Cinque posizioni aperte per 3 progetti SVE in Svizzera

Cinque posizioni aperte per 3 progetti SVE in Svizzera

I progetti SVE

Il nostro partner SCI Switzerland cerca cinque volontari/e tra i 18 e i 30 anni per tre diversi progetti SVE in differenti località della Svizzera. Tutti i progetti inizieranno a marzo 2019.

Come per ogni progetto SVE, sono garantite le spese di alloggio, vitto, viaggio, corso di lingua ed assicurazione.

1. Circus Lollyop a Lüen

Posizioni: 1 volontario

Durata: 6 mesi (marzo 2019 – settembre 2019)

Il progetto:

Circus Lollypop è un progetto molto particolare, poiché è un progetto itinerante; nello specifico, è un progetto circense pensato per i/le bambini/e e giovani. Il circo comincerà il suo tour a marzo: l’obiettivo è attraversare la Svizzera e fermarsi nelle scuole in varie zone del paese. Al termine del progetto SVE, il volontario (per questo specifico progetto si cerca un volontario maschio) potrebbe avere la possibilità di accompagnare il circo in un paese dell’Europa dell’Est durante il mese di settembre, ma questo mese non farà parte del progetto SVE e sarà quindi, eventualmente, interesse del volontario organizzarlo.

Alloggio:

Il volontario vivrà all’interno di una roulotte durante il tour e per la maggior parte del tempo userà i bagni e le docce delle scuole; la cucina è presente all’interno della roulotte.

Requisiti:

Per questo progetto si cerca un ragazzo realmente motivato a lavorare con bambini e giovani, che si diverta facendolo e che rispetti le idee e i desideri degli stessi bambini con i quali lavorerà. Inoltre, dovrà essere fisicamente in grado di supportare il circo anche nello svolgimento delle mansioni fisiche (come montare e smontare il tendone). Sono considerate positivamente eventuali competenze musicali o teatrali.

2. Asylum Center a Valais

Posizioni: 3 volontari/e.

Durata: 12 mesi (marzo 2019 – febbraio 2020)

Il progetto:

L’Asylum Office di Valais assiste diversi centri di accoglienza nella regione, dove i rifugiati politici vivono, lavorano e ricevono formazione durante l’attesa delle risposte relative alle domande di asilo di ciascuno/a. I/le volontari/e presso l’Asylum Office lavoreranno a Sion nel centro RADOS (il centro per i rifugiati minorenni), e vicino a Vétroz, nel centro Le Botza (il centro per l’integrazione sociale e professionale dei rifugiati). I/le volontari/e supporteranno i rifugiati anche individualmente, accompagnandoli agli appuntamenti medici ed amministrativi, supportandoli nel prendersi cura dei bambini ed organizzando con loro e per loro eventi.

Alloggio:

I/le volontari/e vivranno in due appartamenti condivisi a Sion (situato nelle vicinanze dell’Asylum Center).

Requisiti:

Dal momento che i/le rifugiati politici hanno vissuto esperienze traumatiche e sono stati/e sottoposti/e a forti stress, è richiesta una particolare sensibilità ai/alle volontari/e che li supporteranno, oltre che la condivisione di un approccio teso all’accoglienza e alla cultura della pace. Per partecipare a questo progetto è necessario fornire il proprio casellario giudiziario. Chi ha già svolto esperienze in questo settore avrà più possibilità di essere scelto/a per questo progetto.

3. Centre of Unity Schweibenalp, Brienz

Posizioni: 1 volontario/a

Durata: 12 mesi ( inizio marzo)

Il progetto:

Il “Centro dell’Unità Schweibenalp”, gestisce l’attività seminariale e i giardini di permacultura alpina. Come parte del Global Ecovillages Network (GEN), è considerato come uno dei modelli emergenti per una trasformazione culturale olistica, contribuendo da oltre 30 anni allo sviluppo di una cultura della vita integrale e di sperimentare una convivenza in comunità. Il/la volontario/a svolgerà attività in diverse aree: dal giardino di permacultura (erbaceo, orto, vivaio) ai lavori di casa, dalla cucina alla manutenzione degli ambienti. Sarà possibile inoltre sviluppare un progetto proprio.

