Corso base in “Progettazione Europea e Attivazione Sociale” [IV edizione]

Corso base in “Progettazione Europea e Attivazione Sociale” [IV edizione]

Il Servizio Civile Internazionale organizza la quarta edizione del corso di base in Progettazione Europea e Attivazione Sociale, volto a favorire l’acquisizione degli strumenti progettuali legati al settore no-profit e all’attivismo sociale. Per venire incontro alle numerose richieste provenienti da tutta Italia, per questa edizione lo SCI ha scelto di organizzare due date tra marzo e maggio 2017:

 

Roma, 24-25 marzo presso La Città dell’Utopia
Cagliari, 19-20 maggio presso la Fondazione Enrico Berlinguer

 

Il corso è aperto a tutti/e e destinato in particolare a laureandi, neo-laureati e volontari legati al mondo della cooperazione internazionale e dell’associazionismo, e attivisti legati al mondo dei movimenti sociali.

Attraverso sessioni frontali, presentazioni interattive, sessioni di educazione non-formale, laboratori di idee, i/le corsisti/e – con il supporto di lavoratori impegnati da anni nel settore della progettazione – potranno acquisire le basi del ciclo progettuale e sperimentarsi nello sviluppo di proposte proprie.

Grazie alla sua articolazione e all’expertise maturato negli ultimi quindici anni dal Servizio Civile Internazionale, il corso è pensato per fornire elementi pratici di progettazione di base, con un focus specifico su quella europea. Non è necessario avere competenze specifiche in materia.

A seguire il programma completo del corso in Progettazione Europea e Attivazione Sociale con tutte le informazioni relative alle modalità d’iscrizione, ai costi e alle agevolazioni.

Ambiti progettuali
  • Mobilità internazionale
  • Cittadinanza attiva
  • Inclusione sociale
  • Partenariati internazionali
Alcuni progetti SCI

Across the sea – testimonianze migranti tra le sponde nord e sud del Mediterraneo
Beyond Walls – supporto ai difensori dei diritti umani israeliani e palestinesi
Building Inclusive Paths – trasformazione e risoluzione nonviolenta dei conflitti
Citizens Beyond Walls – estremismi di destra e buone pratiche di reazione nell’Europa contemporanea
Grassroot Youth Democracy – l’acqua come bene comune e diritto umano in Europa, Sud America e Asia
Tutti Inclusi! – inclusione di rifugiati e richiedenti asilo in progetti di volontariato internazionale

INFO: info@sci-italia.it

Programma e modalità di partecipazione

PROGRAMMA valido per ogni città

Modulo I (Venerdì – h.10.00 – 13.00)

  • Presentazione del corso e group-building
  • Il ciclo del progetto: dalla definizione di progetto all’analisi delle fasi

Modulo II (Venerdì – h.14.30 – 18.30)

  • Analisi di contesto e degli stakeholders: dall’albero dei problemi al quadro logico
  • La logica di intervento progettuale: definizione di obiettivi, risultati attesi, attività e beneficiari

Modulo III (Sabato – h.10.00 – 13.00)

  • Elementi per la costruzione del budget: voci di spesa, eleggibilità, coerenza e pertinenza dei costi
  • La bandistica nazionale ed europea: criteri di eleggibilità

Modulo IV (Sabato – h.14.30 – 18.30)

  • Case studies e quadro logico: esempi di progettazione legata all’attivazione sociale
  • Project work – Laboratorio di idee progettuali

Analizzando i principi della progettazione, formulazione a gruppi di una proposta progettuale e verifica della stessa con confronto in plenaria.

Iscrizioni, costi e attestato

Iscrizioni: info@sci-italia.it

(oggetto dell’e-mail “Iscrizione corso progettazione Roma/Cagliari”, a seconda della città selezionata)

Scadenza iscrizioni:

– Roma, 22 marzo

– Cagliari, 17 maggio

Numero massimo di persone: 15 per ogni corso

Costi del corso: 120 euro

Agevolazioni: sconto del 20% per chi prenota entro:

Roma, 17 marzo

Cagliari, 12 maggio

Modalità di pagamento: bonifico bancario a Servizio Civile Internazionale Onlus, IBAN
IT69C0501803200000000101441

Causale: “Donazione corso progettazione + nome e cognome del/della partecipante”

(Nota: Tutte le donazioni a favore dello SCI sono fiscalmente deducibili o detraibili)

Attestato: verrà rilasciato un attestato di partecipazione a chi ha frequentato almeno l’80% delle ore del corso.

