Il mandorlo come albero della speranza: un campo per il raccolto in Palestina

Dal 31 luglio all’11 agosto 2017 un campo in Palestina, a sud est di Betlemme, nei pressi del villaggio Nahalin, per supportare il raccolto nei frutteti.

Il campo avrà luogo contestualmente al progetto The Tent of Nations, che cerca di connettere persone provenienti da culture diverse per costruire ponti di comprensione, riconciliazione e pace, con l’obiettivo futuro di trasmettere, attraverso chi ha vissuto quest’esperienza, valori di tolleranza e coesistenza rispettosa e pacifica. I campi di volontariato internazionale sono uno strumento, tra gli altri, per raggiungere tal fine. Sin dal 1991 il territorio dove prende luogo il progetto è sotto minaccia di sequestro da parte dell’esercito israeliano: da allora fino ad oggi, viene difeso il diritto a restare nella propria terra, credendo fermamente nella giustizia.

Agosto è il mese del raccolto delle mandorle e delle mele. Durante il raccolto è sempre utile una partecipazione ampia di persone, che siano attivisti del progetto, volontari o locali: tutti e tutte insieme si campeggerà per 10 giorni, durante i quali si raccoglieranno i frutti maturi e si aiuterà nel preparare delle confetture dagli stessi. Alcuni pomeriggi saranno impegnati in momenti di studio e approfondimento sulla situazione politica e sociale nei territori occupati palestinesi e sulla loro storia, attraverso letture, workshop, documentari, visite a Betlemme e nell’area circostante.

La lingua del campo è l’inglese, quella locale l’arabo.

Leggi la scheda completa del campo.

Questo progetto fa parte dei programmi Nord/Sud. I volontari devono avere almeno 20 anni e aver preso parte alle formazioni (primo incontro e 2 livello) di preparazione organizzate dallo SCI Italia.

Per maggiori informazioni sui campi SCI nel Sud del mondo, ecco la pagina dedicata.

Tutti i campi di volontariato del Servizio Civile Internazionale sono consultabili sul database www.workcamps.info.

bool(false)