Taiwan: volontariato a lungo termine a Xiluo tra arte e cultura

Taiwan: volontariato a lungo termine a Xiluo tra arte e cultura

Hosting organization: VYA Taiwan
Area tematica: Arte, Cultura, Storia
Luogo: Xiluo, Yun-Lin, Taiwan
Durata: Dai 3 ai 6 mesi
Candidatura: Periodo da accordare

Lingua:
# del progetto: inglese
# locale: mandarino

Xiluo è situata nel centro della contea di Yun Lin nel nord del Taiwan, ed è la cittadina più vicina al fiume Zhuo Shui. Quest’area è ricca di storia, arte e cultura, poiché le caratteristiche architettoniche tipiche delle case e dei monumenti locali sono particolari e rappresentative della cultura taiwanese (il grande ponte di Xiluo, le case Yenping, Xiluo old street). L’idea di accogliere volontari internazionali nasce dal desiderio di collaborare con persone provenienti da altri paesi mantenendo e valorizzando la ricchezza della diversità culturale. I volontari potranno occuparsi in diretto di piccole realtà locali, facendo esperienza di quella che è la vita quotidiana di una cittadina Taiwanese, dal kon-fu alla tradizioni culinarie. I volontari internazionali si occuperanno in particolare di supportare la gestione di un ostello della gioventù e di un alimentari locali, affiancati dai volontari locali.

ATTIVITÀ:

  • Mantenere l’ostello / l’alimentari pulito
  • Lavorare come receptionist
  • Aggiornare la pagina internet dell’ostello
  • Attività di giardinaggio
  • Insegnamento dell’inglese
  • Partecipare agli eventi della comunità locale

REQUISITI:

  • Alta motivazione ad apprendere e rispettare la cultura locale
  • CGC certificato di buona condotta
  • Compilare l’application form e fare l’intervista su skype
  • 2 referenze (da un posto frequentato per motivi di studio o da un posto di lavoro)
  • La conoscenza basica del cinese è molto apprezzata ma non indispensabile

I/Le volontari/ie interessat@ a partecipare a questo progetto a Taiwan sono invitati a segnalarlo all’indirizzo ltv@sci-italia.it. Lo SCI Italia contatterà il/i partner ospitanti per chiedere la disponibilità e la tempistica. A questo punto il/la volontario/a compilerà l’application form e verrà contattato nel minor tempo possibile per un colloquio via Skype. Se il/la volontario/a viene accettato/a, verserà la quota di iscrizione e la tessera a SCI Italia, e provvederà a finalizzare gli ultimi accordi sulle tempistiche di arrivo e di visto se necessario.

Call aperta per un/a volontario/a di lungo periodo a Diyarbakir, sud-est della Turchia

Call aperta per un/a volontario/a di lungo periodo a Diyarbakir, sud-est della Turchia

Il Servizio Civile Internazionale Italia (SCI Italia), in collaborazione con l’associazione Youth and Change Association, ricerca un/a volontario/a che svolga un periodo di volontariato a lungo termine di due mesi a Diyarbakir, nel sud-est della Turchia, con partenza immediata tra il 15 e il 20 maggio 2017.

Questo progetto è stato reso possibile grazie alla campagna di crowdfunding “Yazidi’s Voice” avviata dallo SCI Italia nei mesi scorsi e volta alla raccolta di una somma di denaro finalizzata all’avviamento di corsi di lingua inglese sia per i bambini di Sur, quartiere centrale di Diyarbakir, sia per quelli Yazidi rifugiati in Turchia ed ospitati al momento nel campo di Midyat.

Durante il periodo di due mesi, il/la volontario/a svolgerà attività di insegnamento della lingua inglese nel quartiere di Sur, affiancato/a da personale specializzato locale, con l’organizzazione di corsi rivolti sia a bambini in età pre-scolare e scolare che ad adolescenti. Supporterà inoltre Youth and Change Association nell’organizzazione di un campo di volontariato SCI, che accoglierà volontari internazionali con il fine di supportare lo svolgimento dei corsi di lingua inglese. Accompagnerà, infine, i membri di Youth and Change Association al campo rifugiati di Midyat, al fine di consegnare materiale di cancelleria per i bambini Yazidi ospitati nel campo.