Mercatino terra/TERRA di San Paolo a La Città dell’Utopia [Sabato 21/01]

Mercatino terra/TERRA di San Paolo a La Città dell’Utopia [Sabato 21/01]

La Città dell’Utopia vi invita, sabato 21 gennaio, al consueto appuntamento con il mercatino terra/TERRA di San Paolo. L’evento si terrà dalle 9.30 alle 15.30 in via Valeriano 3F, metro San Paolo, Roma.

Durante il mercatino, ci saranno anche un laboratorio per bambin@ e genitori e uno di cucina internazionale, in questo caso senegalese.

A conclusione delle attività, sarà possibile gustare il pranzo bio di autofinanziamento che da sempre accompagna il mercatino.

Terra TERRA è la sperimentazione di un modello di economia che impegna reciprocamente produttori e consumatori per sovvertire le catene di distribuzione, ridurre la distanza alimentare, valorizzare le relazioni sociali, sensoriali e gustative. La terra non è un supermercato, il cibo non è una merce.

Ore 9.30 – Mercatino terra/TERRA

Dalle 11.30 alle 13.00 – “Una storia in 10 metri” – Laboratorio per bambine/i e genitori.

Dalle 11.30 alle 12.30 – Laboratorio di cucina internazionale – Thiakry dal Senegal.

Ore 13.00 – Pranzo Bio di autofinanziamento

Menu:
Penne alla crema di funghi
Rustico radicchio e talegghio
Cime di rapa saltate
Cavolo cappuccio rosso al curry
Salsicce/scamorze bio + insalata

Call per tirocinio Comunicazione X Festival Internazionale della Zuppa di Roma

Call per tirocinio Comunicazione X Festival Internazionale della Zuppa di Roma

Foto di Jaume Gil, dalla IX edizione del Festival Internazionale della Zuppa di Roma.

La Segreteria Nazionale del Servizio Civile Internazionale cerca una/un tirocinante per il settore Comunicazione, con l’incarico specifico di promozione delle attività e degli eventi collegati al Festival Internazionale della Zuppa di Roma, giunto quest’anno alla decima edizione.

Il tirocinio darà la possibilità di conoscere da vicino la realizzazione di un evento che coinvolge decine di gruppi informali, associazioni e centinaia di persone, oltre a poter osservare il lavoro quotidiano de La Città dell’Utopia, progetto locale del Servizio Civile Internazionale e laboratorio di cittadinanza attiva, sviluppo territoriale, nonché sede operativa del tirocinio.

La/il tirocinante affiancherà lo staff di SCI-Italia, nella sede di Roma, dal 13 febbraio al 14 aprile 2017.

Non è prevista retribuzione e si richiede un impegno di 15 ore settimanali.

È possibile attivare una convenzione con l’Università per il riconoscimento dei crediti formativi nell’ambito delle attività a libera scelta presenti nei vari corsi di studio, in quanto attività certificata di volontariato. Il Servizio Civile Internazionale garantirà alloggio gratuito per il periodo del tirocinio, nel caso la/il tirocinante provenga da fuori Roma.

Le origini del Festival Internazionale della Zuppa risiedono nella città di Lille, nel lontano 2001, ottenendo poi una grande diffusione in tutta Europa: Berlino, Cracovia, Barcellona, Madrid, Francoforte, Bologna e, grazie al Servizio Civile Internazionale, finalmente anche a Roma nel 2008 presso La Città dell’Utopia, nel cuore del quartiere San Paolo.
La zuppa è un piatto presente in tutte le tradizioni culinarie del mondo, quasi un filo conduttore che lega tra loro culture differenti senza però renderle uguali, anzi sottolineando la propria unicità. La zuppa è un piatto semplice e popolare, può essere preparata con gli ingredienti più umili e basilari e risultare comunque unica e gustosissima: come una comunità in cui ciascuno apporta il suo contributo per il raggiungimento di un risultato comune, senza che nessuno prevarichi l’altro. I cuochi partecipanti si contenderanno quattro premi molto ambiti: il mestolo d’oro, il mestolo d’argento, il cucchiaio di legno e il premio del riciclo assegnato dalla giuria bambini.