Alloggio:

Il/la volontario/a vivrà in un appartamento con altri/e volontari/e (a breve e lungo termine). Ci sono stanze comuni che possono essere utilizzate anche da tutti (ad esempio salottino, biblioteca, sala meditazione, ecc.). I volontari cucineranno e mangeranno insieme alla comunità e agli ospiti del seminario (cucina vegetariana, vegana e in parte ayurvedica).

Requisiti:

I/le partecipanti devono essere motivati a vivere e lavorare in una comunità ecologica, spirituale, composita di tutte le età e le culture.

Candidature:

Per candidarsi, è necessario inviare CV e lettera di motivazione in inglese all’indirizzo mail evs@sci-italia.it (specificando nell’oggetto della mail “SVE Svizzera + numero del progetto“) entro e non oltre il 30 novembre.

Tre posizioni aperte per tre diversi progetti SVE in Svizzera

Tre posizioni aperte per tre diversi progetti SVE in Svizzera

Il nostro partner SCI Switzerland cerca tre volontari/e tra i 18 e i 30 anni di età per tre diversi progetti SVE in differenti zone e città Svizzere, a partire da marzo 2018.

Come per ogni progetto SVE, sono garantite le spese di alloggio, vitto, viaggio, corso di lingua ed assicurazione.

 

 

 

Descrizione dei progetti:

1) Ecovillaggio Sennruti a Degersheim. Durata: 12 mesi, da marzo 2018 a febbraio 2019. L’ecovillaggio è un progetto portato avanti da una comunità olistica che promuove stili di vita sostenibili ed offre ai/alle volontari/e la possibilità di partecipare ad attività di giardinaggio organico, cura dei bambini, organizzazione e gestione di eventi e costruzione di edifici ecologici. L’ecovillaggio è situato nella zona di St. Gallen ed è circondato dalla natura incontaminata; ci sono diversi appartamenti e zone comuni all’interno della comunità, tra cui anche una biblioteca, una stanza per svolgere laboratori artistici, uno spazio dedicato alla danza e allo yoga; c’è inoltre un giardino con l’orto, una sauna e dei giochi per i bambini. La comunità si organizza in diversi gruppi di lavoro, costituiti da persone provenienti da diverse culture e con età differenti.

Alloggio: i/le volontari/e vivranno in un appartamento condiviso all’interno dell’ecovillaggio.

Requisiti: si cercano volontari/e desiderosi/e di vivere e lavorare in una comunità ecologica ed aperta, con bambini, giovani, adulti e anziani. Ai volontari è richiesto di condividere i principi e le regole su cui si fonda tale comunità.

 

2) Circus Lollyop a Lüen. Durata: 6 mesi, da marzo ad agosto 2018. Il progetto di Circus Lollypop è un progetto molto particolare, poiché è un progetto itinerante; nello specifico, è un progetto di circo a contatto diretto con bambini e giovani. Il circo comincerà il suo tour a marzo: l’obiettivo è attraversare la Svizzera e fermarsi nelle scuole in varie zone del Paese. Alla fine del progetto SVE il volontario (per questo specifico progetto si cerca un volontario maschio) potrebbe avere la possibilità di accompagnare il circo in un paese dell’Europa dell’Est durante il mese di settembre, ma questo mese non farà parte del progetto SVE e sarà quindi, eventualmente, interesse del volontario organizzarlo.

Alloggio: condizioni di alloggio semplici, chi parte per il progetto SVE vivrà all’interno di una roulotte durante il tour e per la maggior parte del tempo userà i bagni e le docce delle scuole; la cucina è presente all’interno della roulotte.