 
REQUISITI RICHIESTI:

  • buona conoscenza della lingua inglese, sia parlata che scritta
  • buona conoscenza del contesto socio-politico dell’area
  • buone doti comunicative e di relazione
  • buone doti di scrittura di report e articoli, sia in italiano che in inglese
  • ottima capacità di lavorare a stretto contatto con bambini e adolescenti
  • ottima capacità di lavorare in contesti difficili e sotto pressione

Il/la volontario/a selezionato/a dovrà partecipare obbligatoriamente ad una formazione organizzata dal Servizio Civile Internazionale, in date e luogo da concordare.

 

CONDIZIONI ECONOMICHE:

A carico del/la volontario/a:

  • biglietto aereo a/r Italia-Diyarbakir
  • 20 euro di tesseramento annuale al Servizio Civile Internazionale

A carico del progetto:

  • polizza assicurativa sanitaria
  • spese di alloggio nella guest house di Youth and Change Association (Diyarbakir)
  • un pocket money mensile di 150 euro

Per candidarsi, inviare CV e Motivation Letter, entrambi in lingua inglese, all’indirizzo nordsud@sci-italia.it entro e non oltre domenica 7 maggio.

 

Yazidi’s Voice: grazie a tutt@ dal Servizio Civile Internazionale!

Yazidi’s Voice: grazie a tutt@ dal Servizio Civile Internazionale!

Un sincero ringraziamento da parte del Servizio Civile Internazionale a tutte le sostenitrici e i sostenitori per aver contribuito alla campagna di crowdfunding “Yazidi’s Voice”, a tutte le persone che si sono spese con il loro tempo e a quelle che hanno collaborato durante le varie iniziative organizzate nei mesi scorsi. Il nostro ringraziamento si estende anche alle associazioni, scuole, spazi sociali ed enti locali che hanno incrociato il nostro percorso. Per concludere, ringraziamo tutte e tutti coloro che hanno creduto nel progetto da varie geografie del mondo.

La campagna si è conclusa raccogliendo una somma di 4.000 euro.

Nonostante il budget previsto (12.000 euro) non sia stato raggiunto, il Servizio Civile Internazionale porterà avanti gli impegni presi impiegando i fondi raccolti per organizzare a livello locale attività rimodulate in base ai fondi raccolti e a quanto permesso dal contesto articolato e mutevole.
La complessa cornice in cui ci troviamo ad operare è in costante mutamento, resa sempre più stringente dalle politiche autoritarie dello stato turco. Politiche inaspritesi a seguito dei risultati del referendum del 16 aprile che ha permesso, con l’approvazione di 18 emendamenti, la modifica della costituzione turca, rendendo il sistema politico presidenziale e conferendo massimi poteri al Presidente Erdogan. Nei giorni successivi al referendum è stato imposto il coprifuoco nel campo profughi yazida di Midyat, città da noi inizialmente identificata come luogo per lo svolgimento del progetto. Tale sviluppo rende impossibile portare avanti all’interno del villaggio le attività d’insegnamento della lingua inglese rivolte ai profughi yazidi.

In tale contesto, abbiamo previsto di supportare, tramite la consegna di materiali didattici, il diritto allo studio della lingua inglese delle bambine e dei bambini presenti nel campo profughi soggetto a coprifuoco. Parallelamente, diversamente da quanto previsto dal progetto iniziale, garantiremo la presenza di un volontario a lungo termine per l’insegnamento dell’inglese alle bambine e bambini curdi di Sur, centro storico di Diyarbakir. Sur è stato il centro di intense lotte armate nei primi mesi del 2016, alla fine delle quali, quasi un quarto della città è stata chiusa e migliaia di residenti sono stati forzosamente trasferiti.

Nello specifico, le attività rese possibili grazie ai fondi raccolti durante la campagna di crowdfunding “Yazidi’s Voice” saranno le seguenti:

  • n. 1 volontario a lungo termine a Diyarbakir per la durata di 2 mesi;
  • n. 1 insegnante curdo di lingua inglese che affiancherà il volontario internazionale;
  • n. 2 campi di volontariato internazionale per l’insegnamento della lingua inglese ai profughi Yazidi e la realizzazione di attività ricreative con bimbi e giovani di Diyarbakir;
  • n. 2 feste popolari nel quartiere di Sur a Diyarbakir;
  • fornitura e recapito di materiali didattici presso il campo profughi yazida di Midyat e presso il quartiere di Sur a Diyarbakir.