Compiti previsti per il/la tirocinante:
• ideazione e implementazione di una campagna comunicativa per la promozione delle attività ed degli eventi collegati al X Festival Internazionale della Zuppa di Roma;
• ufficio stampa (invio comunicati e rassegna stampa) e gestione di un blog/sito dedicato all’evento;
• risposta a generiche richieste di informazione sull’evento;
• elaborazione del materiale grafico promozionale in collaborazione con lo staff SCI e di supporto alla comunicazione de “La Città dell’Utopia”;
• supporto alla realizzazione degli eventi collegati al Festival Internazionale della Zuppa di Roma;
• partecipazione alle riunioni organizzative del gruppo di attivisti.

Requisiti:
• buona capacità redazionale e di sintesi;
• interesse per il settore del no-profit e della comunicazione;
• intraprendenza e voglia di mettersi in gioco;
• autonomia lavorativa e capacità di lavorare in team;
• flessibilità di orari;
• buona conoscenza di software di grafica (preferenziale)

Per candidarsi:
Inviare CV e lettera di motivazionelacittadellutopia@sci-italia.it, specificando nell’oggetto dell’e-mail “Stage settore comunicazione SCI”, entro il 25 gennaio 2017.

La Città dell’Utopia presenta la Gran Cena del solstizio d’inverno

La Città dell’Utopia presenta la Gran Cena del solstizio d’inverno

Martedì 20 dicembre, a La Città dell’Utopia, si terrà la Gran cena del Solstizio di Inverno. Dalle ore 20, vi aspettiamo in via Valeriano 3F, Roma, per la cena di autofinanziamento della notte più lunga.

Menù fisso a 15 euro – primo vino incluso:

Antipasto:
Crostini dell’orto d’inverno

Primo:
Vellutata ai 3 occhi
(vellutata di ceci con polpettine di funghi e lardo – solo funghi, scelta veg)

Secondo:
“Crepes della notte più lunga” al forno

Contorno:
Broccolo siciliano ripassato

Dessert:
Biscottini d’inverno e castagne

Aiutaci a fare la spesa e PRENOTA scrivendo a lacittadellutopia@sci-italia.it o telefonando a 3465019887.

Vai all’evento FB.

“Il colore della primavera è nei fiori; il colore dell’inverno è nella fantasia” (T.G.)

SCI-Italy is looking for 1 EVS volunteer!

SCI-Italy is looking for 1 EVS volunteer!

Period: 1st of January 2017 – 31st August (exact dates to be confirmed)
No. vols: 1
Location: Rome, La Citta dell’Utopia (“Utopia City”)
Project language: English and Italian
Local language: Italian
Pocket money: 300 euro (for food, transport expenses, pocket money)
Accommodation: Double room in a flat with other volunteers

Deadline for applications to be sent to the sending organization: 31st of August 2016

The selected volunteer will be notified by the end of September 2016.

The project will take place at “Utopia City”, a project of SCI-Italy in Rome, which can be defined as a social and cultural laboratory working for a new model of local and global development: balanced, sustainable and fair. It will involve three volunteers with different tasks to be implemented in La Città dell’Utopia and in SCI Italy National Secretariat. This call is related to the volunteer that will carry out the activities in “Utopia City”.

The main activities carried out in La Città dell’Utopia are the following:

  • organization and hosting of international workcamps, north/south exchanges and international youth meetings
  • events to raise awareness on other cultures and countries
  • organizing conferences, meetings, festival, exhibitions, video, theatre, thematic meals; courses (free or popular cost) of music, group dancing, tai chi, African percussion, belly dance, languages, ceramics, gardening, alphabetisation of informatics, theatre; workshops on sustainable life styles, such as recycling, composting, reduction in consumptions and renewable sources of energy, garbage recycling; promotion of participative forms of active citizenship.

Read the call.