Requisiti: per questo progetto si cerca un ragazzo, realmente motivato a lavorare con bambini e giovani, che si diverta facendolo, e che rispetti le idee e i desideri degli stessi bambini con i quali lavorerà. Si cerca un ragazzo in grado di supportare il circo anche nello svolgimento delle mansioni fisiche (montare e smontare il tendone). Sono considerate positivamente eventuali competenze musicali o teatrali.

 

3) Asylum Center a Valais. Durata: 12 mesi, da marzo 2018 a febbraio 2019. L’Asylum Office di Valais assiste diversi centri di accoglienza nella regione, nei quali i rifugiati politici vivono, lavorano e ricevono un’educazione, in attesa delle risposte relative alle domande di asilo di ciascuno/a. I/le volontari/e presso l’Asylum Office lavoreranno a Sion nel centro RADOS (il centro per i rifugiati minorenni), e vicino a Vétroz, nel centro Le Botza (il centro per l’integrazione sociale e professionale dei rifugiati). I/le volontari/e supporteranno i rifugiati anche individualmente, accompagnandoli agli appuntamenti medici ed amministrativi, supportandoli nel prendersi cura dei bambini ed organizzando con loro e per loro eventi.

Alloggio: i/le volontari/e vivranno in due appartamento condivisi a Sion (situato nelle vicinanze dell’Asylum Center).

Requisiti: dal momento che i/le rifugiati politici hanno vissuto esperienze traumatiche e sono stati/e sottoposti/e a forti stress, è richiesta una particolare sensibilità ai/alle volontari/e che li supporteranno, oltre che la condivisione di un approccio teso all’accoglienza e alla cultura della pace. Per partecipare a questo progetto è necessario fornire il proprio casellario giudiziario. Chi ha già svolto esperienze in questo settore avrà più possibilità di essere scelto/a per questo progetto.

 

Per candidarsi, inviare CV e motivation letter in inglese all’indirizzo evs@sci-italia.it, indicando nell’oggetto dell’email la dicitura “SVE in Svizzera” ed il numero del progetto al quale si fa riferimento.

Termine ultimo per candidarsi: 31 ottobre 2017.

Gitannekesfoor, un festival di cultura gitana: campo nel Belgio fiammingo

Gitannekesfoor, un festival di cultura gitana: campo nel Belgio fiammingo

Dal 25 agosto al 7 settembre un campo nel Belgio fiammingo per supportare la decima edizione del festival Gitannekesfoor, che valorizza la cultura gitana, partecipato da tante famiglie, artisti, performer circensi e tanti altri.

Il festival è organizzato e gestito completamente su base volontaria: non ha sponsor né pubblicità, tutti i prodotti che vi vengono consumati sono locali e sostenibili. Nel 2017 ricorre la sua decima edizione, e per il quarto anno ospiterà un campo di volontariato internazionale. Il festival è accessibile a bambine e bambini e frequentato da una media di 6mila visitatori in tre giorni.

Dall’anno scorso si è avviata una positiva cooperazione anche con i richiedenti asilo ospitati in centri poco distanti, i quali si sono uniti allo staff e hanno organizzato e gestito attivamente il festival.

I/le volontari/e partecipanti del campo affiancheranno lo staff locale nei compiti di preparazione del festival e sono invitati/e ad esprimere la propria creatività laddove si sentano ispirati: montare i palchi, decorare gli ambienti, preparare i pasti e via dicendo.

Come parte studio verrà svolta una visita turistica presso l’area storica di Ghent. Verranno inoltre approfondite nozioni e pratiche di conservazione e tutela della natura.

La lingua del campo è l’inglese, quella locale l’olandese.

Leggi la scheda completa del campo.

Per maggiori informazioni sui campi SCI nel Nord nel mondo, ecco la pagina dedicata.

Tutti i campi di volontariato del Servizio Civile Internazionale sono consultabili sul database www.workcamps.info.