fbpx

Manutenzione del parco ecologico per promuovere uno stile di vita sostenibile: un campo in Marocco

Manutenzione del parco ecologico per promuovere uno stile di vita sostenibile: un campo in Marocco

Il campo

Dal 20 gennaio al 3 febbraio 2019 un campo di volontariato in Marocco, per supportare la manutenzione del parco ecologico e contribuire al dibattito sull’ecologia nella vita quotidiana.

Il campo è organizzato dall’associazione EVO (Espace Volontaire Oujda), fondata nel 2003 a Oujda, in Marocco. È composta da un gruppo di giovani locali che ha scelto di impegnarsi in progetti di volontariato. Infatti, negli anni ha accumulato molta esperienza di lavoro sociale, in particolare nell’organizzazione di campi. Inoltre, è riuscito a creare reti sociali sul territorio, coinvolgendo centri giovanili, organizzazioni locali e partner internazionali. In altre parole, il loro obiettivo è quello di creare un’atmosfera di solidarietà e impegno, in particolare in materia di protezione ambientale e tutela del patrimonio artistico-archeologico. Per queste ragioni, l’obiettivo di questo campo è la manutenzione del parco ecologico e la creazione di dibattito attorno al tema dell’ecologismo.

Attività

I/le volontari/e si impegneranno in lavori manuali e di giardinaggio. In primo luogo, ripareranno i materiali in legno rovinati dall’erosione del tempo. Inoltre, lavoreranno per la manutenzione del parco ecologico in tutti i suoi spazi verdi.

Inoltre, avranno anche l’opportunità di visitare la città di Oujda e i suoi dintorni, grazie al supporto del team di volontari/e locali.

Come parte studio, i/le volontari/e approfondiranno, attraverso dei dibattiti, la questione ecologica nella vita di tutti i giorni; molte di queste discussioni verranno affrontate con il pubblico che quotidianamente attraversa il parco. Il parco ecologico si estende per circa 25 ettari ed è considerato un sito unico in tutto il Marocco.

Alloggio

I/le volontari/e alloggeranno presso un dormitorio condiviso presso il centro giovanile, in camere da 3 o 4 letti. È richiesto di portare le proprie lenzuola e asciugamani, oltre ai vestiti da lavoro.

La lingua del campo è l’inglese, quella locale il francese.

Leggi la scheda completa del campo.

Questo progetto fa parte dei programmi Nord/Sud. I volontari devono avere almeno 20 anni e aver preso parte alle formazioni (primo incontro e 2 livello) di preparazione organizzate dallo SCI Italia.

Per maggiori informazioni sui campi SCI nel Sud del mondo, ecco la pagina dedicata.

Tutti i campi di volontariato del Servizio Civile Internazionale sono consultabili sul database www.workcamps.info.

Valorizzare le risorse naturali all’interno di un parco: un campo in Messico

Valorizzare le risorse naturali all’interno di un parco: un campo in Messico

 Il campo:

Dall’1 al 15 Settembre 2018 Sci Italia promuove un campo di volontariato internazionale in Messico, all’interno del Parco San José, su sostenibilità e valorizzazione delle risorse ambientali.

Il Parco educativo San Josè, è un centro di educazione ambientale e cultura della formazione, che incoraggia una società partecipativa verso la conservazione delle risorse naturali nella regione di Tsotsil nel Chiapas.

Il parco è situato a 8 km dalla città di San Cristobal de las Casas, in Chiapas, in un’area di 16 ettari di foresta di querce e pini, ecologicamente importante in termini di conservazione della flora e della fauna.

All’interno di questo parco si trovano l’Unità di Gestione Ambientale (UMA) e la Stazione Biologica e tra i progetti ci sono la costruzione, la riabilitazione e la manutenzione delle strutture del parco.

Le attività:

I/Le volontari/e parteciperanno alla creazione e allo sviluppo di materiali didattici per la comprensione delle problematiche ambientali. Questo materiale didattico consentirà al team del parco di continuare ad insegnare e trasmettere un senso di partecipazione e responsabilità di fronte a problemi ambientali.

Allo stesso tempo i/le volontari/e lavoreranno alla progettazione e alla creazione di uno spazio con giochi per bambini, così da svolgere attività ludiche durante il loro soggiorno nel Parco Educativo San José.

Alloggio:

I/le volontari/e alloggeranno presso le strutture del progetto in una camerata mista e condivisa e dovranno portare il proprio sacco a pelo e le coperte. Avranno anche accesso a servizi come acqua calda, bagni e cucina, NO WIFI.

Il cibo sarà ovviamente preparato da tutti i volontari ed eventuali esigenze dietetiche particolari devono essere comunicate prima dell’inizio del campo.

Requisiti:

I/Le volontari/e dovranno avere una mentalità aperta e dimostrare una certa flessibilità per lavorare in un ambiente a pieno contatto con la natura ed essere pronti ad affrontare il lavoro fisico.

La lingua ufficiale del campo è l’inglese, ma sarebbe gradito un livello base di spagnolo. Inoltre i/le volontari che vorranno, sono invitati a registrarsi per un programma intensivo di spagnolo o  altra lingua maya o indigena nella scuola  culturale “La casa en el árbol”.

Ubicazione approssimata:

Il parco appartiene al comune di Zinacantan e dista 8 km dalla città di San Cristóbal de las Casas, Chiapas. San Cristobal è un’incantevole cittadina che ha mantenuto la sua architettura coloniale e il suo sapore messicano, accogliendo un misto di culture indigene, nazionali e internazionali.

Note:

Importante portare repellente per insetti e vestiti che possano coprire la maggior parte del corpo, questo perché il periodo prevede una stagione calda e piovosa. Fondamentale inoltre tenere un comportamento appropriato di fronte ai bambini nella comunità.

Leggi la scheda completa del campo.

Questo progetto fa parte dei programmi Nord/Sud. I volontari devono avere almeno 20 anni e aver preso parte alle formazioni (primo incontro e 2 livello) di preparazione organizzate dallo SCI Italia.

Per maggiori informazioni sui campi SCI nel Sud del mondo, ecco la pagina dedicata.

Tutti i campi di volontariato del Servizio Civile Internazionale sono consultabili sul database www.workcamps.info.