Riscoprire il femminismo in un atelier di cucito: testimonianza da Zanzibar

Riscoprire il femminismo in un atelier di cucito: testimonianza da Zanzibar

Pubblichiamo la testimonianza di Sara Moreno, volontaria partita per un progetto di volontariato a lungo termine in Tanzania lo scorso anno.

Ho sempre avuto uno strano rapporto con la parola “femminismo”. All’inizio, quand’ero bambina e l’ho sentita per la prima volta, ne sono stata molto attratta; poi, crescendo, ho cambiato atteggiamento, maltrattando e rinnegando quella stessa parola. Non capivo fino in fondo che cosa volesse dire.

Ho iniziato a studiare per conto mio, ho fatto delle ricerche, e cercavo di comparare i movimenti femministi che trovavo nei libri con le donne contemporanee, non riuscendo però a trovare il nesso. Quelle che riconoscevo come femministe mi sembravano un gruppo chiuso, escludente, che preferiva autoproclamarsi femminista invece che cercare il confronto con gli uomini che cercavano di capire. Ho attraversato questa mia fase di crescita cercando di dare un senso che sentissi proprio al termine femminismo, giungendo infine allo slogan che  sentivo mio a quel tempo: “non sono femminista, semplicemente credo nell’uguaglianza dei diritti”. Ebbene, poi mi sono resa conto che in questa definizione sta quello per cui il femminismo lotta.

Dopo anni di letture, studi e discussioni, ho finalmente capito di essere una femminista e di non avere paura di dirlo.

La parte difficile è venuta dopo. Che cos’è per me il femminismo? Significa insegnare ai propri figli che uomini e donne sono uguali, renderci conto che ognuno di noi cresce in un ambiente pieno di stereotipi di genere ai quali siamo costantemente esposti. Significa sapere che quando una donna cerca di lottare per conquistarsi una certa posizione, dovrà faticare di più rispetto ad un uomo. Significa avere la consapevolezza che una donna che si reca a lavoro truccata ha più possibilità di essere promossa rispetto a una che non lo fa. Significa sapere che una donna non si sente sicura a camminare da sola di notte.

Quello che invece non sapevo è che sono poche le donne a Zanzibar che lavorano. Principalmente restano a casa, partoriscono, si prendono cura dei bambini e preparano il cibo. Non sapevo che un uomo che si occupa di cucinare in Tanzania viene visto come debole, anche se nutrirsi dovrebbe essere un bisogno istintivo, naturale.. non conoscevo un’altra cosa: che ci sono donne a Zanzibar che si impegnano attivamente per cambiare il loro mondo.

Quello che so ora, dopo aver vissuto con loro per un po’ di tempo, è che tutte loro sono persone assolutamente incredibili.

Lavorare per una donna, a Zanzibar come in qualsiasi parte del mondo, è estremamente importante perché permette di guadagnare soldi propri, e di rendere indipendente la propria vita. Indipendenza economica significa libertà, libertà di comprare ciò che vogliamo, ciò che ci piace, ciò di cui abbiamo bisogno, senza aspettare che qualcuno ce lo conceda… questo è un aspetto che non avevo mai considerato.

Viaggiare mi è sempre piaciuto e così, da quando avevo 16 anni, ho iniziato a lavorare durante i fine settimana. Ricordo ancora quel viaggio a Parigi, me lo ero pagata da sola, con i miei soldi: quella sensazione mi faceva sentire forte, mi faceva sentire libera. Ma cosa sarebbe successo se fossi nata in un paese in cui questa possibilità mi era preclusa? Avrei combattuto anche io per cambiare la mia situazione? Le donne a Zanzibar lo stanno facendo.

Avere un’occupazione comporta dei cambiamenti significativi nella vita quotidiana e nella struttura sociale. Se sia l’uomo che la donna sono impegnati durante il giorno, le famiglie si evolveranno in un modo diverso, anche la prospettiva sulla pianificazione familiare cambierà completamente e una donna avrà la possibilità di conoscere ed esplorare tutti i ruoli che può svolgere nella società.

“Empowerment”, questa è una parola che ho sentito molto spesso durante il mio soggiorno a Zanzibar, lo stesso progetto a cui mi sono iscritta si chiamava “women empowerment”.

Gli zanzibariani stanno cercando di far crescere la loro società attraverso diversi progetti, e le donne sono parte della integrante della soluzione. Le donne che si uniscono alla forza lavoro infatti potenziano in modo significativo il contributo alla crescita economica e sociale del paese.

