Ogni albero piantato è simbolo di speranza nel futuro: un campo in Palestina

Ogni albero piantato è simbolo di speranza nel futuro: un campo in Palestina

Dal 19 al 30 marzo 2018 un campo in Palestina, all’interno della fattoria dell’associazione The Tent of Nation, che cerca di raccogliere insieme, attraverso progetti di volontariato, persone provenienti da varie culture e nazionalità per costruire ponti di comprensione e riconciliazione.

L’obiettivo di The Tent of Nations è di contribuire alla formazione dei e delle giovani attraverso percorsi di dialogo interculturale e rispetto reciproco, con la speranza che questo bagaglio culturale venga restituito alla società per un futuro migliore e di pace. Questo viene fatto attraverso campagne di sensibilizzazione, progetti di scambio giovanile e campi di volontariato internazionali.

La fattoria si trova a sud-ovest di Betlemme, vicino al villaggio Nahalin. Questo territorio è sotto minaccia di sequestro da parte delle autorità israeliane: da più di 26 anni l’associazione resiste all’occupazione delle terre e porta avanti una battaglia giudiziaria, perché fermamente convinta di avere la giustizia dalla propria parte e perché saldamente legata ai valori della nonviolenza; per questo, il suo slogan è “rifiutiamo di essere nemici”.

Durante il campo, i/le volontari/e partecipanti lavoreranno alla semina degli alberi giovani e al mantenimento di quelli esistenti nella fattoria, imparando le tecniche agricole utilizzate in un territorio arido e secco.

Come parte studio, verranno approfondite questioni inerenti alla storia del territorio attraverso discussioni, letture, workshop, proiezioni e visite alle città e paesi vicini.

La lingua del campo è l’inglese.

Leggi la scheda completa del campo.

Questo progetto fa parte dei programmi Nord/Sud. I volontari devono avere almeno 20 anni e aver preso parte alle formazioni (primo incontro e 2 livello) di preparazione organizzate dallo SCI Italia.

Per maggiori informazioni sui campi SCI nel Sud del mondo, ecco la pagina dedicata.

Tutti i campi di volontariato del Servizio Civile Internazionale sono consultabili sul database www.workcamps.info.

Riforestazione e protezione ambientale: un campo in Uganda

Riforestazione e protezione ambientale: un campo in Uganda

Dal 3 al 21 ottobre 2017 un campo in Uganda presso il villaggio Ocea, situato nella sotto contea di Odupi, per partecipare al progetto ecosostenibile dell’Ocea Disabled Women’s Association.

Tale associazione possiede 12 ettari in questa zona, nei quali viene incoraggiata l’attività di riforestazione in contrasto al disastro ambientale imminente, causato dalla deforestazione selvaggia e incontrollata. L’obiettivo è prevenire le conseguenze del cambiamento climatico ponendo gli alberi al centro della strategia di sostenibilità ambientale, trasformando il progetto della Ocea Disabled Women’s Association in un centro di distribuzione di alberi da inviare a tutta la comunità della sotto contea Odupi.

I/le volontari/e partecipanti avranno diversi compiti, tra cui attività di conservazione dell’ambiente, la semina di 3 acri di terreno con diverse specie di alberi, la preparazione di 5 vivai per l’arbicoltura, attività di potatura, e via dicendo.

Come parte studio verranno svolte visite in luoghi naturali storici della regione, verrà visitato il mercato tradizionale di Siripi e verranno organizzate “nottate culturali”.

La lingua del campo è l’inglese, quella locale il Lugbara.

Leggi la scheda completa del campo.

Questo progetto fa parte dei programmi Nord/Sud. I volontari devono avere almeno 20 anni e aver preso parte alle formazioni (primo incontro e 2 livello) di preparazione organizzate dallo SCI Italia.

Per maggiori informazioni sui campi SCI nel Sud del mondo, ecco la pagina dedicata.

Tutti i campi di volontariato del Servizio Civile Internazionale sono consultabili sul database www.workcamps.info.