I fondi saranno impiegati come mostrato nella tabella riassuntiva di seguito.

Al seguente link trovate la call per candidarsi come volontaria/o, con i dettagli e requisiti necessari.

Uganda: volontariato a lungo termine con i bambini di strada

Uganda: volontariato a lungo termine con i bambini di strada

Hosting organization: UPA Uganda
Area tematica: Solidarietà Nord-Sud
Luogo: Kampalà, Uganda
Durata: minimo un mese
Candidatura: Si riceverà una risposta 5 giorni dopo aver inviato la propria candidatura

Lingua:
# del progetto: inglese
# locale: inglese

La Assend Youth Development Foundation, attiva dal 2001, ha l’obiettivo di rispondere ai bisogni dei bambini di strada ed è stata fondata proprio da un gruppo di giovani che un tempo ha vissuto sulla propria pelle tutti gli aspetti problematici che interessano i bambini di strada, così come le conseguenze che derivano da tale vita difficile e rischiosa. Dal 2013 il programma della AYDF si è concentrato sulla valorizzazione delle competenze preziose proprie delle comunità e dei bambini del posto, al fine di agevolare la loro partecipazione nel processo di sviluppo del paese e della famiglia e, quindi, migliorare il loro benessere sociale.

ATTIVITÀ:

  • Coinvolgere i bambini di strada e altri bambini vulnerabili o con situazioni a rischio
  • Offrire supporto e ascolto agli stessi bambini
  • Organizzare, per e con loro, attività sportive e/o attività volte a promuovere e sviluppare i loro talenti ed interessi
  • Partecipare agli incontri familiari in casa e in comunità, insieme agli altri membri dello staff
  • Promuovere l’alfabetizzazione e la conoscenza dei numeri tra i bambini di strada, in modo tale da prepararli all’educazione formale
  • Supportare l’insegnamento dell’informatica

REQUISITI:

  • Esperienza di lavoro nel campo sociale (non indispensabile ma molto apprezzata)
  • Capacità di iniziativa
  • Condivisione dei valori e della mission della ONG
  • Essere attivi e propositivi

I/Le volontari/ie interessat@ a partecipare a questo progetto in Uganda sono invitati a segnalarlo all’indirizzo ltv@sci-italia.it. Lo SCI Italia contatterà il/i partner ospitanti per chiedere la disponibilità e la tempistica. A questo punto il/la volontario/a compilerà l’application form e verrà contattato nel minor tempo possibile per un colloquio via Skype. Se il/la volontario/a viene accettato/a, verserà la quota di iscrizione e la tessera a SCI Italia, e provvederà a finalizzare gli ultimi accordi sulle tempistiche di arrivo e di visto se necessario.

El Salvador: volontariato a lungo termine con Proyecto Consciente

El Salvador: volontariato a lungo termine con Proyecto Consciente

Hosting organization: SCI Switzerland
Area tematica: Bambini, ragazzi, anziani
Luogo: San Francisco Gotera, Morazan, El Salvador
Durata: minimo 3 mesi, massimo 12 mesi

Lingua:
# del progetto: spagnolo
# locale: spagnolo

Proyecto Consciente è un gruppo di giovani volontari di El Salvador che credono che un’educazione più creativa e riflessiva sia importante per cambiare le condizioni di vita dei meno fortunati. Attualmente sono attivi progetti in una scuola elementare, in un centro culturale, un programma di borse di studio per la scuola superiore e un programma volto a promuovere l’emancipazione femminile e la parità di genere. L’obiettivo è quello di fornire un’istruzione più interessante e stimolante, attraverso corsi ed attività laboratoriali (arte, teatro, artigianato, musica), viaggi di studio ed attività culturali. Secondo i loro interessi e capacità, i volontari possono scegliere tra le attività che sono di seguito indicate, o condividere le proprie idee per crearne di nuove.

