Call per partecipanti: Living Library Week a Roma

La Città dell'Utopia

SCI Italia è in cerca di 4 partecipanti per lo scambio giovanile “Living Library Week”, che si
svolgerà dal 4 al 13 marzo nel bellissimo Casale de La Città dell’Utopia.

Progetto:

Un gruppo di giovani provenienti da Italia, Catalogna, Grecia, Ungheria e Austria (4 da ogni
Paese) avranno l’opportunità di approfondire insieme il tema dell’intelligenza emotiva, della
comunicazione interpersonale e delle relazioni, attraverso lo strumento della Living Library. Si creeranno insieme dei libri viventi da raccontare e far “leggere” ad altri giovani durante l’attività.
La metodologia Living Libraries mira a costruire un quadro positivo per la comunicazione
tra persone in grado di sfidare stereotipi e pregiudizi attraverso il dialogo. Il tema di ogni
libro è la vita di una persona e il narratore è lo stesso individuo che, attraverso la sua voce
e testimonianza, condivide non solo parole ed espressioni, ma anche i propri valori e
credenze, norme e miti delle comunità in cui si trovavano sollevato. Questa metodologia
consente non solo di riunire le persone, ma anche di sviluppare le loro capacità emotive
con un impatto importante in termini di sviluppo personale e cittadinanza attiva.

Requisiti:

– avere tra 18 e 25 anni
– avere un atteggiamento positivo e proattivo
– avere interesse e curiosità per le storie di persone provenienti da contesti culturali e sociali
differenti
– avere il desiderio di mettersi in gioco
– avere una buona conoscenza dell’inglese
– essere in grado di collaborare con un gruppo

Condizioni economiche

Lo scambio è finanziato da Erasmus+: tutte le spese dei partecipanti sono infatti coperte (vitto,
alloggio, e assicurazione. Il viaggio a/r è rimborsato per i partecipanti dall’Italia fino ad un massimo
di 180€)​

Candidatura:

Al partecipante è richiesto il tesseramento al Servizio Civile Internazionale per l’anno 2019.

->Per partecipare  è necessario compilare il form e inviarlo all’indirizzo mail inclusione@sci-italia.it specificando nell’oggetto della mail il nome del progetto entro e non oltre il 25 febbraio.