fbpx

Praticare la permacultura nel settore ortofrutticolo: un campo in Togo

Praticare la permacultura nel settore ortofrutticolo: un campo in Togo

Il campo

Dal 10 al 23 dicembre 2018 un campo di volontariato in Togo, presso la comunità di Kpalimé, per supportare un progetto agricolo basato sulla permacultura.

Tale progetto è infatti parte di un approccio di sviluppo sostenibile, che rispetta la conservazione della biodiversità e la promozione della coltivazione di prodotti biologici. Attraverso la messa in pratica di tali principi, l’obiettivo dell’Ong ASTOVOT è la promozione della cultura sul biologico e l’accessibilità di tali prodotti per la popolazione locale.

L’orto in cui il progetto si sviluppa, difatti, rappresenta un luogo di scambio di esperienze sui valori della produzione biologica e sul consumo sostenibile di prodotti locali.

Le attività

Gli obiettivi del campo sono, in particolare, la preservazione della biodiversità e il miglioramento dell’ambiente circostante, lo sviluppo di differenti generi di colture biologiche, l’incoraggiamento al consumo di tali prodotti da parte della popolazione locale.

Oltre a questo, le attività principali del progetto riguarderanno la cura e il mantenimento dell’orto (togliere le erbacce, preparare il terreno, selezionare le sementi, fabbricare il compost, creare un sistema di irrigazione, potature e così via). Inoltre, ai/alle volontari/e del campo è richiesto di svolgere delle attività pedagogiche per i bambini e le bambine locali nell’orto stesso.

Alloggio

Le condizioni dell’alloggio sono generalmente rudimentali. I/le volontari/e alloggeranno presso una casa fornita di più camere da letto, situata in prossimità del sito del progetto. Se possibile, è richiesto di portare con se materassino, sacco a pelo e repellente per zanzare.

La cucina invece sarà gestita dallo stesso gruppo dei volontari. L’acqua potabile è disponibile. L’accesso ad internet e all’elettricità è molto limitato.

Lingua

Le lingue del campo sono l’inglese e il francese. In particolare, la conoscenza del francese è molto utile per poter comunicare più facilmente con la popolazione locale.

Leggi la scheda completa del campo.

Questo progetto fa parte dei programmi Nord/Sud. I volontari devono avere almeno 20 anni e aver preso parte alle formazioni (primo incontro e 2 livello) di preparazione organizzate dallo SCI Italia.

Per maggiori informazioni sui campi SCI nel Sud del mondo, ecco la pagina dedicata.

Tutti i campi di volontariato del Servizio Civile Internazionale sono consultabili sul database www.workcamps.info.

Un progetto per sostenere l’agricoltura biologica in una fattoria vietnamita

Un progetto per sostenere l’agricoltura biologica in una fattoria vietnamita

Il campo:

Volunteers For Peace Vietnam (VPV), un’organizzazione no-profit, fondata nel 2005 con lo scopo di promuovere il volontariato come mezzo di scambio culturale ed educativo e come approccio per affrontare i problemi sociali, organizza un campo di volontariato all’interno di una fattoria in Vietnam dal 4 al 10 settembre.

Lo scopo del progetto è quello di fornire ai volontari la possibilità di scambi culturali con le popolazioni locali, imparando le tecniche per gestire una fattoria biologica professionale.

Le attività:

L’agricoltura biologica è un sistema di coltivazione basato sul ciclo biologico naturale dell’ecosistema; anche la biodiversità che si adatta alle condizioni climatiche e al suolo locale è fondamentale, soprattutto se combinata con la scienza e le tecniche agricole tradizionali. Il tutto senza usare prodotti chimici sintetici, al fine di creare prodotti che siano naturali e allo stesso tempo proteggano l’ambiente. Questa azienda agricola si fonda sulla regola dei 6 NO: NO a pesticidi ed erbicidi, NESSUN impianto su suolo e acqua contaminati da prodotti chimici agricoli, NO all’utilizzo di regolatori di crescita, NO ai fertilizzanti chimici, ai conservanti e infine NO ai semi geneticamente modificati.

Tipologia di lavoro:

  I/Le volontari/e saranno responsabili del lavoro affidatogli dal gestore dell’azienda agricola. I compiti generali saranno: – seminare e curare il nuovo orto nella fattoria – irrigare la fattoria con un particolare tipo di acqua. –  Inoltre, i volontari avranno la possibilità di interagire con i bambini vietnamiti che vengono qui per conoscere la fattoria biologica. I volontari saranno anche incoraggiati a proporre nuove idee per migliorare la qualità dei prodotti e la gestione della fattoria. I/Le  volontari/e lavoreranno 5 giorni a settimana e l’orario di lavoro sarà dalle 8:00 alle 11:00 e dalle 13:30 alle 16:00. Prevista anche una parte studio concernente un approfondimento su “il lavoro nelle fattorie biologiche”.

Requisiti:

I volontari devono avere almeno 20 anni e mostrare interesse ed entusiasmo verso le tematiche trattate. In relazione a questo,  ci si aspetta dai volontari un forte spirito di iniziativa quando lavorano nella fattoria. Soprattutto,  dovranno impegnarsi ed essere amichevoli e pazienti, contribuendo a migliorare il rapporto con i lavoratori locali.

Alloggio:

I/Le volontari/e alloggeranno in un dormitorio, condividendo stanze con altri volontari. Massimo di 7 – 9 persone per camera, in 9 letti a castello. La casa dispone di servizi igienici, docce calde e ventilatori a soffitto. La casa dispone di TV, WIFI gratuito, frigorifero e angolo cottura. Lingua: la lingua del paese è vietnamita, quella del campo ovviamente l’inglese.

Ubicazione approssimata: Ho Chi Minh City, Vietnam

Leggi la scheda completa del campo.

Questo progetto fa parte dei programmi Nord/Sud. I volontari devono avere almeno 20 anni e aver preso parte alle formazioni (primo incontro e 2 livello) di preparazione organizzate dallo SCI Italia.

Per maggiori informazioni sui campi SCI nel Sud del mondoecco la pagina dedicata.

Tutti i campi di volontariato del Servizio Civile Internazionale sono consultabili sul database www.workcamps.info.