Un campo in Iran per il restauro del Giardino persiano e animazione per bambini nel Qanats

Un campo in Iran per il restauro del Giardino persiano e attività nel Qanats

Il campo

Dal 20 agosto all’1 settembre proponiamo, insieme a Sarvsaan Cultural Heritage Organization un campo di volontariato sperimentale internazionale in Iran, in cui si lavorerà al restauro delle pareti in argilla che circondano il giardino persiano, e si organizzeranno attività di animazione per bambini.

Sarvsaan Cultural Heritage Organization è stata fondata nel 2014, con lo scopo di introdurre e promuovere “la conservazione del patrimonio culturale partecipativo” nella società iraniana.
Sebbene esistessero già delle attività nel territorio, riguardavano solo un gruppo specifico della comunità. Sarvsaan ha implementato il pubblico di riferimento, e incoraggiato i giovani ad agire e a collaborare alle attività manuali nel campo della conservazione del patrimonio. 
Sarvsaan Cultural Heritage Organization è composto da giovani volontari/e architetti, ambientalisti e esperti del patrimonio.

Le attività

Durante le due settimane i/le volontari/e si occuperanno di ripristinare pareti fangose ​​intorno al giardino persiano, con una tecnica molto antica di architettura fangosa, che si chiama Chineh.

I/le volontari/e prepareranno inoltre attività nel Qanat e nel giardino persiano, per i bambini del 6-11. Questa sessione sarà facilitata da 2 esperti di Nature-School e dai nostri leader di campo esperti di architettura Qanat e persiana.

 

Parte studio:

  • Qanats: il loro carattere fisico e ruolo sociale.
  • Persian Garden: la sua architettura e la sua disposizione naturale.
  • Passeggiata sul sentiero di Zarch Qanat all’interno della città di Yazd, guidati da esperti/e, nell’ambito del patrimonio culturale,
  • Patrimonio culturale e le differenze culturali, che di solito si trasformano in un’interessante discussione culturale tra volontari locali e internazionali.
  • Coesistenza pacifica delle religioni nella regione

Alloggio

I/le volontari/e saranno alloggiati/e presso la pensione tradizionale del giardino di Pahlevanpour. Ci saranno 6 camere, dotate di letti, con bagni privati.

La lingua del campo di lavoro è l’inglese

Leggi la scheda completa del campo.

Il campo fa parte dei programmi Nord/Sud. I volontari devono avere almeno 20 anni e aver preso parte alle formazioni (primo incontro e 2 livello) di preparazione organizzate dallo SCI Italia.

 

NB: Essendo questo un progetto pilota, per poter partecipare al campo è necessario:

  • Avere precedenti esperienze di volontariato in contesti culturali diversi da quello europeo, preferibilmente dello SCI;
  • un interesse particolare per le attività SCI;
  • una formazione/incontro aggiuntivo alle formazioni di primo e secondo livello;
  • un report dettagliato una volta rientrati/e.

Se interessato/a, puoi scrivere alla mail nordsud@sci-italia.it, allegando CV e lettera motivazionale.