Útilapu Hálózat – SCI Hungary è in cerca di un/a volontario/a SVE per 12 mesi di progetto in Ungheria, a sostegno dei e delle minori richiedenti asilo.

Come per ogni progetto SVE, sono garantite le spese di alloggio, vitto, viaggio, corso di lingua ed assicurazione.

Durata del progetto:  1 settembre 2018 – 1 settembre 2019

Il progetto

Il working group della branca SCI Útilapu Hálózat, Open Doors, sviluppa progetti dedicati ai e alle minori migranti e richiedenti asilo non accompagnati/e in Ungheria. Questi progetti sono rivolti in particolare alla fascia d’età 14-18.

L’obiettivo del progetto è l’inclusione sociale: attraverso attività quali la comunicazione visuale, l’architettura comunitaria e il design sociale, in particolare, si tenta di avviare percorsi di integrazione positiva dei e delle giovani.

Allo stesso modo, si cerca di accrescere la consapevolezza dei e delle loro pari ungheresi attraverso la promozione dell’educazione alle differenze.

I volontari e le volontarie che dal 2013 hanno reso possibile questo progetto si sono impegnati in attività settimanali comprensive di workshops, eventi aperti al pubblico e campi di volontariato internazionale; in altre parole, hanno svolto un lungo lavoro di informazione e sensibilizzazione sulle tematiche migratorie.

Attività con i e le minori

Il/la volontario/a SVE supporterà le attività strutturali di Útilapu e parteciperà all’implementazione delle attività del working group Open Doors. Tra queste, sarà richiesta la partecipazione al programma “promozione dell’inclusione sociale attraverso l’arte” che verrà sviluppato presso il centro di accoglienza per minori situato a Fót.

Requisiti

Tuttavia, vista la delicatezza del progetto, si richiede che il candidato o la candidata sia una persona creativa, non solo perché il progetto verrà sviluppato attraverso l’arte, ma principalmente per via del target group con cui si lavorerà quotidianamente.

Infatti, si lavorerà insieme a bambini/e e ragazzi/e che hanno alle spalle l’esperienza traumatica del viaggio e della perdita. Ma, d’altro canto, sono giovanissimi/e che hanno molte domande, energie e aspettative.

Lavorare con questo genere di target group è faticoso in senso fisico, mentale e psichico. Il/la volontario/a non sarà mai solo/a nello svolgimento delle attività. Ma, nonostante questo, cerchiamo una persona che sia in grado di improvvisare, di trovare soluzioni rapidamente e di far fronte a problematiche improvvise.

Il/la volontario/a deve essere una persona paziente, tollerante e aperta di mente. Deve possedere buone capacità organizzative, un’attitudine positiva e propositiva. Siamo in cerca di una persona in grado di lavorare individualmente e in gruppo, flessibile e affidabile. Ultimo requisito necessario: avere precedenti esperienze di lavoro con bambini e ragazzi.

Candidatura

Inviare CV e lettera di motivazioni in inglese all’indirizzo evs@sci-italia.it entro il 15 giugno 2018.

Dare una mano e condividere un sorriso: un campo con bambini e ragazzi in Croazia

Dare una mano e condividere un sorriso: un campo con bambini e ragazzi in Croazia

Il campo:

SCI-Croazia insieme all’ organizzazione Volenterski Centre Zagreb promuove un campo di volontariato dal 17 al 26 agosto per lavorare con bambini e ragazzi con disagi comportamentali.

I/Le volontari/e lavoreranno direttamente con i giovani dell’istituto di istruzione minorile e con i bambini delle scuole elementari che sono inclusi nel programma.

Il lavoro sarà incentrato sulla prevenzione dei problemi comportamentali, con l’obiettivo di far conoscere il lavoro dell’associazione e sensibilizzare la comunità locale sulla prevenzione di questi disturbi. 

L’approccio con cui si continua a lavorare con i bambini e i ragazzi è stato riconosciuto dalle organizzazioni internazionali di volontariato come unico e moderno.

Il lavoro:

I/Le volontari/e dovranno preparare e partecipare a tutte le attività che includono la collaborazione e la condivisione con i bambini e i ragazzi del centro.