C’è poi l’iniziativa di un gruppo, di cinque donne che hanno deciso di rischiare e spingersi ancora oltre, dando vita al collettivo di cucito “le mie mamme”. Dopo aver lavorato nel settore del cucito per alcuni anni, hanno infatti  deciso di avviare un’attività in proprio nel 2016. Hanno trovato un edificio adatto per allestire un atelier e un negozio per la vendita e hanno iniziato a costituire il loro gruppo a poco a poco, contribuendo con i propri risparmi. Il mio contributo è modesto, le aiuto nell’accoglienza dei clienti spiegando un po’ del progetto a chiunque sia interessato all’ascolto, condivido il mio punto di vista sul merchandising e sull’esposizione delle merci e insieme cerchiamo di trovare nuove ispirazioni e disegni per i loro prodotti.

Sono un’assistente che lavora per un gruppo di donne impegnate nelle loro attività. Prima di unirmi a questo progetto non sapevo cosa aspettarmi, ma quello che ho capito adesso è che di sicuro non sono io quella venuta ad insegnare a queste donne ad essere femministe, sono loro che mi hanno insegnato a vedere il mondo attraverso uno sguardo differente. Il gruppo è estremamente vario: alcune di loro sono sposate, altre no, tutte tranne una sono musulmane, c’è una maestra e poi tutte studentesse eccellenti. Una di loro è single, un’altra si dice sposata con la macchina da cucire, una di loro ha quattro figli ed è incinta, ma c’è una cosa in particolare che hanno in comune: una scintilla. Se sei molto attento puoi vederla, proprio lì, in fondo ai loro occhi.

Sorridono quando trovano un modello che gli piace e che vogliono cucire, quando scoprono una nuova stampa e vogliono lavorarci immediatamente, quando un cliente entra nel negozio con una richiesta impegnativa. È curiosità, è creatività, è passione. La passione che mettono in ogni singolo movimento che fanno, le loro mani che corrono su metri e metri di tessuto sparsi per tutto il pavimento, il ronzio costante delle loro macchine da cucire, il suono ripetitivo di forbici che scendono come ghigliottine e quella risata e la gioia che diventa incontrollabile quando sono tutti nella stessa stanza… anche per questi motivi ho capito perché sono femminista.

 

IVS GB cerca due volontarie lungo termine per il progetto Newton Dee a partire da gennaio 2018

IVS GB cerca due volontarie lungo termine per il progetto Newton Dee a partire da gennaio 2018

Hosting organization: IVS Great Britain
Area tematica: Disabilità
Luogo: Aberdeen, Scozia
Durata: 12 mesi
Candidatura: la candidatura dovrà avvenire attraverso la propria sending organization. In seguito si verrà ricontattati per un colloquio conoscitivo.

Lingua:
# del progetto: Inglese

La comunità di Newton Dee è una degli 11 centri in Inghilterra e Scozia gestiti dal Camphill Village Trust. In questi luoghi si provvede a dare una casa, un lavoro, delle opportunità di crescita personale, di amicizia, interazione sociale, educazione, di ispirazione culturale e spirituale a persone adulte con disabilità e bisogni speciali.

Attività:

  • fornire aiuto e supporto, quando necessario, nelle attività domestiche e in quelle all’aria aperta, nei workshop collettivi e nella cura degli spazi;
  • supportare e lavorare insieme alle persone con bisogni speciali nelle attività quotidiane, per aumentare la fiducia in se stessi e nelle proprie capacità;
  • affiancare gli e le utenti nei percorsi individuali.

Requisiti:

  • essere disposte ad immergersi con impegno nella quotidianità degli e delle ospiti del centro;
  • essere disposte ad imparare e ad aprirsi a percorsi di apprendimento collettivi;
  • avere un livello di inglese sufficiente a mantenere una conversazione.

Leggi la scheda completa del progetto.

Le volontarie interessate a partecipare a questo progetto in Scozia sono invitate a segnalarlo all’indirizzo ltv@sci-italia.it. Lo SCI Italia contatterà il partner ospitante per chiedere la disponibilità e la tempistica. A questo punto la volontaria compilerà l’application form e verrà contattata nel minor tempo possibile per un colloquio via Skype. Se la volontaria viene accettata, verserà la quota di iscrizione e la tessera a SCI Italia e provvederà a finalizzare gli ultimi accordi sulle tempistiche di arrivo e di visto se necessario.