For more information: www.lacittadellutopia.it

For any additional questions please write to coordinamento@sci-italia.it

To apply please send us cv and motivation letter to: branch/sending organization email

Mercatino contadino e dell’artigianato terra/TERRA di San Paolo [18 giugno, La Città dell’Utopia]

Mercatino contadino e dell’artigianato terra/TERRA di San Paolo [18 giugno, La Città dell’Utopia]

Sabato 18 giugno torna il mercatino terra/TERRA di San Paolo a La Città dell’Utopia

Mercatino terra/TERRATerra/terra è la sperimentazione di un modello di economia che impegna reciprocamente produttori e consumatori per sovvertire le catene di distribuzione, ridurre la distanza alimentare, valorizzare le relazioni sociali, sensoriali e gustative.

La terra non è un supermercato, il cibo non è una merce.

Programma:

  • dalle 09.30 alle 14.30 – Mercatino terra/TERRA
  • dalle 10.00 – Stand e ciclofficina a cura di FIAB Roma Ruotalibera
  • ore 13.00 – Pranzo Bio

Menu:

  • Pasta e freschezza d’estate (basilico, pomodori, melanzane e primo sale speziato / anche vegan)
  • Zucchinata arancione zucchine e patate alla curcuma)
  • Spinacity (spinaci saltati)
  • Salsicce o Crostoni con formaggio bio + insalata

Vi aspettiamo sabato a La Città dell’Utopia in via Valeriano 3F, Roma!

9 giugno: Rainbow Dinner, grande cena di autofinanziamento

9 giugno: Rainbow Dinner, grande cena di autofinanziamento

Grande cena di autofinanziamento il 9 giugno alla Città dell’Utopia

La Città dell’Utopia e il Servizio Civile Internazionale sono lieti di invitarvi alla prima cena di autofinanziamento dell’estate: “Rainbow Dinner – Grande cena di autofinanziamento a 256 colori”! Giovedì 9 giugno, dalle 19 alle 23 circa, La Città dell’Utopia,  via Valeriano 3F, Roma.

 

“Lei è all’orizzonte. […] Mi avvicino di due passi, lei si allontana di due passi. Cammino per dieci passi e l’orizzonte si sposta di dieci passi più in là. Per quanto io cammini, non la raggiungerò mai. A cosa serve l’utopia? Serve proprio a questo: a camminare.”

Finestra sull’utopia, Eduardo Galeano

 

Maestro Galeano, noi ti vogliamo bene! Maestro d’Utopia, ci hai lasciato prima di vivere le lande conosciute come Italia ai tempi del dibattito sul DDL Cirinnà. Un dibattito infelice e vuoto, privo di una visione molto più ampia dei nostri bisogni, dei nostri desideri, delle nostre emozioni e dei nostri corpi. A queste latitudini l’orizzonte è sempre più vestito di un grigio triste, un panorama in cui gli occhi faticano a godere e, a dirla tutta, faticano anche le gambe a camminare. Tu c’hai parlato di Utopia e noi ci siamo convinti che crescere insieme costruisce l’universo di colori in cui ci sentiamo liber* di essere.

Quindi, caro maestro Galeano, sai, a Roma, come rispondiamo a questo modo incolore di pensare? Con una sonora pernacchia a 256 colori! Allora proviamo a giocare.

Proviamo ad immaginare quei colori che non esistono, quei colori che, magari, ci possono far divertire. Ancora meglio: proviamo a pensare agli odori dei colori. Verde campo aperto, viola ciclamino giovane, rosso libertà… odori di speranza.

Scegliamo di dipingere il nostro cibo e i nostri piatti con il piacere dei corpi, i corpi che godono della vita. Scegliamo, quindi, tutti i colori: ceniamo la catarsi della passione! Siamo uno, siamo due, saremo tutte, ciascuna a prendere parte cromatica nella tavolozza che dipinge la nostra libertà.

Il gioco, caro maestro, è l’utopia del bambino che crescendo conserva la folle purezza dell’elogio della differenza. Noi, giocheremo a cena, anzi, dall’aperitivo, con canti ed incursioni, con cibo e bevande che racchiudono in sé i colori delle proteine che ci rendono vivi.