 
ATTIVITÀ:

  • Insegnare a scuola (classi normali o corsi facoltativi pomeridiani)
  • Organizzare e partecipare alla biblioteca scolastica
  • Organizzare viaggi di studio e di lavoro, campi o altre attività per i borsisti
  • Organizzare laboratori, corsi ed eventi nel centro culturale
  • Supporto alle attività amministrative insieme agli altri volontari internazionali

I membri locali di Proyecto Consciente supportano ed accompagnano i volontari internazionali nelle loro attività quotidiane, e quando possibile, in alcuni viaggi ed escursioni durante i fine settimana, finalizzati alla promozione dello scambio interculturale.

 

REQUISITI:

  • Saper comunicare in spagnolo
  • Essere dinamici, creativi, tolleranti ed autonomi
  • Avere esperienza di insegnamento non è indispensabile ma molto apprezzato

I/Le volontari/ie interessat@ a partecipare a Proyecto Consciente a El Salvador sono invitati a segnalarlo all’indirizzo ltv@sci-italia.it. Lo SCI Italia contatterà il/i partner ospitanti per chiedere la disponibilità e la tempistica. A questo punto il/la volontario/a compilerà l’application form e verrà contattato nel minor tempo possibile per un colloquio via Skype. Se il/la volontario/a viene accettato/a, verserà la quota di iscrizione e la tessera a SCI Italia, e provvederà a finalizzare gli ultimi accordi sulle tempistiche di arrivo e di visto se necessario.

Volontariato a lungo termine (LTV): il mio viaggio in Scozia

Volontariato a lungo termine (LTV): il mio viaggio in Scozia

L’articolo è stato scritto da Fabio Carinci, che da giugno a settembre 2016 ha partecipato a un progetto di volontariato a lungo termine (LTV) in Scozia.

Ciao! Dal 23 giugno al 1° settembre 2016 sono stato in Scozia, vicino Perth (eh sì, ce n’è anche una scozzese, oltre a quella australiana), in un luogo chiamato The Bield at Blackruthven. Venivo da un periodo di disoccupazione parecchio prolungato, cosa che solitamente prosciuga la mia voglia di mandare CV, e avevo ricevuto la segnalazione dell’esistenza dello SCI da un’educatrice presso il Centro Formazione di via San Guisto, a Milano. Con nulla da perdere e la curiosità, accompagnata alla voglia di mettermi in gioco di nuovo, mi son messo in contatto con lo SCI, ed infine sono giunto in Scozia.

Quello che ho notato nei primi giorni è che c’erano delle nuvole fantastiche in cielo, davvero enormi, che rendevano anche il paesaggio più ordinario veramente notevole…anche se quasi sempre lo rendevano piovoso! Gli scozzesi sono tipi educati e gentili, e si aspettano lo stesso anche da noi volontari/visitatori. Se poi vi piace bere liquori, in Scozia se ne trovano davvero un sacco.

Delle aree in cui potevo lavorare (pulizia dello Steading, allevamento nello Smallholding, giardinaggio nel Garden) ho scelto quest’ultimo, comprendendo diverse cose rispetto a questo lavoro, che prima ignoravo. Ho imparato che ogni stagione, oltre ad avere una sua bellezza, richiede anche differenti attività; ad esempio, ha senso rimuovere le piante indesiderate durante l’estate, mentre in inverno è meglio tenere il terreno protetto, attendendo il disgelo.

Ho davvero fatto tanto: ho aiutato George e Mike ad organizzare il Men Rite Of Passage, un rito di passaggio all’età adulta per ragazzi/uomini dai 18 ai 28 anni, spostando decorazioni e pesi e ripulendo alcune aree verdi con la scopa. Ho contribuito a organizzare il matrimonio di Gwen (spostando sedie e rami pitturati di bianco, nonché dando una pulita per terra con l’aspirapolvere) e ho aiutato a pulire, sempre con l’aspirapolvere, quando hanno allestito due mostre artistiche nell’ex-granaio. Ho poi imparato a usare la sega a mano e il trapano (anche se ho rotto una delle estensioni), relativamente alla carpenteria.

