fbpx

RaccontiamoSCI: Il work camp digitale “Sustainable Lifestyles in Lockdown”

Silvana ci racconta questa “sorta di esperimento” di campo di volontariato in digitale organizzato da SCI Germany che mostra come continuino il desiderio e l’impegno nel fare rete, condividere idee e migliorare la nostra terra, nonostante il difficile momento sanitario-economico-sociale che ha interrotto lo spostamento fisico delle persone a livello internazionale.

La tecnologia, il web in particolare, gioca un ruolo fondamentale in questo caso.. ed è usato nel migliore dei modi: appunto per fare rete, condividere idee e progetti per il presente e il futuro! 

In questo particolare periodo anche le Istituzioni stanno riconoscendo sempre più l’importanza del ruolo del volontariato nella società: persone che oltre le frontiere, al di là delle barriere linguistico – culturali si mettono in gioco per un futuro sostenibile anche via web! 

E’ vero che un Campo di volontariato in digitale non è il “classico Campo” dove coltivi mangrovie, dipingi una staccionata, insegni e giochi con classi di bimbi o fai attività manuali in sostanza… ma leggendo quanto ci racconta Silvana il Campo è servito a organizzare e pianificare qualcosa da mettere poi in pratica e con una forte ricaduta sul territorio, come fanno tutti i campi internazionali.

 

Servizio Civile Internazionale Italia

 

Organizzato da SCI Germany, il work camp digitale: “Sustainable Lifestyles in Lockdown – Stili di vita sostenibili durante il lockdown”.

Si è tenuto nella prima settimana di Maggio 2020. Sedici partecipanti da Germania, Russia, Spagna, Francia, Ucraina, India, Sri Lanka, Turchia, Italia, Romania, Tailandia e Sud Africa.

Presenti membri di SCI, GAIA Micro Grant Program ed altre organizzazioni di volontariato.

Le coordinatrici di SCI Germany Liliia Stepchenko, Nina Mialo, Nataly Beketova, Christiane Neuhaus e Nushrath Ajee hanno gestito con passione una settimana di intenso lavoro.

Attività di gruppo, brainstorming, workshops, ricerca e condivisione di articoli e materiali video attraverso il gruppo Facebook dedicato uniti a due sessioni quotidiane di lavoro in Zoom.

I temi trattati sono stati: 

  • riduzione, riciclo e separazione dei rifiuti, 
  • riduzione dello spreco di cibo, 
  • effetti della plastica sull’ambiente, 
  • risparmio energetico, 
  • moda del riciclo, 
  • piante e cosmetici naturali, coscienza ambientale e condivisione di buone pratiche.

Notevole l’interesse e la passione dei/delle partecipanti che continuano a pubblicare contenuti nel gruppo Facebook anche ora che il work camp è finito!

 

 

A questo link ulteriori informazioni: work camp digitale “Sustainable Lifestyles in Lockdown”

 

Grazie Silvana