Le attività saranno basate principalmente su gruppi di lavoro suddivisi in :

1) Workshop interattivi, tra cui giochi  per conoscersi ed imparare a lavorare insieme, la conoscenza di  altre culture attraverso presentazioni di canzoni o piatti tipici dei paesi di provenienza dei volontari, ed altre attività destinate a migliorare la comunicazione e le capacità sociali.

2) Allestimento ed organizzazione di laboratori creativi di arte e musica, oltre che corsi di riuso e riciclo.

3) Partecipazione alle varie attività sportive e nello svolgimento nei giochi all’aperto.

I volontari durante il campo lavoreranno per un massimo di 6 ore al giorno e avranno ovviamente 1 giorno libero.

Alloggio

I/Le volontari/e saranno sistemati in camere con due letti  nei padiglioni all’interno della struttura. Non serve portare il sacco a pelo in quanto verranno fornite lenzuola e coperte.Ogni padiglione contiene 2 bagni, 2 docce e una piccola cucina.

I/Le volontari/e stessi saranno responsabili della pulizia del padiglione e prepareranno i pasti nella struttura (colazione, pranzo, cena).

Requisiti:

La lingua ufficiale del campo sarà ovviamente l’inglese. Sarà richiesta inoltre una lettera di motivazione che dovrà includere: precedenti esperienze di lavoro con i bambini e i giovani delle scuole (soprattutto nelle istituzioni di assistenza sociale), un piano per il  workshop che vorresti organizzare come volontario/a e i materiali necessari per allestirlo.

Dal momento che il target di questo campo è costituito  da bambini e giovani con problemi comportamentali ed emotivi, ci si aspetta che i volontari siano altamente responsabili e che  siano disponibili a lavorare a stretto contatto con gli educatori.

Obbligatorio : Dal momento che ci si dovrà confrontare con dei minori, dopo essere stati accettati al campo, i volontari dovranno fornire  una certificazione da parte della polizia dove si dichiari ufficialmente che non sono stati commessi reati

Si dovrà anche presentare un certificato medico che attesti di non soffrire di malattie contagiose, psicologiche o mentali; il tutto ovviamente per garantire la sicurezza e la salute degli ospiti della struttura.

Posizione approssimativa:

Bedekovčina è una piccola città, situata nella parte nord occidentale della Croazia, con circa 3.400 abitanti. Si trova a circa 50 km da Zagabria, raggiungibile in circa 1 ora di treno.

Leggi la scheda completa del campo.

Per maggiori informazioni sui campi SCI nel Nord nel mondo, ecco la pagina dedicata.

Tutti i campi di volontariato del Servizio Civile Internazionale sono consultabili sul database www.workcamps.info.

 

Ti piacerebbe coordinare un campo in un villaggio vacanze in Sardegna, per l’inclusione di persone con disabilità?

Ti piacerebbe coordinare un campo in un villaggio vacanze in Sardegna, per l’inclusione di persone con disabilità?

Insieme alla cooperativa sociale “Villaggio Carovana”, in Sardegna, SCI-Italia organizza un campo di volontariato all’insegna dell’inclusione sociale e a supporto delle attività ludico-ricreative che coinvolgono persone adulte e bambini con disabilità fisiche e mentali.

Oltre a relazionarsi con gli ospiti, i/le volontari/e avranno il compito di accompagnarli in spiaggia e aiutarli nelle attività quotidiane, avendo anche la possibilità di partecipare insieme a corsi di pittura, giardinaggio ed altre iniziative, sia dentro che fuori la struttura.

Le relazioni umane sono alla base di un mondo più giusto e solidale, e questo campo si pone come obiettivo di creare un modello di inclusione sociale che vada oltre le disabilità.

Il campo si svolgerà dall’8 al 22 Luglio , dal 22 Luglio al 5 Agosto, dal 5 al 19 Agosto, dal 19 Agosto al 2 Settembre e dal 2 al 12 Settembre a Castiadas, in provincia di Cagliari (Sardegna).

Ti piacerebbe coordinare un campo come questo?

