Corso di formazione per interventi in zone di confine

Corso di formazione per interventi in zone di confine

Il Servizio Civile Internazionale organizza il primo “Corso di formazione per interventi in zone di confine”, volto a favorire l’acquisizione degli strumenti per una presenza civile critica, consapevole delle dinamiche in loco e rispettosa del contesto in situazioni di conflitto legate agli odierni flussi migratori.

La proposta di questo corso di formazione nasce dalla volontà di attivarsi e di moltiplicare gli sforzi civili in merito alle situazioni denunciate nelle aree di confine europee ma non solo, abbinata alla decennale esperienza di SCI Italia di presenza civile in aree di conflitto (Palestina, Kurdistan, America Centrale, Balcani, Val di Susa).

Tra le situazioni più inumane vi è sicuramente quella delle persone migranti in transito nei Balcani, la cui libertà di movimento è ostacolata dalle politiche europee di chiusura dei confini, a cui si aggiungono le quotidiane violazioni dei diritti umani portate avanti dalla polizia di frontiera e da alcuni gruppi di matrice razzista e xenofoba.

Il corso di formazione si terrà a Roma il 12 maggio 2017, presso La Città dell’Utopia (via Valeriano 3F, metro San Paolo).

Il corso è aperto a tutti/e e destinato in particolare a laureandi e neo-laureati, nonché volontari/e legati/e al mondo della cooperazione internazionale e dell’associazionismo, e attivisti/e legati/e ai movimenti sociali.

Attraverso sessioni di educazione non-formale e presentazioni interattive, i/le corsisti/e potranno acquisire gli strumenti di base per attivarsi consapevolmente in aree di confine e, in generale, in aree di conflitto a bassa intensità, al fine di produrre dinamiche solidali e di cooperazione virtuose lontane dall’assistenzialismo e dalla normalizzazione, con l’obiettivo ultimo di svelare le cause alla radice dei conflitti.

A seguire il programma completo del corso con tutte le informazioni relative alle modalità d’iscrizione e ai costi.

INFO: comunicazione@sci-italia.it

>>> Programma e modalità di partecipazione

Modulo I (h.09.30 – 11.00)

Presentazione del corso e group-building

Modulo II (h.11.00 – 11.45)

Attivarsi in zone di confine con e per persone migranti: analisi di aspettative e motivazioni

Modulo III (h.12.00 – 13.30)

Richiedenti asilo, rifugiati: storia di una categoria politica (a cura di Laboratorio 53)

Modulo IV (h.14.30 – 16.00)

Relazionarsi al conflitto: dall’analisi peer-2-peer dei conflitti all’interazione con gli stessi

Modulo V (h.16.00 – 17.15)

Nuove rotte migratorie tra repressione e resilienza: la Balkan Route (a cura di Echis – Incroci di Suono)

Modulo VI (h.17.30 – 18.15)

Dal singolo al collettivo: i processi decisionali in situazioni di conflitto

Modulo VII (h.18.15 – 19.00)

Per una presenza civile critica e consapevole in zone di conflitto: la decostruzione della proiezione di sé e della dinamica del giudizio

Iscrizioni e costi

Iscrizioni: comunicazione@sci-italia.it
(oggetto dell’email “Iscrizione corso di formazione per interventi in zone di confine”)

Scadenza iscrizioni: 10 maggio

Numero massimo di persone: 12

Costi del corso: 40 euro (comprensivi di tesseramento SCI)

Modalità di pagamento: bonifico bancario a Servizio Civile Internazionale Onlus, IBAN IT69C0501803200000000101441

Causale: “Donazione corso formazione + nome e cognome del/della partecipante”

(Nota: Tutte le donazioni a favore dello SCI sono fiscalmente deducibili o detraibili)

Alle/ai partecipanti verrà rilasciato un dvd contenente alcuni audio/documentari realizzati all’interno del progetto Across the Land e i materiali utilizzati durante il corso.

“No Border Fest”: campo di volontariato a Roma

“No Border Fest”: campo di volontariato a Roma

Dal 12 al 21 giugno 2017 un campo di volontariato a Roma, all’interno del progetto locale La Città dell’Utopia, che promuove percorsi di cittadinanza attiva e sviluppo locale. Eventi, iniziative, workshop e corsi ruoteranno attorno a tre temi principali: interculturalità, stili di vita sostenibili e cittadinanza attiva.