Vi aspettiamo giovedì 9 giugno a La Città dell’Utopia, per ribadire alla nostra maniera che la libertà non ha bisogno di codici e per godere tutti e tutte insieme di una super-mega cena di autofinanziamento a 256 colori.

L’RGB è un modello additivo: unendo i tre colori con la loro intensità massima si ottiene il bianco (tutta la luce viene riflessa).

Per prenotare chiama al 346 5019887 o scrivi a lacittadellutopia@sci-italia.it.

Il programma

Locandina Rainbow Dinner 2016Il menu

Menu fisso a 15 euro, compreso primo bicchiere di vino.

Antipasto:
Crostoni colti in fallo
(crema di fave e pecorino)

Primo:
Promiscuità di cous cous
(verdure di stagione)

Secondo:
Melanzane a bruciapelo
(parmigiana estiva – anche vegan)

Contorno:
Insalata RGB

Dolce:
Stecco di piacere
(spiedini di fragole e pesche con cioccolato e granella di mandorle)

Qui l’evento FB.

Aiutaci a fare la spesa: prenota scrivendo a lacittadellutopia@sci-italia.it o telefonando al 346 5019887.

IX Festival Internazionale della Zuppa di Roma

IX Festival Internazionale della Zuppa di Roma

Domenica 10 aprile 2016 alla Città dell’Utopia si terrà la IX edizione del Festival Internazionale della Zuppa di Roma

IX_festival_della_zuppa_1Domenica 10 aprile 2016 presso il Casale Garibaldi sede de La Città dell’Utopia (Via Valeriano 3f, San Paolo, Roma) si terrà la nona edizione del Festival Internazionale della Zuppa di Roma, un evento rivolto agli abitanti dell’VIII municipio e a tutto il territorio di Roma.

Le origini del Festival Internazionale della Zuppa risiedono nella città di Lille, nel lontano 2001, ottenendo poi una grande diffusione in tutta Europa: Berlino, Cracovia, Barcellona, Madrid, Francoforte, Bologna e, grazie al Servizio Civile Internazionale, finalmente anche a Roma nel 2008 presso la Città dell’Utopia, nel cuore del quartiere San Paolo.

La zuppa è un piatto presente in tutte le tradizioni culinarie del mondo, quasi un filo conduttore che lega tra loro culture differenti senza però renderle uguali, anzi sottolineando la propria unicità. La zuppa è un piatto semplice e popolare, può essere preparata con gli ingredienti più umili e basilari e risultare comunque unica e gustosissima: come una comunità in cui ciascuno apporta il suo contributo per il raggiungimento di un risultato comune, senza che nessuno prevarichi l’altro!

IX_festival_della_zuppa_2Il Festival, quindi, si propone di costruire e promuovere senso di comunità e socialità, essendo questi valori fortemente a rischio nella città di Roma. I provvedimenti amministrativi attuati dalla giunta Marino, e successivamente dal commissario Tronca, prendono di mira tutte le realtà che in questi anni hanno creato socialità, recuperato luoghi degradati dall’abbandono, promosso cultura e sport accessibili, continuando a rendere vivi i quartieri della città di Roma. Molti spazi frutto di questa partecipazione attiva sono oggi sotto sgombero e rischiano di vedere spazzato via il patrimonio di relazioni e di comunità costruite. Dedichiamo questo Festival della Zuppa proprio a tutti questi spazi sociali e culturali e alla loro resistenza di cui siamo parte e che è fondamentale per la vita democratica di Roma.

Anche quest’anno i temi del riuso e del riciclo saranno fondamentali, messi in pratica attraverso l’utilizzo di bibite alla spina e acqua gratis per ridurre gli imballaggi e una raccolta differenziata ben impostata.

Il Festival Internazionale della Zuppa di Roma è un evento a cui possono partecipare tutti: associazioni, collettivi, famiglie e singoli cittadini. Vi aspettiamo, sia come assaggiatori, che come cuochi!
I cuochi partecipanti si contenderanno quattro premi molto ambiti: il mestolo d’oro, il mestolo d’argento, il cucchiaio di legno e il premio del riciclo assegnato dalla giuria bambini. Ad arricchire la giornata ci saranno concerti, artisti di strada, laboratori per tutte le età, spettacoli di teatro, giochi per grandi e piccini.