IVS GB è in cerca di un/a volontario/a per 12 mesi di progetto a Belfast

IVS GB è in cerca di un/a volontario/a per 12 mesi di progetto a Belfast

Hosting organization: IVS Great Britain
Area tematica: bambini, ragazzi e persone anziane
Luogo: Belfast, Irlanda del Nord
Durata: 6-12 mesi
Candidatura: la candidatura dovrà avvenire attraverso la propria sending organization. In seguito si verrà ricontattati per un colloquio conoscitivo.

Lingua:
# del progetto: Inglese

Il Quaker Cottage è un luogo protetto e di cura per famiglie svantaggiate, il cui obiettivo è la promozione della fiducia in se stessi e di percorsi di comprensione e cooperazione tra membri della stessa famiglia; è un luogo dove accrescere e sviluppare le proprie competenze personali, la comprensione e il rispetto reciproco. I/le volontari/e internazionali vivono e lavorano all’interno del Quaker Cottage di Belfast, un centro diurno speciale che fornisce supporto a famiglie con minori opportunità segnalate dai servizi sociali. Spesso queste famiglie hanno subito dei traumi molto forti in passato o hanno difficoltà ad affrontare la quotidianità. La maggior parte degli utenti del centro vive in aree colpite dal conflitto interno al Nord dell’Irlanda.

ATTIVITÀ:

  • supporto al Childrens Program Volunteer, un progetto che riguarda i bambini 0-8 anni nel quale si segue con percorsi individuali ciascun bambino/a. Questi bambini e bambine provengono da contesti in cui hanno subito alti livelli di violenza, e il loro comportamento è spesso negativo. È per questo necessario che il/la volontario/a abbia un’ottima attitudine alla tolleranza e alla comprensione;
  • supporto al Teenage Program Volunteer, che sviluppa ulteriormente il percorso individuale e lo lega a quello di gruppo, con ragazzi e ragazze 13-25 anni;
  • supporto allo staff per l’adempimento di mansioni amministrative;
  • gestione quotidiana del centro, come cucinare e pulire;
  • guidare il minibus per lo spostamento degli utenti.

REQUISITI:

  • avere esperienze pregresse di lavoro con bambini/e e ragazzi/e;
  • essere disposti/e a svolgere turni di cucina e di pulizia;
  • possedere la patente B;
  • avere competenze ed idee da utilizzare per attività ludiche (arte, letteratura, giardinaggio, musica, danza, etc.)

Leggi la scheda di descrizione del progetto.

I/Le volontari/ie interessat@ a partecipare a questo progetto in Irlanda del Nord sono invitati/e a segnalarlo all’indirizzo ltv@sci-italia.it. Lo SCI Italia contatterà il/i partner ospitanti per chiedere la disponibilità e la tempistica. A questo punto il/la volontario/a compilerà l’application form e verrà contattato nel minor tempo possibile per un colloquio via Skype. Se il/la volontario/a viene accettato/a, verserà la quota di iscrizione e la tessera a SCI Italia, e provvederà a finalizzare gli ultimi accordi sulle tempistiche di arrivo e di visto se necessario.

VSI Ireland cerca un/a volontario/a lungo termine per 12 mesi di progetto

VSI Ireland cerca un/a volontario/a lungo termine per 12 mesi di progetto

Hosting organization: VSI Ireland
Area tematica: Disabilità
Luogo: Co. Kildare, Irlanda
Durata: 01/02/2018 – 31/01/2019
Candidatura: la candidatura dovrà avvenire attraverso la propria sending organization. In seguito si verrà ricontattati per un colloquio conoscitivo.

Lingua:
# del progetto: Inglese

La Camphill Community Grangebeg è una delle 15 comunità di Camphill esistenti in Irlanda. È una piccola fattoria dove abita una comunità di 20 persone, delle quali 11 con bisogni speciali. La Comunità di Camphill offre alle persone con bisogni speciali un ambiente accogliente dove ci si prende cura dei bisogni relativi all’educazione, alla terapia e alle relazioni sociali.