Durante il campo, come ogni anno, avrà luogo il festival “No Border Fest”, tre giorni di dibattiti, musica ed eventi culturali intorno al tema delle migrazioni e della libertà di movimento.

I volontari e le volontarie contribuiranno all’organizzazione del festival, partecipando all’allestimento degli spazi e alla promozione dell’evento. Avranno altresì la possibilità di approfondire le tematiche del progetto incontrando l’assocazione Laboratorio 53, partner del festival, che da anni supporta richiedenti asilo e rifugiati nel territorio romano.

I/Le partecipanti alloggeranno presso l’ostello de La Città dell’Utopia in stanze condivise. Saranno provvisti letti, materassi, lenzuola e coperte.

La lingua del campo è inglese.

Leggi qui la scheda completa del campo.

Per maggiori informazioni sui campi SCI nel Nord del mondo, ecco la pagina dedicata.

Tutti i campi di volontariato del Servizio Civile Internazionale sono consultabili sul database www.workcamps.info.

 

Ludopia: il Casale delle bambine e dei bambini

Ludopia: il Casale delle bambine e dei bambini

Nei mesi di aprile, maggio e giugno 2017 avrà luogo il progetto Ludopia – il Casale dei bambini presso La Città dell’Utopia in via Valeriano 3F (Metro B – San Paolo).

Si tratta di 5 laboratori di gioco, creazione e divertimento completamente liberi e gratuiti, rivolti a bambine e bambini dai 3 agli 11 anni e gestiti da educatori dell’Associazione Eduraduno in collaborazione con i Volontari Internazionali SCI.

Questi laboratori, che tratteranno diverse tematiche, nascono all’interno del progetto Casa dei Venti e promuovono l’idea di uno spazio aperto a bimbi/e di ogni età dove, attraverso il gioco e l’incontro, le diversità culturali possano convivere nel rispetto e nella valorizzazione reciproca.

I laboratori:

Domenica 9 aprile: “Alla ricerca della zuppa misteriosa!

h. 10-12 in occasione del X Festival Internazionale della Zuppa di Roma

…viaggio lungo la via delle spezie
Sabato 22 aprile: “Costruiamo Ludopia!”

h. 11-13

…creazione dello spazio bimbi con materiali di riciclo
Sabato 6 maggio: “FiabOfficina”

h.11-13

…costruzione di fiabe dal mondo
Sabato 20 maggio: “Riciclando Suoni”

h.11-13

…costruzione di strumenti musicali con materiali di recupero e sperimentazione sonora
Sabato 17 giugno: “Il movimento non ha barriere”

h. 16-18 in occasione del No Border Fest

…laboratorio di danza creativa per bambini e genitori
SI CRESCE SOLO ESSENDO BAMBINI/E!!!

Leggi la locandina di Ludopia.

Per Info: 3465019887, 3402430039

Mail: info@eduraduno.it e lacittadellutopia@sci-italia.it

Fb: Eduraduno Roma – fb: La Città dell’Utopia
Il progetto è sostenuto dall’8xMille della Tavola Valdese

Call aperta: diventa coordinatore di un campo di volontariato internazionale!

Call aperta: diventa coordinatore di un campo di volontariato internazionale!

Vorresti coordinare un campo di volontariato internazionale in Italia? Sei ancora in tempo per iscriverti alle formazioni per coordinatori di SCI Italia a Roma e a Cesano Maderno.

Il coordinatore di un campo di volontariato internazionale ha un ruolo chiave all’interno di un campo. Fa da tramite tra chi ospita il progetto ed il gruppo di volontari internazionali, stimolando le discussioni all’interno del gruppo, occupandosi in generale dell’organizzazione e delle relazioni con l’associazione che ha organizzato il campo. È importante, inoltre, ricordare che il coordinatore è a sua volta un volontario che partecipa alle stesse attività degli altri e per il quale, al pari degli altri, non sono previste retribuzioni. Il coordinatore non è un leader ma più un facilitatore all’interno del gruppo.

