Promuovere lo scambio interculturale: un campo in Tanzania

Promuovere lo scambio interculturale: un campo in Tanzania

Dal 5 al 18 novembre 2017 un campo in Tanzania, per favorire lo scambio interculturale con le piccole comunità locali.

Nonostante si dica che la popolazione mondiale ha recentemente superato i 7 miliardi di persone, in Tanzania (come del resto in altre parti del mondo) molte persone ancora incontrano a malapena qualcuno che non appartenga al proprio ristretto gruppo di familiari, amici o che sia parte della stessa comunità; e, ancora meno, riescono ad avventurarsi al di fuori del contesto in cui sono cresciute. Il campo, inserito nel progetto più ampio che promuove l’esperienza dello scambio interculturale, ha l’importante obiettivo di fare approcciare persone provenienti da ogni parte del mondo a una realtà alla quale non sono normalmente abituate, favorendo la caduta di barriere e distanze tra un campo e l’altro del globo.

Il progetto punterà a far emergere diversi aspetti culturali per abilitare i/le partecipanti a descrivere la vita economica, familiare e comunitaria delle persone (e quindi anche gli aspetti culturali e tradizionali) centrando il focus sulle persone stesse, e quindi ciò che fanno e come si comportano in un determinato luogo e ora. Verranno svolte molte attività quali la creazione di oggetti tramite la tessitura e l’intreccio di materiali, pittura con l’henné, cucina, e via dicendo. I/le volontari/e prenderanno parte a delle lezioni di swahili, di danza, canto e musica tradizionale. Molte di queste attività verranno svolte con i bambini e le bambine della comunità ospitante.

Come parte studio, verranno svolte discussioni, dibattiti, performance culturali e teatrali che vedranno coinvolte insieme volontari/e internazionali e persone della comunità locale.

La lingua del campo è l’inglese, quella locale il Kiswahili.

Leggi la scheda completa del campo.

Questo progetto fa parte dei programmi Nord/Sud. I volontari devono avere almeno 20 anni e aver preso parte alle formazioni (primo incontro e 2 livello) di preparazione organizzate dallo SCI Italia.

Per maggiori informazioni sui campi SCI nel Sud del mondo, ecco la pagina dedicata.

Tutti i campi di volontariato del Servizio Civile Internazionale sono consultabili sul database www.workcamps.info.

Supportare un campo estivo per bambini/e in un villaggio rurale in Romania

Supportare un campo estivo per bambini/e in un villaggio rurale in Romania

Dal 12 al 26 agosto 2017 un campo nel villaggio rurale Teisani-Olteni, situato nella zona collinare un centinaio di chilometri a nord di Bucarest.

Fino a qualche anno fa, questo luogo era animato dalla vita quotidiana degli abitanti e delle loro famiglie; nel corso degli anni però, il villaggio ha subito un processo di trasformazione: ad oggi, un terzo delle proprietà appartiene a persone che non vi abitano ma vivono nelle città vicine. Il numero di bambini e bambine presenti è calato drasticamente in seguito alla chiusura di una scuola, e questa situazione non lascia prospettare un futuro radioso per chi è rimasto/a.

Il progetto, legato al campo di volontariato e supportato dal comune, mira a portare il mondo vicino ai ragazzi e alle ragazze, rafforzando la loro battaglia per ottenere un’educazione migliore; tramite la presenza di volontari/e internazionali, avranno la possibilità di apprendere e parlare l’inglese, di comprendere ciò che c’è di valore nel loro villaggio e di pensarne un progetto per il futuro.

I/le volontari/e organizzeranno e supporteranno varie attività con un gruppo di circa 20 bambini/e di età compresa tra i 10 e i 14 anni: organizzare attività ludiche per i/le bambini/e che parteciperanno al campo estivo che avrà luogo il 19-20 agosto; facilitare lo scambio culturale tra volontari/e internazionali e ragazzi/e del villaggio; organizzare giochi sia ludici che educativi; discutere insieme un progetto per il futuro del villaggio, utilizzando anche lo strumento dell’intervista alle persone anziane per scoprire elementi del passato e della trasformazione recente; organizzare trekking di gruppo sulle montagne vicine.

La parte studio approfondirà la questione della sostenibilità dell’economia rurale in Europa e oltre.

La lingua del campo è l’inglese, quella locale il rumeno.

Leggi la scheda completa del campo.

Per maggiori informazioni sui campi SCI nel Nord nel mondo, ecco la pagina dedicata.

Tutti i campi di volontariato del Servizio Civile Internazionale sono consultabili sul database www.workcamps.info.