ATTIVITÀ:

  • mantenere la pulizia dello spazio interno ed esterno
  • partecipare alla preparazione dei pasti
  • supportare il lavoro degli operatori e delle operatrici
  • prendere parte alle attività culturali e a quelle di costruzione del gruppo

REQUISITI:

  • essere maggiori di 18 anni
  • avere un buon livello di inglese parlato
  • non avere precedenti penali
  • presentare 3 referenze scritte

I/Le volontari/ie interessat@ a partecipare a questo progetto in Irlanda sono invitati/e a segnalarlo all’indirizzo ltv@sci-italia.it. Lo SCI Italia contatterà il/i partner ospitanti per chiedere la disponibilità e la tempistica. A questo punto il/la volontario/a compilerà l’application form e verrà contattato nel minor tempo possibile per un colloquio via Skype. Se il/la volontario/a viene accettato/a, verserà la quota di iscrizione e la tessera a SCI Italia, e provvederà a finalizzare gli ultimi accordi sulle tempistiche di arrivo e di visto se necessario.

Kenya: volontariato a lungo termine a Kiburanga Community

Kenya: volontariato a lungo termine a Kiburanga Community

Hosting organization: Kiburanga Women Self Help
Area tematica: Bambini, ragazzi, anziani
Luogo: Kiburanga, Kuria, Kenya
Durata: minimo 3 mesi, massimo 12 mesi
Lingua:
# del progetto: inglese
# locale: inglese

Nella comunità di Kiburanga, Kenya, c’è un’organizzazione indigena apolitica e no-profit, fondata nel 2007. Attraverso il supporto dei volontari e di altre organizzazioni, possiamo mobilitare le risorse umane per promuovere la partecipazione attiva per sviluppare pratiche socialmente inclusive e nel rispetto dell’ambiente, indirizzando lo sforzo collettivo in progetti sostenibili, e contribuendo alla diminuzione della povertà globale.
ATTIVITÀ:

  • Prendersi cura dei bambini della comunità (età 3-10 anni)
  • Insegnare e/o supportare le attività di insegnamento nel centro socio-educativo della comunità (in particolare Inglese, Matematica, laboratori artistici di pittura e giochi di gruppo)
  • Supportare i volontari locali del centro nelle loro attività quotidiane
  • Proporre nuove attività in base ai propri interessi e capacità

REQUISITI:

  • Flessibilità ed adattabilità a condizioni di vita spartane
  • Mentalità aperta e voglia di conoscere la cultura locale
  • Attitudine positiva

I/Le volontari/ie interessat@ a partecipare a questo progetto in Kenya sono invitati a segnalarlo all’indirizzo ltv@sci-italia.it. Lo SCI Italia contatterà il/i partner ospitanti per chiedere la disponibilità e la tempistica. A questo punto il/la volontario/a compilerà l’application form e verrà contattato nel minor tempo possibile per un colloquio via Skype. Se il/la volontario/a viene accettato/a, verserà la quota di iscrizione e la tessera a SCI Italia, e provvederà a finalizzare gli ultimi accordi sulle tempistiche di arrivo e di visto se necessario.

Giappone: volontariato a lungo termine per la salvaguardia delle foreste

Giappone: volontariato a lungo termine per la salvaguardia delle foreste

Hosting organization: NICE Japan
Area tematica: Ambiente
Luogo: Iwaki, Fukushima, Giappone
Durata: dal 16/05/2017 al 16/07/2017

Lingua:
# del progetto: inglese
# locale: giapponese

Questo progetto viene organizzato insieme al corpo di conservazione di Fukushima (FCC), creato in Giappone nel 2011 dopo il grave terremoto. Dato che la città di Iwaki continua a risentirne, FCC ha avviato diverse attività con la gente locale, per lavorare sul campo e nella foresta, al fine di salvaguardare e rivitalizzare le foreste sulla costa del Giappone danneggiate dallo tsunami.

ATTIVITÀ:

  • Lavorare nei campi di riso e verdura con la gente del posto
  • Rivalorizzeare la foresta nell’aerea di Iwaki (l’area maggiormente danneggiata dal disastro)
  • Comunicare con la gente locale evacuata dalle zone di radioattività
  • Conoscere la cultura giapponese attraverso la partecipazione ad eventi locali

REQUISITI:

  • Interesse per la salvaguardia dell’ambiente e per lo sviluppo locale
  • Interesse nel lavorare fuori
  • Flessibilità e spirito di cooperazione
  • Parlare un minimo di giapponese

I/Le volontari/ie interessat@ a partecipare al progetto sono invitati a segnalarlo all’indirizzo ltv@sci-italia.it. Lo SCI Italia contatterà il/i partner ospitanti per chiedere la disponibilità e la tempistica. A questo punto il/la volontario/a compilerà l’application form e verrà contattato nel minor tempo possibile per un colloquio via Skype. Se il/la volontario/a viene accettato/a, verserà la quota di iscrizione e la tessera a SCI Italia, e provvederà a finalizzare gli ultimi accordi sulle tempistiche di arrivo e di visto se necessario.