Scegliere di diventare coordinatore di campo è un contributo importante nei confronti dell’associazione e allo stesso tempo è anche un percorso formativo valido per il coordinatore.

In questo senso lo SCI si impegna a sostenere i candidati in questa esperienza che si configura anche una possibilità concreta di crescita personale. Crediamo infatti che diventare coordinatore, oltre ad offrire gli stessi vantaggi dell’esperienza del volontariato, dia la possibilità di imparare e mettere in pratica in poco tempo qualità e caratteristiche umane, relazionali e lavorative che certamente sono utile anche al di là del mondo associativo e possono esserlo anche in quello professionale.

Requisiti per essere Coordinatore di Campi di Volontariato Internazionali

  • Aver compiuto almeno 20 anni
  • Essere soci SCI
  • Avere precedenti esperienze in campi di volontariato o nella gestione di gruppi
  • Parlare la lingua inglese
  • Prendere parte all’incontro di formazione

Per candidarsi scrivere a workcamps@sci-italia.it richiedendo il modulo d’iscrizione che dovrà essere re-inviato, compilato, insieme alla ricevuta del versamento di 20 euro per la tessera SCI dell’anno corrente.

La formazione

Lo SCI offre gratis la partecipazione ai seminari di formazione per coordinatori di campi di volontariato Internazionale:

  • ROMA >>> 5-6-7 maggio 2017. Per candidarsi o ricevere informazioni scrivere a workcamps@sci-italia.it o contattare la Segreteria Nazionale al numero 06 5580644.
  • CESANO MADERNO (MONZA E BRIANZA) >>> 9-10-11 giugno 2017. Per candidarsi o ricevere informazioni scrivere a workcamps@sci-italia.it o contattare la Segreteria Nazionale al numero 06 5580644.
Per ricevere informazioni sulla formazione scrivere a workcamps@sci-italia.it o contattare la Segreteria Nazionale al numero 065580644.

Scopi della formazione

L’organizzazione e la realizzazione di incontri di formazione per futuri coordinatori è indispensabile per dare loro strumenti utili per affrontare quest’esperienza e per sviluppare le capacità necessarie a coordinare un Campo di Volontariato con lo SCI.

Queste formazioni hanno lo scopo di formare i partecipanti, sviluppare competenze e capacità nel:

  • gestire un gruppo internazionale
  • utilizzare il dialogo interculturale nella gestione dei conflitti con una modalità non violenta
  • conoscere maggiormente lo SCI, i suoi valori e le modalità di svolgimento delle attività
  • gestire l’aspetto logistico di un gruppo internazionale
  • sviluppare la creatività, flessibilità, pazienza, e molto ancora

Il sostegno e riconoscimento ai coordinatori

In secondo luogo, l’associazione, ben consapevole che questa attività di coordinamento è realizzata in modo volontariato, oltre ad offrire una formazione di qualità e gratuita, vuole sostenere in modo significativo i candidati durante la loro esperienza e riconoscere il loro lavoro fornendo:

  • un kit di materiale informativo per accompagnare il coordinatore durante tutta la sua esperienza
  • la quota campo gratuita per il coordinatore
  • un rimborso integrale delle spese di viaggio (dal domicilio al campo, andata e ritorno)
  • rilascio di un attestato/certificato che riconosce l’esperienza realizzata, spesso utilizzabile nell’acquisizione di crediti formativi o a fini curriculari

Prima di iscriverti, leggi i racconti di chi prima di te è stato coordinatore di un campo:

X Festival Internazionale della Zuppa di Roma [9 aprile 2017]

X Festival Internazionale della Zuppa di Roma [9 aprile 2017]

Domenica 9 aprile 2017, presso il Casale Garibaldi, sede de La Città dell’Utopia (Via Valeriano 3f, San Paolo, Roma), si terrà la decima edizione del Festival Internazionale della Zuppa di Roma, un evento rivolto agli abitanti dell’VIII municipio e a tutto il territorio di Roma.

Le origini del Festival Internazionale della Zuppa risiedono nella città di Lille, nel lontano 2001, ottenendo poi una grande diffusione in tutta Europa: Berlino, Cracovia, Barcellona, Madrid, Francoforte, Bologna e, grazie al Servizio Civile Internazionale, finalmente anche a Roma nel 2008 presso la Città dell’Utopia, nel cuore del quartiere San Paolo.