Ripensando al giardinaggio, Mike, il mio capo, mi ha fatto davvero sgobbare parecchio. Ho innaffiato piante sul retro del giardino, vicino alla tenuta di Robin e Marianne, e in piscina (e qui ho dovuto imparare ad usare il nebulizzatore per le piante tropicali; praticamente prima le innaffi, poi inumidisci le foglie con questo strumento). Ho poi tolto tantissime erbacce, nonché piante non richieste e troppo prolifere, e ho preparato i terreni dell’orto ad accogliere nuove piante, che andavo a trapiantare di persona. Ho anche aiutato il capo a mettere a dimora delle querce (chissà come saranno tra un po’ di anni!), e ho raccolto diversi tipi di frutta (ribes rosso, ribes nero, lamponi, fragole, uva spina e albicocca).

È stato tutto incredibile, anche se all’inizio mi son trovato leggermente in difficoltà, soprattutto perché scrivo e comprendo molto bene l’inglese, ma senza nessuno con cui esercitarmi faccio un po’ di fatica a parlarlo (ma con qualche film e libro in inglese, e una buona dose di osservazione, si recupera davvero in fretta).

Sono stati cordialissimi e il posto era fatto apposta per perdersi in lunghe camminate in mezzo al bosco, per stare in pace e serenità. Raccomando l’Old Gallows Road, che è un’antica via che si snoda dietro i terreni del The Bield (infatti per raggiungerlo dovevo passare dietro il recinto dove c’erano le capre). Se ci andrete anche voi, ricordate che c’è un altro pezzo della tenuta appena attraversate la strada dall’ingresso principale, e che siete comunque serviti da un bus, il 15, che fa capolinea nelle vicinanze.

Poi la Scozia è strapiena di castelli. L’unico mio rimpianto è di non aver partecipato agli Highland Games, dove avrei potuto conoscere la barbara della mia vita che mi rapiva il cuore, sigh…

Per me è stato importante anche avere un bungalow, tutto per me durante il primo mese, da dover gestire, e un pocket money, che era pur sempre un mini stipendio. Mi son divertito poi ad andare a passeggio per la Scozia, anche in compagnia di Mariana, la volontaria finlandese che è stata con me durante l’ultimo mese di lavoro.

Se tutti i progetti LTV son così belli e pieni di cose da fare e da imparare, non vedo l’ora di farne altri!

Nuovi progetti di volontariato a lungo termine: da oggi anche in Africa e Asia!

Nuovi progetti di volontariato a lungo termine: da oggi anche in Africa e Asia!

I progetti Long Term Volunteering (LTV) sono destinati ai volontari che vogliono impegnarsi in attività più durature rispetto a un campo di volontariato

Volontariato a lungo termine in AfricaA differenza di un campo, dove i volontari vivono un’esperienza di gruppo per un periodo limitato, un/a volontario/a a lungo termine può essere l’unico/a partecipante internazionale al progetto o comunque far parte di un gruppo molto ristretto di volontar* internazionali, e non sempre si condivide uno stesso periodo di volontariato.

Un LTV ha una durata che varia da due mesi a un anno e consente ai volontari di partecipare ad attività in diversi ambiti, presso branche SCI o associazioni partner. Il limite minimo di età per partecipare è di 18 anni, mentre non esiste un limite massimo.

Ogni progetto LTV può avere delle condizioni di partecipazione leggermente diverse (tipologia di attività, durata, alloggio, pocket money, fee/contributo di partecipazione, lingue richieste ecc.), quindi per poter fare una scelta consapevole è necessario leggere attentamente sia le informazioni generali descritte in questa sezione sia la scheda descrittiva di ciascun progetto.

Per il 2016 SCI-Italia apre a molti nuovi progetti LTV nel Sud del mondo, in particolare in Kenya, Nigeria, Uganda e Sri Lanka. Per questi paesi, parte del cosiddetto Global South, è necessario aver compiuto 20 anni e aver partecipato alla “Formazione NordSuddi primo e secondo livello, che ha una validità di tre anni. L‘ultima formazione dell’estate si svolgerà dall’8 al 10 luglio 2016!

A questo link è possibile consultare tutti i progetti attivi.

ATTENZIONE: le date di inizio e fine progetto inserite nelle schede descrittive sono puramente indicative e non sempre aggiornate. Per avere conferma su questo dettaglio scrivere a ltv@sci-italia.it.

Per saperne di più:
Tutto quello che c’è da sapere su un progetto LTV

bool(false)