Domenica 10 aprile 2016, La Città dell’Utopia (Via Valeriano 3f, San Paolo, Roma)

IX_festival_della_zuppa_3Programma:

Dalle 10.00 – “Ludopia: costruiamo la città ideale!” – laboratorio di gioco e riciclo creativo libero e aperto a tutt*, con incursioni clownesche (a cura di Eduraduno ed i clown di “Un sorriso nel sociale”)
– Apertura ludoteca itinerante (costruire con le tavolette, disegnare con le calamite)

Ore 12.00 – Apertura iscrizione delle zuppe in gara presso lo Zuppen Desk
– Grande riffa “Ruota la Zuppa”: vinci la bicicletta della CicloUtopia
– Canti resistenti con il “Coro Sgarbatello” (La Villetta – direttrice Nora Tigges)

Ore 12.30 – Chiusura festosa del laboratorio con le murghe

Ore 13.00 – Pranzo a cura della Biosteria dell’Utopia

Ore 15.00 – Incursione di teatro di strada “Sulla stessa barca”, a cura del Progetto Accoglienza

Ore 15.30 – Chiusura Zuppen Desk

Ore 15.45 – Concerto dei JUBOO PROJECT (funk)

Ore 16.00 – Assaggi zuppeschi: contest con ricchi premi e cotillón

Ore 17.00 – concerto dei LOS3SALTOS (powerfolk murghero, cumbia)

Ore 17.30 – Premiazione

Ore 18.00 – Festa di chiusura con i LOS3SALTOS

Corso base in “Progettazione Europea e Attivazione Sociale”

Corso base in “Progettazione Europea e Attivazione Sociale”

“Dall’introduzione teorica agli strumenti pratico-operativi per pianificare e gestire progettualità legate al sociale”

FotoCasale

1-2 aprile 2016, La Città dell’Utopia, via Valeriano 3F, Roma

 (metro San Paolo, 200m dall’Università degli Studi Roma Tre)

Descrizione del corso

Il Servizio Civile Internazionale organizza la seconda edizione del corso di base in “Progettazione europea e attivazione sociale”, volto a favorire l’acquisizione degli strumenti progettuali legati al settore no-profit e all’attivismo sociale. Il corso è destinato a: laureandi, neo-laureati e volontari legati al mondo della cooperazione internazionale e dell’associazionismo, e attivisti legati al mondo dei movimenti sociali.

Attraverso sessioni frontali, presentazioni interattive, sessioni di educazione non-formale, laboratori di idee, i/le corsisti/e – con il supporto di lavoratori impegnati da anni nel settore della progettazione – potranno acquisire le basi del ciclo progettuale e sperimentarsi nello sviluppo di proposte proprie.

Grazie alla sua articolazione e all’expertise maturato negli ultimi quindici anni dal Servizio Civile Internazionale, il corso è pensato per fornire elementi pratici di progettazione di base, con un focus specifico su quella europea.

Non è necessario avere competenze specifiche in materia.

A seguire il programma completo del corso con tutte le informazioni relative alle modalità d’iscrizione, ai costi e alle agevolazioni.

Ambiti progettuali

  • Mobilità internazionale
  • Cittadinanza attiva
  • Inclusione sociale
  • Partenariati internazionali

Alcuni progetti SCI

Across the sea – testimonianze migranti tra le sponde nord e sud del Mediterraneo

Beyond Walls – supporto ai difensori dei diritti umani israeliani e palestinesi

Building Inclusive Paths – trasformazione e risoluzione nonviolenta dei conflitti

Citizens Beyond Walls – estremismi di destra e buone pratiche di reazione nell’Europa contemporanea

Grassroot Youth Democracy – l’acqua come bene comune e diritto umano in Europa, Sud America e Asia

Per informazioni

info@sci-italia.it

Scarica il programma del corso e le modalità di partecipazione

L’Utopia non si cancella!