La zuppa è un piatto presente in tutte le tradizioni culinarie del mondo, quasi un filo conduttore che lega tra loro culture differenti senza però renderle uguali, anzi sottolineando la propria unicità. La zuppa è un piatto semplice e popolare, può essere preparata con gli ingredienti più umili e basilari e risultare comunque unica e gustosissima: come una comunità in cui ciascuno apporta il suo contributo per il raggiungimento di un risultato comune, senza che nessuno prevarichi l’altro!

Per noi la zuppa è quindi un alimento che viene dal basso, per questo motivo non possiamo concepire il Festival senza un legame con il mondo e con i territori, con le loro resistenze e loro sfide. Due anni fa ci eravamo soffermati sul grande bluff di Expo, prima ancora sulla questione dell’acqua come diritto universale a gestione pubblica. Lo scorso anno abbiamo dedicato il Festival a tutte quelle realtà associative e spazi sociali di Roma colpiti da ingiunzioni di sgombero, alcuni dei quali portati a termine, nonostante negli anni abbiano creato socialità, recuperato luoghi degradati dall’abbandono, promosso cultura e sport accessibili a chiunque, continuando a rendere vivi i quartieri della città di Roma: una questione che ancora oggi rischia di cancellare il patrimonio sociale e culturale della città.

La decima edizione del Festival della Zuppa vuole essere dedicata e sostenere il movimento globale “Non una di meno”. Crediamo che l’autodeterminazione femminile sia uno strumento fondamentale per porre fine a discriminazione, violenza e ingiustizia di genere. In una società chiusa e bigotta in cui la violenza sulle donne assume forme strutturali (sul lavoro, nella sanità, nell’istruzione, …), vogliamo contribuire all’apertura di uno spazio libero in cui sia possibile rivoluzionare relazioni e dinamiche di genere, anche attraverso giornate come questa. Ci rivolgiamo quindi a tutte quelle realtà sociali che operano per una trasformazione della società nell’ottica dell’autodeterminazione femminile, che l’8 marzo hanno gridato a gran voce “Non una di meno!”, e le invitiamo a gareggiare al contest zuppesco, a raccontarsi e a portare tutta la loro ricchezza.

Anche quest’anno i temi del riuso e del riciclo saranno fondamentali, messi in pratica attraverso l’utilizzo di bibite alla spina e acqua gratis per ridurre gli imballaggi e una raccolta differenziata ben impostata.

Il Festival Internazionale della Zuppa di Roma è un evento a cui possono partecipare tutti: associazioni, collettivi, famiglie e singoli cittadini. Vi aspettiamo, sia come assaggiatori, che come cuochi!

I cuochi partecipanti si contenderanno quattro premi molto ambiti: il mestolo d’oro, il mestolo d’argento, il cucchiaio di legno e il premio del riciclo assegnato dalla giuria bambini. Inoltre le zuppe in gara potranno creare dei “Network Zuppeschi”, ovvero dei gruppi di zuppe che si coalizzeranno per vincere il premio “N”.

Ad arricchire la giornata ci saranno concerti, artisti di strada, laboratori per tutte le età, spettacoli di teatro, giochi per grandi e piccini.

#ZuppeDiOgniGenere

Per informazioni e pre-iscrizioni: zuppa@lacittadellutopia.it

La Città dell’Utopia

(Via Valeriano 3f, Metro B San Paolo, Roma)

FB: Festival Internazionale della Zuppa di Roma

FB2: La Città dell’Utopia

PROGRAMMA WORK IN PROGRESS:
dalle 10.00 – “Alla ricerca della zuppa misteriosa”, laboratorio di gioco e divertimento per bimbe/i di ogni età (a cura dell’Associazione Eduraduno)

– Apertura LUDOTECA ITINERANTE (costruire con le tavolette, disegnare con le calamite)

– “MINI-SELFIE dei 10 anni”, Angolo fotografie bimbi

Ore 12.00 – Apertura iscrizione delle zuppe in gara presso lo Zuppen Desk

– “DIVAGAZIONI” – clown, giocoleria e distrazione a cura de La Compagnia della Settimana Dopo

Ore 12.30 – Chiusura festosa della mattina con il Laboratorio Samba Precario e consegna delle felpe serigrafate

Ore 13.00 – Pranzo a cura della Biosteria dell’Utopia

Ore 15.00 – “VITA IN-ATTESA”, performance a cura del Laboratorio Tertrale dell’Utopia

Ore 15.30 – Chiusura Zuppen Desk

Ore 15.45 – Concerto dei NO FUNNY STUFF (“musica fatta in casa” – country blues, ragtime, early swing, bluegrass e skiffle.)

