Prendersi cura di un Giardino Botanico: un campo in Armenia

Prendersi cura di un Giardino Botanico: un campo in Armenia

Dal 9 al 22 agosto 2017 un campo in Armenia presso il Giardino Botanico Nazionale, situato a nordest di Yerevan ed esteso su circa 80 ettari di territorio.

Da 12 anni vengono organizzati campi di volontariato in questa sede, per promuovere lo scambio internazionale e valorizzare il patrimonio naturalistico che la caratterizza. Tale Giardino Botanico è sotto la responsabilità dall’Accademia Nazionale delle Scienze armena, la quale tutela la varietà di flora presente sul territorio e porta avanti la costruzione di un ricco erbario di differenti esemplari di piante e arbusti. Si tratta di una varietà che raggiunge circa le 200 specie diverse, varietà che permette di stabilire solide basi di studio delle stesse e delle interazioni ecologiche tra i diversi esemplari, in un contesto ambientale naturale.

L’obiettivo principale del campo è far sì che i/le volontari/e partecipanti possano cimentarsi in attività di conservazione del Giardino: prendersi cura dell’area, pulire i sentieri, rimuovere le erbacce, potare gli alberi, preparare i nuovi esemplari ad essere innestati nel terreno, ripulire la zona circostante, e via dicendo.

Durante la parte studio i/le volontari/e saranno seguiti/e dallo staff del Giardino Botanico che provvederà spiegare e approfondire questioni di botanica, ambiente e natura.

La lingua del campo è l’inglese.

Leggi la scheda completa del campo.

Per maggiori informazioni sui campi SCI nel Nord nel mondo, ecco la pagina dedicata.

Tutti i campi di volontariato del Servizio Civile Internazionale sono consultabili sul database www.workcamps.info.

Training per educatori e educatrici in Armenia “iNTERACT & iLEARNING”: call aperta

Training per educatori e educatrici in Armenia “iNTERACT & iLEARNING”: call aperta

Dal 18 al 26 settembre 2017 a Dilijan, in Armenia, si terrà un training dedicato a tutti/e coloro che lavorano come educatori/educatrici, in contesti giovanili e di gruppo, che desiderano sviluppare le proprie competenze, le proprie capacità di gestione di un gruppo e dei conflitti all’interno di esso.

Dinamiche di gruppo, regole, attività introduttive, presentazioni, guidare le discussioni, gestire comportamenti provocatori, comunicazione non verbale, il ruolo degli energisers, l’uso di giochi e di momenti creativi, sono solo alcuni dei temi che verranno affrontati durante i 7 giorni di corso.

Il training è rivolto a chi ha già accumulato dell’esperienza sul campo, ma anche e soprattutto a chi sta iniziando a lavorare nel settore giovanile come educatore, operatore, coordinatore o volontario.

Alle sessioni di discussione più teoriche seguiranno esercitazioni pratiche, durante le quali si farà l’esperienza di gestione di un gruppo di giovani, condivisa tra tutti/e i/le partecipanti del corso.

Leggi qui la call per informazioni più dettagliate.

Per partecipare, è necessario sottoscrivere la quota di tesseramento SCI (20 euro) e il versamento di ulteriori 10 euro di quota di partecipazione.

Le spese di viaggio sono rimborsate, entro i limiti specificati nella call.

Per candidarsi: inviare CV e lettera di motivazione a coordinamento@sci-italia.it entro il 16 luglio.

bool(false)