fbpx

5×1000 al Servizio Civile Internazionale

Cara socia, caro socio,

a quasi un secolo dalla nascita del nostro movimento, che ha visto ogni anno migliaia di
volontarie e volontari contribuire ad aprire uno sguardo sulle cause dei conflitti e delle ingiustizie che caratterizzano il Mondo, la nostra missione continua ad essere imprescindibile. Tanto più lo è oggi, quando il volontariato assume sempre meno un carattere di impegno verso il cambiamento e sempre più i tratti di un prodotto da consumare, un’esperienza estemporanea di solidarietà circoscritta nel tempo e nello spazio.

Come saprai, il Servizio Civile Internazionale si autofinanzia per mezzo delle donazioni dei nostri soci, del 5xMille e di contributi pubblici di sempre minore entità per progetti specifici. Non accettiamo finanziamenti da fondazioni bancarie ed altri soggetti privati legati all’industria della guerra o alle dinamiche di sfruttamento umano ed ambientale contro cui lottiamo quotidianamente. Per questi motivi, il tuo sostegno è fondamentale.
Grazie al contributo di tutti, la quota del 5xMille ci ha consentito, nel 2016, di sostenere alcuni tra i nostri progetti più rilevanti.

Tra questi ricordiamo:

  • Building Inclusive Paths”, progetto che, oltre all’Italia, ha coinvolto
    organizzazioni di Spagna, Nigeria, Sri Lanka ed India ed aveva l’obiettivo di
    rafforzare le capacità relative alla trasformazione e risoluzione nonviolenta dei
    conflitti. I risultati delle ricerche e delle attività sul campo svolte dai volontari nei 5
    paesi coinvolti sono raccolte in un e-book scaricabile dal sito.
  • Il programma “Tutti Inclusi”, riguardante l’inclusione di giovani con minori opportunità nei campi di volontariato in Italia. Per questi giovani, la partecipazione a un campo SCI è stata l’opportunità di crescere dal punto di vista personale e intraprendere percorsi di attivazione sociale, interagendo con altri giovani italiani e
    internazionali per la realizzazione di micro-progetti locali, tutti caratterizzati da un forte impatto sociale e dal legame con i territori ospitanti.

Anche nel 2017, la quota del 5xMille ci consentirà di sostenere iniziative fondamentali per portare avanti il nostro impegno e affiancarci alla voce degli ultimi, operando a fianco di chi è vittima di violenza – sia essa fisica, culturale o economica – e continua a resistere.

Tra le iniziative sostenute citiamo:
Yazidi’s Voice”, progetto interamente finanziato da donazioni (crowdfunding) che nasce con l’obiettivo di partecipare alla creazione di una scuola di inglese per supportare le bambine e i bambini yazidi scampati al genocidio dell’ISIS e rifugiati nel campo AFAD di Midyat (Kurdistan turco) nel rafforzamento di uno strumento unico di diritto, denuncia e libertà che nessuno potrà portargli via: la voce. Aggiornamenti sul progetto sono reperibili
sul sito dedicato.

Come fare per contribuire?

È facile! Nella dichiarazione dei redditi puoi scegliere di destinare il 5xMille a sostegno del Servizio Civile Internazionale (legge del 23 dicembre 2005 n. 266, art. 1, comma 337).
Basta inserire il codice fiscale 97004220584 e firmare nel riquadro apposito dei modelli di dichiarazione riguardante il sostegno del volontariato e delle organizzazioni senza scopo di lucro.

Il sistema è simile a quello dell’8×1000, ma con il 5xMille è possibile identificare il soggetto beneficiario e diventare davvero consapevole delle proprie scelte. Conferire il 5xMille a un ente non-profit non comporta la rinuncia alla destinazione dell’8 per mille, come stabilito dalla legge n. 222 del 1985.

Ti ricordiamo inoltre che è in corso la campagna tesseramento 2017. Puoi fare o rinnovare la tua tessera socio versando un contributo minimo di 20 euro attraverso cc Bancario IT69C 0501803200000000101441, o postale, n. 79042008 o rivolgendoti ai nostri gruppi presenti nelle principali Regioni.

Fiduciosi del tuo sostegno, continueremo il nostro impegno per la pace, l’inclusione, la giustizia sociale, la tutela dell’ambiente e la promozione del volontariato come strumento di partecipazione civile e attivismo nella società.

Un caro saluto,

Yamine Kamal Massimiliano
[Presidente SCI Italia]