Roma Capitale impone la messa a bando di circa 860 immobili tra cui il Casale Garibaldi, che ospita da 12 anni La Città dell’Utopia. Partecipa alla campagna #UtopiaNonSiCancella

Care e cari tutt*

Ci costa rabbia e fatica scrivere queste righe rivolte a voi tutt* e riguardanti il Casale Garibaldi e, nello specifico, il progetto La Città dell’Utopia. A voi che nel corso di questi anni avete più o meno direttamente attraversato questo progetto sociale di scambio, intercultura, stili di vita sostenibili e lavoro sul territorio di San Paolo, ma anche a voi che non lo avete ancora mai conosciuto.

Da 12 anni, La Città dell’Utopia è un progetto del Servizio Civile Internazionale che crea opportunità di scambio e conoscenza, garantisce accesso diffuso alla cittadinanza italiana ed internazionale senza frontiere, senza distinzione di sesso, religione, età. La Città dell’Utopia non è solo uno stabile di proprietà di Roma Capitale, ma è un capitale di esperienze, conoscenze, relazioni che non può essere arrestato o “liberato”.

La Delibera 140 del 30 aprile impone la messa a bando di circa 860 immobili di proprietà comunale, una manovra volta a fare cassa, a un guadagno economico che cancellerebbe le esperienze di chi quegli immobili li anima: piccole attività commerciali di quartiere, associazioni, cooperative, teatri, centri sociali, occupazioni abitative.

Il Casale Garibaldi rientra tra questi 860 immobili, e pochi giorni fa ci è stato comunicato che sopra le nostre teste pende un bando, e alla sua uscita, presumibilmente a settembre, l’immobile dovrà essere “liberato”. Tuttavia, “liberato” non è un termine che accettiamo in questo contesto. Perché gli immobili vengono liberati quando sono vivi, quando sono attraversati da persone e attività sociali e culturali. I bandi non liberano, i bandi cancellano. Lo fanno con un colpo di spugna sulla storia passata dell’immobile, su quel capitale umano e sociale costruito nel tempo grazie agli sforzi volontari di tante e tanti.

Nessuno si è mai sentito custode di uno stabile, ma portatore di messaggi e pratiche che hanno reso in questi 12 anni l’utopia un traguardo raggiungibile.

Per continuare a portare avanti questi messaggi e pratiche stiamo provando strade alternative e previste dalla Delibera 140, ovvero la concessione diretta in quanto il Servizio Civile Internazionale, associazione che ha in assegnazione il Casale dal 2004, è membro consultivo dell’UNESCO. Se questa strada andrà a buon fine, la nostra situazione particolare sarà risolta, ma questo non risolverà il problema di tutti gli altri spazi cui continueremo a rimanere accanto.

Quello che succede a noi sta succedendo, è successo e potrebbe succedere ad altri spazi sociali che nel corso degli anni hanno costruito un altro modo di intendere la socialità e le relazioni umane, in altre parole comunità nuove che non pongono il guadagno monetario alla base del loro agire. Gli uffici tecnici sostituiscono ormai gli organi politici preposti, ma quanti di questi hanno abbandonato numeri e tabelle per toccare con mano queste comunità nuove?

Questo Casale vuole restare un crocevia di esperienze e pratiche, per questo chiediamo a tutte e a tutti un impegno a difendere questo capitale in pericolo quando riceverete la nostra chiamata.

La volontà esplicita è quella di rincontrare a breve le persone che hanno conosciuto La Città dell’Utopia e ne riconoscono il valore, per difendere non solo un Casale ma un patrimonio collettivo che collettivamente va difeso, per continuare insieme questo cammino verso le utopie che abbiamo diritto di coltivare.

L’utopia non si cancella!

PARTECIPA ALLA CAMPAGNA #UtopiaNonSiCancella

  1. Diffondi il comunicato multilingue >>> ITALIANO     ENGLISH       RUSSIAN
  2. Usa il logo della campagna sul tuo profilo Facebook o Twitter
  3. Seguici su FB (La Città dell’Utopia), su twitter (@CittaUtopia) e sul sito web (www.lacittadellutopia.it)
  4. Partecipa, diffondi e organizza iniziative a sostegno di #UtopiaNonSiCancella

Ecco i prossimi appuntamenti:  

bool(false)