Ecologismo, ambiente e biodiversità: un campo in Giappone

Ecologismo, ambiente e biodiversità: un campo in Giappone

Dal 26 febbraio al 12 marzo 2018 un campo in Giappone in collaborazione con l’Organization of Green and Water (OGW) che, sin dal 1992, difende l’importanza della tutela di praterie e foreste per la conservazione dell’ecosistema.

La miniera d’argento di Iwami Ginzan, riconosciuta patrimonio mondiale dall’Unesco nel 2007, sconta da qualche tempo la mancanza di manutenzione adeguata: per questo motivo, la foresta di satoyama sta venendo invasa dal bambù che cresce indisturbato, distruggendo il suolo e degradando lo scenario. OGW svolge qui un intervento completo: non solo lavorano per la manutenzione della miniera, ma si occupano di informare e sensibilizzare la popolazione locale, in particolare le fasce più giovani, rispetto a temi quali la conservazione dell’ambiente e l’importanza della tutela dello stesso.

I/le volontari/e avranno diversi compiti, quali la manutenzione del sito attraverso la potatura degli alberi e la rimozione delle piante infestanti, per permettere la conservazione della biodiversità. Parallelamente, saranno impegnati/e in visite alle scuole e al centro comunitario dove prepareranno momenti di apprendimento, di gioco e di scambio interculturale.

Come parte studio, i/le volontari apprenderanno come svolgere il lavoro di conservazione e manutenzione della foresta.

La lingua del campo è l’inglese, quella locale il giapponese.

Leggi la scheda completa del campo.

Per maggiori informazioni sui campi SCI nel Nord nel mondo, ecco la pagina dedicata.

Tutti i campi di volontariato del Servizio Civile Internazionale sono consultabili sul database www.workcamps.info.

“Mhlumeni Bush Camp”: un progetto ecoturistico nella comunità rurale di Mhlumeni, in Swaziland

“Mhlumeni Bush Camp”: un progetto ecoturistico nella comunità rurale di Mhlumeni, in Swaziland

Dal 17 al 31 luglio 2017 un campo di volontariato nella comunità rurale di Mhlumeni, situata sull’altopiano Lubombo in Swaziland, in collaborazione con l’associazione COSPE Onlus.

Il campo è parte del progetto EcoLubombo Program, che ha come obiettivi l’incoraggiamento dell’ecoturismo nella Regione, l’integrazione della gestione delle risorse naturali e la partecipazione locale. Il campo è completamente organizzato e gestito dalla comunità locale: il ricavato sarà devoluto alla Mhlumeni Community Trust, che contribuisce ad incrementare l’occupazione e supporta progetti sul territorio (come scuole, fattorie, etc).

L’attività dei/delle volontari/e sarà centrata sulla cura e la tutela della riserva forestale; in particolare, verranno riaperti alcuni sentieri funzionali sia al trekking dei turisti che a connettere la comunità con la vicina Riserva di Mlawula Nature.

La parte studio sarà divisa in due giornate, la prima dedicata alla storia della comunità rurale del Swaziland e la seconda centrata sull’importanza del mantenimento e della protezione della biodiversità.

La lingua ufficiale del campo è l’inglese, mentre quella parlata dalla comunità locale è il Siswati.

Leggi la scheda completa del campo.

Questo progetto fa parte dei programmi Nord/Sud. I volontari devono avere almeno 20 anni e aver preso parte alle formazioni (primo incontro e 2 livello) di preparazione organizzate dallo SCI Italia.

Per maggiori informazioni sui campi SCI nel Sud del mondo, ecco la pagina dedicata.

Tutti i campi di volontariato del Servizio Civile Internazionale sono consultabili sul database www.workcamps.info.

bool(false)