SCI-Italia cerca un/a coordinatore/rice per i campi Oasis of Care, per i bambini e le bambine Sahrawi

SCI-Italia cerca un/a coordinatore/rice per i campi Oasis of Care, per i bambini e le bambine Sahrawi

Ti piacerebbe coordinare un campo di volontariato? SCI-Italia è in cerca di un coordinatore o una coordinatrice per i due campi Oasis of Care, in collaborazione con l’associazione Shanti Sahara.

L’obiettivo di entrambi i campi è permettere ai bambini e le bambine Sahrawi affetti da disabilità di venire in Italia, ed avere così accesso ai servizi diagnostico-terapeutici e riabilitativi delle provincie di Milano e Genova ai quali, nel campo profughi algerino da cui provengono, non avrebbero altrimenti accesso.

Il coordinatore o la coordinatrice di questi due campi dovrà gestire due gruppi di volontari internazionali che parteciperanno ai campi per garantire un’assistenza adeguata ai/alle bambini/e, affiancando i medici per l’aspetto terapeutico e organizzando momenti ludici e ricreativi. Vista la delicatezza della situazione, riteniamo sia più funzionale che sia la stessa persona a coordinare entrambi i campi, garantendo così non solo un elemento di continuità essenziale per la buona riuscita degli stessi ma anche una conoscenza adeguata del contesto in cui i/le volontari/e andranno ad operare. In caso non fosse possibile partecipare ad entrambi, accettiamo anche candidature per uno singolo.

Per candidarsi, contattare l’indirizzo mail incoming@sci-italia.it

Leggi qui le schede complete del primo campo (Lombardia) e del secondo (Lombardia/Liguria).


Se sei interessato/a, partecipa alla formazione per coordinatori e coordinatrici di campi a Cesano Maderno (Monza e Brianza) il 9, 10 e 11 giugno 2017.

L’incontro sarà un momento indispensabile per acquisire le competenze e le capacità necessarie per coordinare un campo di volontariato con lo SCI, come la gestione di un gruppo internazionale, la capacità di gestione dei conflitti attraverso una modalità nonviolenta, sviluppare creatività, flessibilità, pazienza, e molto altro.

Anche l’attività di coordinamento è realizzata in modo volontario; proprio per questo, come SCI sosteniamo i/le candidati/e durante la loro esperienza anche oltre alla formazione, fornendo:

  • un kit di materiale informativo per accompagnare il coordinatore durante tutta la sua esperienza;
  • la quota campo gratuita per il coordinatore;
  • un rimborso integrale delle spese di viaggio (dal domicilio al campo, andata e ritorno);
  • il rilascio di un attestato/certificato che riconosce l’esperienza realizzata, spesso utilizzabile
  • nell’acquisizione di crediti formativi o a fini curricolari.

Leggi qui la call completa.

Per candidarsi o ricevere informazioni scrivere a workcamps@sci-italia.it o contattare la Segreteria Nazionale al numero 06 5580644.

 

Oasis of Care: un campo in Lombardia per i bambini e le bambine Sahrawi

Oasis of Care: un campo in Lombardia per i bambini e le bambine Sahrawi

Dall’8 al 22 luglio 2017 un campo a Cernusco sul Naviglio, nell’area metropolitana di Milano, in collaborazione con l’associazione Shanti Sahara, che si occupa di bambini e bambine Sahrawi (provenienti dai campi profughi di Tindouf, in Algeria) affetti da disabilità.

Di anno in anno le condizioni sanitarie dei campi vanno peggiorando, e sempre più nuovi/e bambini/e nascono disabili. Contestualmente al progetto “Young Peace Ambassadors”, la principale attività dell’associazione è quella di organizzare ogni estate l’accoglienza di 10 bambini/e disabili Sahrawi e di garantire loro servizi diagnostico-terapeutici e riabilitativi nelle province di Milano e di Genova, servizi a cui non avrebbero altrimenti modo di accedere. I gradi di disabilità di cui i/le bambini/e sono affetti/e sono più o meno gravi a seconda dei casi, e l’associazione garantisce cure e terapie specifiche per ognuno/a di loro.

I/le volontari/e partecipanti del campo lavoreranno 5/6 giorni a settimana, dividendosi in turni mattutini (08.00-15.00) e pomeridiani (15.00-22.00), e garantendo uno o due turni notturni settimanali (22.00-08.00); sono inoltre previsti, a seconda delle necessità, uno o due giorni off. Tutti/e saranno responsabili dell’assistenza ai/alle bambini/e, di garantire la presenza in ospedale e partecipare agli appuntamenti coi dottori, di prendere parte e organizzare momenti ricreativi per i/le bambini/e.

Come parte studio, i/le volontari/e riceveranno una formazione specifica sulle patologie e disabilità che affliggono ogni bambino/a presente e sugli standard igienico-sanitari da mantenere; impareranno inoltre la storia del Sahara Occidentale, le dinamiche della sua evoluzione e la questione Sahrawi. Temi quali la religione, la musica, le tradizioni della cultura Sahrawi saranno approfonditi tramite attività di gruppo e la visione di documentari.

La lingua del campo è l’inglese, quella locale l’italiano.

Leggi qui la scheda completa del campo.

Per maggiori informazioni sui campi SCI nel Nord nel mondo, ecco la pagina dedicata.

Tutti i campi di volontariato del Servizio Civile Internazionale sono consultabili sul database www.workcamps.info.

bool(false)