Scambio giovanile “Intercultural Learning” a Diyarbakir: call aperta

Scambio giovanile “Intercultural Learning” a Diyarbakir: call aperta

SCI-Italia cerca 5 partecipanti per lo scambio giovanile “Intercultural Learning” che si terrà a Diyarbakir (Turchia) dal 3 al 14 settembre 2017.

42 partecipanti provenienti da Spagna, Italia, Portogallo, Bulgaria, Latvia, Turchia e Germania lavoreranno insieme all’ideazione di progetti di educazione non formale e sostenibile per bambini e bambine, sui metodi e le pratiche per organizzare e realizzare tali progetti in ottica interculturale. L’obiettivo è di formare i/le partecipanti sia sulla teoria che nella pratica; proprio per questo, sono previsti due giorni di progetto educativo interculturale con circa 80/100 bambini/e di un villaggio curdo adiacente, durante i quali i/le partecipanti allo scambio vivranno nel villaggio come ospiti di alcune famiglie e affiancheranno la popolazione locale nelle attività quotidiane (di raccolto, vendemmia, sfornare il pane, mungitura delle capre, etc.).

I/le partecipanti devono avere un’età compresa tra i 20 e i 30 anni. È consigliato aver avuto precedenti esperienze con i bambini, per poter così condividere con gli/le altri/e partecipanti le proprie conoscenze e competenze.

Per partecipare, è necessario sottoscrivere la quota di tesseramento SCI (20 euro) e il versamento di ulteriori 20 euro di assicurazione sanitaria.

Tutte le spese di viaggio sono rimborsate, entro il limite specificato nella call.

È inoltre obbligatorio aver preso parte alla formazione I+II livello che si terrà a Roma presso La Città dell’Utopia il 14, 15 e 16 luglio 2017.

Candidarsi: inviare CV e lettera di motivazioni a nordsud@sci-italia.it entro il 2 luglio. Gli esiti saranno comunicati entro il 5, in modo da permettere la partecipazione dei selezionati/e alla formazione a Roma.

Leggi qui la call completa.

CCIVS cerca una trainer per “Path Capacity Building Training”, 24/05-02/06 Uganda

CCIVS cerca una trainer per “Path Capacity Building Training”, 24/05-02/06 Uganda

Il network CCIVS è in cerca di una trainer con esperienza in Patrimonio Culturale per la formazione “PATH Capacity Building Training”, che avrà luogo in Uganda dal 25 maggio al 1 giugno 2017.

La formazione è parte del progetto Cultural Heritage and Diversity, coordinato da CCIVS e supportato da varie organizzazioni dell’Africa, Asia e Europa, e vedrà la partecipazione di circa 25 partecipanti internazionali.
Sono richiesti, ai fini della candidatura, i seguenti criteri:

  • disponibilità a prendere parte al training per la sua intera durata come parte del Team Guida, dal 24 maggio al 2 giugno;
  • elevata conoscenza della lingua inglese;
  • esperienza in progetti di Patrimonio Culturale (tangibile e intangibile);
  • esperienza precedente come formatrice in progetti interculturali con partecipanti internazionali, buona conoscenza della metodologia di Educazione Non Formale e del movimento del Servizio Volontario Internazionale.

Il progetto garantisce alla volontaria la copertura delle spese di alloggio, viaggio e assicurazione.

Per candidarsi:

  • riempire il formulario online;
  • inviare un CV aggiornato all’indirizzo: secretariat@ccivs.org.

Il termine ultimo è lunedì 10 aprile 2017.

Per partecipare, la persona selezionata dovrà effettuare la tessera associativa SCI-Italia 2017 (20 euro).

Leggi il pdf della call per maggiori informazioni.

Pacifismo e migrazioni forzate: seminario in Catalunya, 10-15 marzo

Pacifismo e migrazioni forzate: seminario in Catalunya, 10-15 marzo

“Learn and get inspired from the past” è un seminario internazionale sul tema della pace e delle migrazioni forzate, che si terrà dal 10 al 15 marzo, ad Alt Empordà, Catalunya, al confine tra Spagna e Francia. È qui che nel febbraio 1939 ebbe luogo “la retirada”: 500000 persone hanno attraversato il confine per fuggire dalla guerra civile spagnola, dopo che le truppe di Francisco Franco presero la città di Barcellona.

I/Le partecipanti al seminario seguiranno la rotta dei rifugiati e visiteranno i luoghi che la ricordano, come l’Exile Memorial Museum (MUME).

