100 anni di Voci SCI

“Dal sogno di Pierre Ceresole ad oggi”

Il 2020 segna 100 anni dal primo campo di volontariato SCI: nat@ da un sogno di pace, per cento anni ci siamo impegnat@ a promuovere la nonviolenza e oggi come allora vogliamo continuare a provare a trasformare questo sogno in realtà. Da allora un valore fondamentale ci accompagna – Deeds not words.

Era il 1920, alla fine della Prima Guerra Mondiale Pierre Ceresole organizza il primo campo di lavoro. Sul suolo dove si svolse la battaglia di Verdun, volontari francesi e tedeschi lavorarono insieme con l’obbiettivo di rendere il villaggio distrutto dalla guerra abitabile, condividere il lavoro quotidiano come pratica di nonviolenza, di riconcilianzone, e quindi, di pace.

Il seme piantato da Pierre Ceresole 100 anni fa si è trasformato in un’organizzazione internazionale che conta 42 branche/gruppi nel mondo e un numero sempre in crescita di partner, che come allora promuove la pace attraverso atti concreti di solidarietà e cooperazione internazionale.

Attraverso questo secolo ci siamo continuamente mess@ in discussione perchè crediamo che solo attraverso una pratica costante ed un costante processo di crescita insieme, dell’apprendere attraverso il fare, possiamo promuovere una cultura del pacifismo.

Per celebrare questi 100 anni abbiamo pensato di portarvi le voci delle persone che hanno segnato questo percorso: da attivist@ storici, a volontar@ che hanno preso parte ai nostri progetti più di recente, ai partner che, radicandosi sul territorio, continuano a sedimentare i nostri valori attraverso il mondo, segui gli articoli delle prossime settimane per scoprire i fili che continuano a tessere lo SCI.

Come allora anche oggi: Deeds not Words.

Leggi di più sui valori che oggi definiscono SCI-Italia e scopri la nostra storia.

RaccontiamoSCI: intervista a Viola Santi

  Chi sei? Mi chiamo Viola e ho lavorato con SCI Italia fino a maggio 2020, come responsabile del settore volontariato internazionale a breve termine e della preparazione al volontariato.   Il tuo incontro con SCI Ho fatto volontariato da quando avevo 16 anni, e a 18 ho trovato SCI perché cercavo un volontariato a…
Continua a leggere...

RaccontiamoSCI: Ed oggi, per te, lo SCI…

Questa è la quarta e ultima parte dell’intervista a Pierluigi Vagliani. Se non hai ancora letto la terza parte clicca qui.   Caro Pierluigi, nella ricchezza e varietà di quanto vissuto finora, che cosa indicheresti come la tua esperienza più significativa con il Servizio Civile Internazionale?  La vita di comunità in un campo di lavoro dello…
Continua a leggere...

RaccontiamoSCI: La situazione meridionale, Carlo Levi e lo SCI

Questa è la terza parte dell’intervista a Pierluigi Vagliani. Se non hai ancora letto la seconda parte clicca qui.   Alcuni scrittori, nel secondo dopoguerra hanno fatto conoscere la situazione della popolazione dell’Italia meridionale, risvegliano le coscienze di molti. Anche di molti giovani che diventano volontari dello SCI: Tullio Savi ne parla nel suo articolo…
Continua a leggere...

RaccontiamoSCI: Lo SCI negli anni ’50, raccontato da Pierluigi Vagliani

Questa è la seconda parte dell’intervista a Pierluigi Vagliani. Se non hai ancora letto la prima parte clicca qui.   – Caro Pierluigi sei stato, dunque, Segretario Nazionale per ben cinque anni, quali attività in particolare hai svolto con lo SCI e fino a quando hai collaborato con l’associazione?   Nei primi anni ‘50 le…
Continua a leggere...

RaccontiamoSCI: Pierluigi e la nascita di SCI – Italia

  Gentile Pierluigi, ti ringrazio molto per la tua disponibilità a rispondere a questa intervista. Quest’anno Servizio Civile Internazionale celebra i 100 anni di vita ed è una vera fortuna poter conoscere da te i primi passi di SCI in Italia.   – Vuoi dirmi quando sei entrato nel SCI, e in che modo? Cara…
Continua a leggere...