fbpx

Un campo di volontariato per migliorare i sentieri che portano a Casa Chiaravalle

Un campo per sistemare i sentieri che portano a Casa Chiaravalle

Il Campo

Proponiamo dal 30 giugno al 14 luglio, un campo di volontariato presso Casa Chiaravalle per migliorare i sentieri che la collegano a Milano.

Casa Chiaravalle è il più grande bene confiscato alla mafia presente in Lombardia. Può accogliere fino a 70 persone. Ha un focus privilegiato verso l’accoglienza delle donne, con un’attenzione particolare a coloro che hanno subìto violenze psicologiche e fisiche durante il viaggio migratorio.

È presente un giardino di tre ettari di terra con zone incolte e alberi da frutto, in cui si svolgono diverse attività dedicate alla coltivazione e alla didattica verso bambini e scuole. C’è anche un terreno di 7 ettari, in cui predisporre una vera e propria attività agricola che possa offrire formazione e lavoro agli ospiti o agli abitanti del territorio che ne abbiano competenze, i cui frutti serviranno a implementare la sostenibilità di Casa Chiaravalle e a diffondere una cultura di rispetto ambientale.

Attività

I/le volontari/e si impegnereranno a rendere Casa Chiarvalle più sostenibile per l’ambiente, saranno coinvolti nella sistemazione dei sentieri di campagna presenti attorno a Casa Chiaravalle per rendere possibile il collegamento a piedi e bicicletta di Milano con Casa Chiaravalle. Potranno poi realizzare, utilizzando materiale di riuso e naturale le indicazioni per guidare i camminatori.

Parte studio: 
Sarà in 3 parti:

  • La prima dedicata alla storia di Casa Chiaravalle come bene confiscato alla Mafia.
  • Una seconda parte sarà dedicata alla condizione dei migranti in Italia dopo le modifiche di legge e le difficoltà per le realtà presenti di poter costruire dei percorsi di accoglienza che possano diventare di inclusione.
  • Una terza parte sarà poi dedicata all’ambiente, economia circolare, come può essere possibile immaginare un mondo diverso e come Chiaravalle può diventare un luogo di riferimento.

Alloggio

I/le volontari/e saranno ospitati all’interno della struttura in 2 camere con letti. Potranno inoltre dividersi per genere. I pasti saranno forniti dalla struttura e saranno consumati insieme agli altri ospiti della struttura e ai volontari locali. Per la pulizia delle stanze saranno responsabili i volontari. Una volta consumati i pasti sarà cura liberare i tavoli e pulire. I turni per lavare i piatti e pulire i bagni saranno definiti insieme ai responsabili della struttura.

La lingua ufficiale è l’inglese, preferibile ma non necessario l’italiano.

Leggi la scheda del campo completa.

Per maggiori informazioni sui campi SCI nel Nord nel mondoecco la pagina dedicata.

Tutti i campi di volontariato del Servizio Civile Internazionale sono consultabili sul database www.workcamps.sci.ngo.