L’ obiettivo del seminario è quello di mettere in luce il valore della memoria come strumento per analizzare il presente e stimolare la mobilitazione e la solidarietà. Un altro aspetto importante sarà la riflessione condivisa sulla situazione attuale dei rifugiati, sulle origini dei conflitti che mettono in moto le ondate migratorie, sulle rotte più battute.

Tutt@ i/le partecipanti raccoglieranno storie passate che possano essere d’ispirazione per possibili azioni sul presente. Gli output prodotti saranno raccolti in un video finale e in un’esposizione.

Essendo parte del programma Erasmus+, per i/le partecipanti vitto e alloggio sono coperti dalla Commissione Europea. Le spese di viaggio saranno rimborsate fino a un massimo di 180 euro.

Per partecipare, è necessario effettuare la tessera associativa SCI-Italia 2017 (20 euro).

Candidature entro il 12 febbraio, compilando il form online.

Prima di candidarti, leggi qui tutti i dettagli del seminario.

“Refugee Solidarity”: training in Kurdistan [30 settembre-9 ottobre]

“Refugee Solidarity”: training in Kurdistan [30 settembre-9 ottobre]

KurdistanSCI-Italia cerca cinque partecipanti e un group leader per il training “Refugee Solidarity”, che si terrà a Diyarbakir, nella Regione Curda della Turchia, dal 30 settembre al 9 ottobre 2016.

Per partecipare è necessario inviare CV e lettera di motivazione alla mail campisud@sci-italia.it ENTRO IL 28 AGOSTO. Le persone selezionate dovranno poi prendere parte all’incontro di formazione autunnale di I+II livello, le cui date verranno rese note a breve.

Il training è finanziato dal programma Erasmus+ e tutti i costi sono coperti. Il biglietto aereo sarà rimborsato per un massimo di 270 euro.

Leggi qui la call completa.

Leggi qui il programma del training.

“Go Visual!”: training su educazione creativa e migrazioni [6-11 settembre, Poznan]

“Go Visual!”: training su educazione creativa e migrazioni [6-11 settembre, Poznan]

Training PoloniaSCI-Italia segnala il training internazionale “Go visual! Creative education about migration”, che si terrà a Poznan, Polonia, dal 6 all’11 settembre 2016. Il training, organizzato dalla branca SCI polacca OWA, ha come tematica l’educazione creativa, che include la facilitazione visuale, sul tema della migrazione.

L’invito a partecipare è rivolto a educatori e attivisti, o aspiranti tali, interessati a condividere tra loro pratiche creative e metodologie alternative nella trattazione delle tematiche migratorie, specie quando rivolte ai/alle più giovani.

Il training si propone di raccogliere 25 partecipanti, provenienti da dieci diversi paesi europei (Belgio, Bulgaria, Estonia, Germania, Grecia, Ungheria, Irlanda, Italia, Polonia e Spagna).

Non c’è limite di età!

Costi di partecipazione:

  • 50 euro da versare all’associazione OWA SCI Poland sul posto
  • 30 euro di quota amministrativa da versare a SCI-Italia
  • 20 euro di tessera associativa SCI-Italia 2016, valida per tutto l’anno

Le spese di trasporto saranno rimborsate al 100%, fino a un massimo di 275 euro.

Leggi qui la descrizione completa del training.

Per partecipare, è necessario compilare il form che trovate a questo link entro mercoledì 17 agosto.

“Los Otros”: training a Madrid oltre gli stereotipi [30 ottobre-5 novembre 2016]

“Los Otros”: training a Madrid oltre gli stereotipi [30 ottobre-5 novembre 2016]

training a madridIl training “Los otros: How to prepare young people to deal with their own stereotypes” si terrà a Madrid dal 30 ottobre al 5 novembre 2016.

Nei cinque giorni di training i 27 partecipanti – provenienti da Irlanda, Belgio, Bulgaria, Finlandia, Repubblica Ceca, Germania, Italia, Polonia, Grecia, Svezia, Austria e Ungheria – avranno l’opportunità di riflettere sul concetto di stereotipo, attraverso un percorso di condivisione di metodi, conoscenze, approcci ed idee.

Per partecipare, Inviare CV e lettera di motivazione all’indirizzo nordsud@sci-italia.it entro domenica 24 luglio.

Non è richiesta alcuna quota di partecipazione e tutti i costi, inclusi vitto e alloggio, sono interamente coperti dal programma Erasmus+.

bool(false)