Peer University [27/05 – 02/06]: aperta la call per aspiranti coordinatori e coordinatrici di campi

Peer University [27/05 – 02/06]: aperta la call per aspiranti coordinatori e coordinatrici di campi

Contestualmente al progetto “Peers to Peace” del Service Civil International, è aperta la call per partecipare alla Peer University su temi riguardanti il coordinamento dei volontari.

Il progetto Peers to Peace mira a incoraggiare le capacità di coordinatori e coordinatrici di volontari, in particolare attraverso l’apprendimento e il supporto alla pari per incrementare le capacità del gruppo in contesti di lavoro internazionale. L’attività proposta per affrontare questo tema con e per i partner è la Peer University, focalizzata sul tema coordinamento dei volontari (27/5 – 2/6, Polonia) e un Learning Seminar su management e foundraising (13-20/7, Malaysia), alle quali i partner avranno l’occasione di inviare i loro rappresentanti. Il progetto nella sua interezza mira a creare benefici e sinergie tra le diverse branche attive in progetti di volontariato, a partire dai campi di lavoro fino alla progettazione e alla gestione finanziaria. Circa 24 partecipanti da Europa, Asia, Australia condivideranno le loro esperienze e impareranno vicendevolmente.

Gli obiettivi specifici identificati sono:

  • il confronto e la condivisione di conoscenze e materiali disponibili su argomenti chiave rilevanti quali progetti, volontariato, coordinamento, foundraising;
  • valutare i nostri punti di forza e mappare i bisogni di apprendimento;
  • discutere di buone pratiche, relative all’argomento del progetto;
  • gettare le basi per creare un sistema di supporto peer per l’intera durata del progetto;
  • dare feedback sulla piattaforma online di peer learning (OLIVES).

Possono partecipare alla call rappresentanti delle branche SCI quali: volontari/e con esperienza di campi pregressa, membri dell’associazione, coordinatori, membri dello staff o attivisti che rispondano ai seguenti profili:

  • avere una precedente esperienza di lavoro in una qualunque struttura dello SCI o vicina ad essa;
  • avere già esperienza di gestione dei volontari, sviluppo strategico, monitoraggio e valutazione;
  • essere interessato/a nello sviluppo delle capacità del gruppo;
  • avere un’ottima conoscenza della lingua inglese, tale da comprendere e poter discutere temi complessi;
  • essere residenti nel Paese della propria branca inviante;
  • partecipare a tutta la durata del seminario;
  • rendersi disponibile e perseguire il progetto anche dopo la chiusura del seminario.

Costi del seminario

Tutte le spese relative a vitto e alloggio, compresi i materiali in uso durante il seminario, saranno pienamente coperte per tutta la durata dell’evento (27/05 – 02/06).

La quota di partecipazione rispetta i seguenti criteri: 20€ a persona per il gruppo A, 30€ a persona per il gruppo B, 50€ a persona per il gruppo C (Gruppo A: Bangladesh, Bulgaria, India, Indonesia, Malaysia, Mauritius, Nepal, Nigeria, Sri Lanka, Vietnam; Gruppo B: Croatia, Greece, Hong Kong, Hungary, Poland, Slovenia; Gruppo C: Australia, Belgium, France, Germany, Italy, Spain, United Kingdom).

Il rimborso viaggio è garantito fino a un certo limite, previo obbligo di consegna dei documenti richiesti (carta d’imbarco originale e una copia del biglietto elettronico) entro il termine ultimo indicato. Il rimborso massimo per i partecipanti europei è di 220€; 656€ per i partecipanti dal Bangladesh, India, Nepal, Nigeria e Sri Lanka; 880€ per Australia, Hong Kong, Malaysia, Mauritius e Indonesia.

I costi per il visto sono totalmente rimborsati, previa consegna delle prove della spesa sostenuta (ricevuta dell’ambasciata, visa, etc:).

Come candidarsi

Inviare una lettera di motivazione con allegato CV all’indirizzo: workcamps@sci-italia.it, non oltre il 15 aprile.

Per partecipare, la persona selezionata dovrà rendersi disponibile a prendere parte alle formazioni coordinatori organizzate dallo SCI e dare la disponibilità a coordinare un campo in Italia.

bool(false)