Partecipa alla formazione per coordinatori e coordinatrici di campi! Due appuntamenti ti aspettano:

  • Roma, 11-12-13 maggio
  • Cesano Maderno (MB), 8-9-10 giugno

Compila il form online per candidarti; se vuoi ricevere informazioni, contattaci all’indirizzo workcamps@sci-italia.it o chiama la Segreteria Nazionale al numero 06 5580644.

Un campo di volontariato in Grecia per supportare le attività educative e la tutela dei minori

Un campo di volontariato in Grecia per supportare le attività educative e la tutela dei minori

Dal 30 giugno al 26 luglio SCI-Italia e “Happy children-Happy youth Camps”, (associazione No-profit, operante in Grecia con più di 80 anni di attività) promuovono un campo di volontariato di supporto sociale ed educativo a tutela dei e delle minori, nei pressi della città di Elefsina.

Un’iniziativa unica, all’insegna del servizio e della solidarietà internazionale, giunta ormai alla sua 17esima edizione e che ha visto in questi anni più di 150 volontari/e mettersi in gioco e dare il loro contributo per sostenere questa meravigliosa esperienza solidale.

Il campo ospita circa 150 bambini e ragazzi con gravi problemi sia economici che sociali e i/le volontari/e saranno affiancati nelle loro attività dallo staff associativo locale.

I/Le volontari/e, oltre che a gestire ed organizzare il supporto formativo ai bambini, impareranno anche nozioni generali sull’arte e la tradizione culturale greca, partecipando ad un corso base di lingua e ad approfondimenti e lezioni su teatro delle ombre, danze tipiche tradizionali e corsi di artigianato.

Le attività quotidiane da svolgere nel contesto associativo saranno quelle di preparare i pasti per i minori ospiti della struttura, la gestione e pulizia della cucina, l’allestimento e il mantenimento dell’area parco e più in generale, l’affiancamento allo staff durante le iniziative educative, ludiche e sportive.

La lingua del campo è l’inglese.

Leggi la scheda completa del campo

Per maggiori informazioni sui campi SCI nel Nord nel mondo, ecco la pagina dedicata.

Tutti i campi di volontariato del Servizio Civile Internazionale sono consultabili sul database www.workcamps.info.

Attività creative con i minori richiedenti asilo: un campo in Finlandia

Attività creative con i minori richiedenti asilo: un campo in Finlandia

Dal 28 giugno al 12 luglio 2017 un campo di volontariato presso il centro per minori richiedenti asilo Siuntio, situato nelle campagne idilliache nei dintorni di Helsinki.

Il centro ospita circa 40 minori richiedenti asilo (16/17 anni) giunti in Finlandia senza le proprie famiglie. Poiché la location è situata in una zona remota, si è scelto di promuovere la presenza di volontari/e internazionali in loco per rendere le vacanze estive degli ospiti più piacevoli, attraverso la condivisone e lo scambio tra culture e l’ideazione di attività da svolgere. Parte del lavoro si svolgerà anche presso un altro centro per rifugiati, Inkoo, vicino alla costa e distante da Siuntio 20 chilometri circa.

I/le partecipanti al campo passeranno con i/le giovani ospiti la maggior parte del tempo, organizzando attività ludiche, sportive, artistiche o escursioni nella natura circostante. La scorsa estate alcune attività hanno riguardato anche la cucina e la costruzione di aquiloni; l’importante è riuscire a stare bene insieme e organizzare attività collettive.

La parte studio sarà centrata principalmente sulle questioni riguardanti i minori richiedenti asilo, oltre che a dedicare un approfondimento alla cultura locale di Siuntio.

Questo campo fa parte della campagna internazionale dello SCI “Building Bridges“, che ha come obiettivo far accrescere la consapevolezza e stimolare riflessioni sulla crisi dei rifugiati e il fenomeno delle migrazioni forzate più in generale.

La lingua del campo è l’inglese.

Leggi qui la scheda completa del campo.

Per maggiori informazioni sui campi SCI nel Nord nel mondo, ecco la pagina dedicata.

Tutti i campi di volontariato del Servizio Civile Internazionale sono consultabili sul database www.workcamps.info.