Nigeria: volontariato a lungo termine nella fattoria di Eruwa

Nigeria: volontariato a lungo termine nella fattoria di Eruwa

Hosting organization: VWAN Nigeria
Area tematica: Agricoltura; Ambiente
Luogo: Eruwa, Ibarapa LGA, Oyo State, Nigeria
Durata: tra gli 1 e i 12 mesi, la data di inizio è tra Marzo e Dicembre

Lingua:
# del progetto: inglese
# locale: inglese

L’idea di base del progetto “operation food basket” è quella di creare l’opportunità per i giovani di acquisire le competenze base sull’agricoltura di piccola scala, per potergli permettere di far crescere il proprio cibo in Nigeria (ed eventualmente, se ne avanza, di venderne un po’ sul mercato). C’è una grande distesa di terreni agricoli nell’eco-villaggio, disposta su diversi strati e livelli, per poter coltivare più varietà di semi. I volontari verranno coinvolti nelle varie attività che interessano il ciclo agricolo dell’eco-villaggio. Un altro fattore di importanza è quello della diversità culturale, così come le attività sociali e culturali, alle quali vengono dedicati alcuni weekend. Tutti i volontari e i giovani delle comunità locali vengono invitati a partecipare a queste attività.

ATTIVITÀ:

  • Tutte le fasi del ciclo agricolo: decespugliamento, semina, innaffiamento, aratura e mietitura
  • Partecipazione alle attività socio-culturali della comunità

REQUISITI:

  • Voglia di conoscere e condividere la vita dell’ecovillaggio

I/Le volontari/e interessat@ a partecipare a questo progetto in Nigeria sono invitati a segnalarlo all’indirizzo ltv@sci-italia.it. Lo SCI Italia contatterà il/i partner ospitanti per chiedere la disponibilità e la tempistica. A questo punto il/la volontario/a compilerà l’application form e verrà contattato nel minor tempo possibile per un colloquio via Skype. Se il/la volontario/a viene accettato/a, verserà la quota di iscrizione e la tessera a SCI Italia, e provvederà a finalizzare gli ultimi accordi sulle tempistiche di arrivo e di visto se necessario.

Russia: volontariato a lungo termine per l’insegnamento del cinese

Russia: volontariato a lungo termine per l’insegnamento del cinese

Hosting organization: Sodrujestvo
Area tematica: Bambini, ragazzi, anziani
Luogo: Cheboksary, Russia
Durata: La durata minima del progetto è di 3 mesi

Lingua:
# del progetto: mandarino
# locale: russo

Alla base del progetto c’è l’idea di promuovere i valori dell’interculturalità, educando i bambini a condividere i valori del movimento del volontariato internazionale, così come i principi etici che lo fondano: collaborare con la comunità locale, risolvere i conflitti senza violenza, rispettare i diritti umani, promuovere la solidarietà. Imparare le lingue straniere diventa un canale per interessarsi e tollerare le altre culture, nazionalità, religioni ed etnie.

ATTIVITÀ:

  • Insegnare chinese e/o assistere nell’insegnamento a scuola
  • Partecipare alle attività extra-scolastiche, a festival locali ed eventi culturali
  • Supportare il centro di riabilitazione locale, dove vi sono bambini con situazioni familiari a rischio
  • Organizzare attività interculturali per i bambini e promuovere l’educazione non-formale

REQUISITI:

  • Avere un po’ di esperienza nel lavoro con i bambini
  • Competenze organizzative
  • Esperienze interculturali pregresse

I/Le volontari/e interessat@ a partecipare a questo progetto in Russia sono invitati a segnalarlo all’indirizzo ltv@sci-italia.it. Lo SCI Italia contatterà il/i partner ospitanti per chiedere la disponibilità e la tempistica. A questo punto il/la volontario/a compilerà l’application form e verrà contattato nel minor tempo possibile per un colloquio via Skype. Se il/la volontario/a viene accettato/a, verserà la quota di iscrizione e la tessera a SCI Italia, e provvederà a finalizzare gli ultimi accordi sulle tempistiche di arrivo e di visto se necessario.

