Praticare l’inclusione sociale attraverso la fisioterapia: un campo in Bangladesh

Praticare l’inclusione sociale attraverso la fisioterapia: un campo in Bangladesh

Dal 10 al 21 agosto 2017 un campo in un Centro di Fisioterapia in Bangladesh, nei pressi di Dhaka, in collaborazione con SCI Bangladesh e l’organizzazione non governativa Gono Unnayan Prochesta (GUP), la quale si occupa di promuovere la pace e lo sviluppo sostenibile e comunitario sin dal 1973.

Tra le attività caratteristiche del GUP, quest’anno si è scelto di organizzare un campo di volontariato internazionale per supportare le attività di un Centro di Fisioterapia per vittime di incidenti, ictus e persone affette da disabilità che non possono permettersi le cure altrimenti.

I/le volontari/e partecipanti del campo assisteranno i/le fisioterapisti/e ed il personale medico della struttura nel percorso riabilitativo dei/delle pazienti. Verrà inoltre richiesto ai/alle volontari/e di organizzare varie attività culturali e di intrattenimento, attraverso la musica, la danza e il gioco.

Come parte studio del campo, verranno apprese le pratiche di primo soccorso e di supporto medico primario.

La lingua del campo è l’inglese, quella locale il bengali.

Leggi la scheda completa del campo.

Questo progetto fa parte dei programmi Nord/Sud. I volontari devono avere almeno 20 anni e aver preso parte alle formazioni (primo incontro e 2 livello) di preparazione organizzate dallo SCI Italia.

Per maggiori informazioni sui campi SCI nel Sud del mondo, ecco la pagina dedicata.

Tutti i campi di volontariato del Servizio Civile Internazionale sono consultabili sul database www.workcamps.info.

 

Riforestazione e sviluppo sostenibile: un campo in Bangladesh

Riforestazione e sviluppo sostenibile: un campo in Bangladesh

Dal 20 al 31 luglio 2017 un campo di volontariato in Bangladesh, in una località rurale a 45 chilometri dalla capitale Dhaka.

Questo campo si inserisce nella campagna C4P (Climate For Peace), promossa dallo SCI per far fronte alle conseguenze dei cambiamenti climatici, in particolare nelle regioni più povere del mondo. Nello specifico, il progetto si propone di agire sull’erosione fluviale che affligge la comunità locale, supportandola e incrementandone le capacità di reazione e adattamento alla crisi climatica. Gli alberi giocano un ruolo importante nella mitigazione del cambiamento climatico: attraverso un intervento di riforestazione si tenterà di agire mitigando l’impatto climatico, mantenendo le risorse naturali del territorio e promuovendo uno sviluppo sostenibile di cui la comunità locale sarà beneficiaria, sviluppando capacità proprie per prevenire un disastro naturale.

I/le volontari/e partecipanti saranno quindi impegnati/e in interventi di semina e di cura della piantagione, e parallelamente approfondiranno nella parte studio la questione del cambiamento climatico, organizzando eventi di sensibilizzazione della società e dimostrazioni simboliche.

La lingua del campo è l’inglese, quella locale il bengali.

Leggi qui la scheda completa del campo.

Questo progetto fa parte dei programmi Nord/Sud. I volontari devono avere almeno 20 anni e aver preso parte alle formazioni (primo incontro e 2 livello) di preparazione organizzate dallo SCI Italia.

Per maggiori informazioni sui campi SCI nel Sud del mondo, ecco la pagina dedicata.

Tutti i campi di volontariato del Servizio Civile Internazionale sono consultabili sul database www.workcamps.info.

bool(false)