Migrazione, yoga e meditazione: un campo di volontariato a Isernia

Migrazione, yoga e meditazione: un campo di volontariato a Isernia

Migrazione, yoga e meditazione: un campo di volontariato a Isernia

Il Campo

In collaborazione con l’associazione “Arcivescovo Ettore di Filippo”, proponiamo, dal 31 maggio al 9 giugno, un campo di volontariato nel comune di Cantalupo nel Sannio (Isernia), dal titolo Migrazione, yoga e meditazione – un modo naturale di vivere nella comprensione reciproca e nella pace.

L’Associazione “Arcivescovo Ettore di Filippo” è stata fondata da padre Francis Tiso a febbraio 2017 a Cantalupo nel Sannio, ha lo scopo di promuovere la cultura dell’accoglienza e della tolleranza, della pace, della solidarietà, dell’ecologia e dello spirito di condivisione e generosità.
Per questo svolge attività socio-educative creative e workshop, diverse iniziative sullo stile di vita e la meditazione sostenibili, eventi su questioni ambientali e profondo legame con la natura.

Attività

Il lavoro dei/lle volontari/e includeranno pratiche di Yoga ogni mattina, lavori agricoli, giardinaggio, raccolta di erbe selvatiche. Apriranno un percorso escursionistico e decoreranno una fontana insieme alla comunità locale.
I/le volontari/e vivranno, studieranno e collaboreranno con persone che cercano protezione internazionale.

Parte studio: Si concentrerà su tre macro-temi: dialogo interreligioso, ecologia profonda e migrazioni.
In particolare, ogni pomeriggio un’intensa sessione di studio sul dialogo interreligioso sarà condotta da Padre Francis Tiso, PhD in Teologia e Storia e tibetologo di fama mondiale.

Alloggio

I/le volontari/e saranno sistemati in tre stanze, divisi per sesso ed età se necessario. Wi-fi illimitato sarà disponibile in tutto l’edificio. Lenzuola e asciugamani sono forniti. Ci sono due bagni in comune. La cucina si trova nello stesso edificio.
I/le volontari/e saranno responsabili della pulizia degli spazi privati ​​e comuni a turno e per l’aiuto in cucina. 

La lingua ufficiale è l’inglese, sono parlate anche italiano, francese, spagnolo e arabo nel campo di lavoro.

Leggi la scheda del campo completa.

Per maggiori informazioni sui campi SCI nel Nord nel mondoecco la pagina dedicata.

Tutti i campi di volontariato del Servizio Civile Internazionale sono consultabili sul database www.workcamps.sci.ngo.

Migrazioni, yoga e meditazione: un campo in Molise per l’inclusione sociale.

Migrazioni, yoga e meditazione: un campo in Molise per l’inclusione sociale.

Il campo:

Dal 17 al 23 settembre 2018 SCI Italia organizza un campo di volontariato a Cantalupo nel Sannio, con l’associazione “Arcivescovo Ettore di Filippo” fondata nel febbraio 2017 , con lo scopo di promuovere una cultura di pace, accoglienza, dialogo e inclusione, da contrapporre alla prevaricazione, al fanatismo e alla devastazione ambientale.

Intendiamo contribuire al miglioramento delle condizioni generali  in termini di inclusione sociale, per facilitare l’incontro e la comprensione tra richiedenti asilo, operatori dell’ospitalità e comunità locali, al fine di trasformare e risolvere eventuali dinamiche conflittuali.

Attività:

I compiti da svolgere durante il campo includeranno ogni mattina pratiche di yoga e meditazione , pulizia a turno degli spazi , interni ed esterni, contribuendo alla preparazione dei pasti, così come lavori agricoli, giardinaggio , percorsi e organizzazione di attività interculturali con richiedenti asilo e rifugiati.

Prevista anche una parte studio, che si concentrerà su tre macro-temi: dialogo religioso, ecologia e migrazioni. Durante il campo verranno forniti inoltre numerosi approfondimenti per stimolare future indagini individuali e collettive.

Alloggio:

I volontari alloggeranno in tre camere (una camera tripla con un letto matrimoniale e un letto singolo, due doppie) . I due servizi igienici e le due docce sono condivisi e riservati solo ai volontari. La cucina si trova nello stesso edificio in cui soggiornerete. I volontari saranno responsabili a turno della pulizia di spazi privati ​​e comuni e per l’aiuto in cucina. I pasti saranno consumati tutti insieme con i coordinatori e i collaboratori locali. Non è necessario portare materassi, lenzuola o asciugamani.

Requisiti:

Lingua: La lingua ufficiale del campo è l’inglese, opzionale italiano, francese, spagnolo e arabo.

Si spera che i volontari abbiano interesse e/o abbiano esperienza pratica e teorica legata allo Yoga e ad altre scienze spirituali, meditative e contemplative, nonché al dialogo interreligioso, alla nonviolenza, alle migrazioni, all’intercultura e all’ecologia.

Saranno particolarmente apprezzate le abilità legate all’arte, all’artigianato, all’agricoltura e alla medicina naturale.

Note:

Leggi la scheda completa del campo.

Per maggiori informazioni sui campi SCI nel Nord nel mondo, ecco la pagina dedicata.

Tutti i campi di volontariato del Servizio Civile Internazionale sono consultabili sul database www.workcamps.info.