Togo: volontariato a lungo termine a Radio Planète

Togo: volontariato a lungo termine a Radio Planète

Hosting organization: ASTOVOT Togo
Area tematica: Solidarietà Nord-Sud
Luogo: Kpalimé, Togo
Durata: Minimo un mese tra Gennaio e Settembre

Lingua:
# del progetto: francese
# locale: francese

Le attività del progetto radiofonico vengono svolte a Kpalimé a Radio Planet, Togo. Da queste attività radiofoniche emergono ricchi scambi interculturali, dibattiti, e riflessioni, importanti da condividere con gli ascoltatori: sono questi stessi dibattiti a permettere agli ascoltatori di riflettere su sé stessi, su ciò che li circonda, e trarre ispirazioni da queste riflessioni. I volontari verranno accolti ed integrati in quelle che sono le attività quotidiane che si svolgono in un centro radiofonico, interagendo sotto diversi aspetti ed in quasi tutte le attività (ad eccezione di quelle che vengono svolte nella lingua locale).

ATTIVITÀ:

  • Supportare il team radiofonico nelle loro attività quotidiane
  • Partecipare e coordinare talk show, interviste, vox pops, news, etc. etc.
  • Supportare il progetto ASTOVOT (il cui staff risiede a 5 minuti dal centro radiofonico)

REQUISITI:

  • Motivazione, tolleranza ed adattabilità

I/Le volontari/e interessat@ a partecipare a questo progetto in Togo sono invitati a segnalarlo all’indirizzo ltv@sci-italia.it. Lo SCI Italia contatterà il/i partner ospitanti per chiedere la disponibilità e la tempistica. A questo punto il/la volontario/a compilerà l’application form e verrà contattato nel minor tempo possibile per un colloquio via Skype. Se il/la volontario/a viene accettato/a, verserà la quota di iscrizione e la tessera a SCI Italia, e provvederà a finalizzare gli ultimi accordi sulle tempistiche di arrivo e di visto se necessario.

Taiwan: volontariato a lungo termine a Xiluo tra arte e cultura

Taiwan: volontariato a lungo termine a Xiluo tra arte e cultura

Hosting organization: VYA Taiwan
Area tematica: Arte, Cultura, Storia
Luogo: Xiluo, Yun-Lin, Taiwan
Durata: Dai 3 ai 6 mesi

Lingua:
# del progetto: inglese
# locale: mandarino

Xiluo è situata nel centro della contea di Yun Lin nel nord del Taiwan, ed è la cittadina più vicina al fiume Zhuo Shui. Quest’area è ricca di storia, arte e cultura, poiché le caratteristiche architettoniche tipiche delle case e dei monumenti locali sono particolari e rappresentative della cultura taiwanese (il grande ponte di Xiluo, le case Yenping, Xiluo old street). L’idea di accogliere volontari internazionali nasce dal desiderio di collaborare con persone provenienti da altri paesi mantenendo e valorizzando la ricchezza della diversità culturale. I volontari potranno occuparsi in diretto di piccole realtà locali, facendo esperienza di quella che è la vita quotidiana di una cittadina Taiwanese, dal kon-fu alla tradizioni culinarie. I volontari internazionali si occuperanno in particolare di supportare la gestione di un ostello della gioventù e di un alimentari locali, affiancati dai volontari locali.

ATTIVITÀ:

  • Mantenere l’ostello / l’alimentari pulito
  • Lavorare come receptionist
  • Aggiornare la pagina internet dell’ostello
  • Attività di giardinaggio
  • Insegnamento dell’inglese
  • Partecipare agli eventi della comunità locale

REQUISITI:

  • Alta motivazione ad apprendere e rispettare la cultura locale
  • CGC certificato di buona condotta
  • Compilare l’application form e fare l’intervista su skype
  • 2 referenze (da un posto frequentato per motivi di studio o da un posto di lavoro)
  • La conoscenza basica del cinese è molto apprezzata ma non indispensabile

I/Le volontari/e interessat@ a partecipare a questo progetto a Taiwan sono invitati a segnalarlo all’indirizzo ltv@sci-italia.it. Lo SCI Italia contatterà il/i partner ospitanti per chiedere la disponibilità e la tempistica. A questo punto il/la volontario/a compilerà l’application form e verrà contattato nel minor tempo possibile per un colloquio via Skype. Se il/la volontario/a viene accettato/a, verserà la quota di iscrizione e la tessera a SCI Italia, e provvederà a finalizzare gli ultimi accordi sulle tempistiche di arrivo e di visto se necessario.