Ore 16.00 – ASSAGGI ZUPPESCHI: GARA DELLE ZUPPE con ricchi premi e cotillón

Ore 17.00 – “The Shay Street Show”, spettacolo di giocoleria e arte circense

Ore 17.30 – PremiazionI

Ore 18.00 – Festa di chiusura con FIMMENE FIMMENE (musiche e danze popolari del centro e sud italia)

Festival Internazionale della Zuppa di Roma: partecipa al campo!

Festival Internazionale della Zuppa di Roma: partecipa al campo!

Dal 3 all’11 aprile 2017 un campo di volontariato, a Roma, in occasione del X Festival Internazionale della Zuppa di Roma, presso La Città dell’Utopia, progetto locale di SCI Italia per la promozione della cittadinanza attiva, per lo sviluppo locale e l’inclusione sociale.

Presso La Città dell’Utopia hanno luogo eventi diversi, iniziative, corsi e laboratori incentrati su temi quali lo scambio interculturale, un modello di vita sostenibile e l’attivismo sociale.

Il Festival della Zuppa risale a un’iniziativa nata a Lille nel 2001, successivamente propagatasi per tutta l’Europa. Compare per la prima volta in Italia a Bologna, nel 2004, e da allora, per ormai 10 anni, col festival di Roma ci si propone di creare ogni anno un momento gioioso di scambio di culture e tradizioni popolari (culinarie e non solo!).

Quest’anno i temi principali che caratterizzeranno l’evento saranno il riciclo, il riuso e il risparmio, tra gli altri. Le attività che si svolgeranno durante il campo includeranno il supporto organizzativo alla preparazione del festival, come la costruzione e l’assemblaggio della scenografia, l’allestimento degli spazi, ma anche la raccolta e il riuso di tutti gli scarti e degli elementi riciclabili prodotti dai visitatori durante il suo svolgimento, in ottica di creare sensibilizzazione sul tema; infine, la risistemazione dello spazio del Casale dopo la chiusura dell’evento.

La lingua del campo è inglese.

Per maggiori informazioni su questo campo, qui trovate la pagina dedicata.

Per maggiori informazioni sui campi SCI nel Nord del mondo, ecco la pagina dedicata.

Tutti i campi di volontariato del Servizio Civile Internazionale sono consultabili sul database www.workcamps.info.

Mercatino terra/TERRA di San Paolo a La Città dell’Utopia [Sabato 18/03]

Mercatino terra/TERRA di San Paolo a La Città dell’Utopia [Sabato 18/03]

Sabato 18 marzo La Città dell’Utopia vi invita a partecipare al nuovo appuntamento col mercatino terra/TERRA di San Paolo. L’evento si svolgerà dalle 9.30 alle 15.30 in via Valeriano 3F, metro San Paolo, Roma.

Terra/TERRA è la sperimentazione di un modello di economia che impegna reciprocamente produttori e consumatori per sovvertire le catene della grande distribuzione organizzata, ridurre la distanza alimentare, valorizzare le relazioni sociali, sensoriali e gustative; perché la terra non è un supermercato, il cibo non è una merce.

Durante il mercatino avrà luogo un laboratorio per bambine/i e genitori di modellazione di cartoni animati in plastilina: cavalli volanti, fate e foreste parlanti… nel nostro mondo magico tutto è possibile!

Ore 9.30 – Mercatino terra/TERRA

Dalle 11.30 alle 13.00 – “Cartoni animati di plastilina”, Laboratorio per bambine/i e genitori

Dalle 11.30 alle 13.00 – Laboratorio di cucina internazionale Torta Portokalopita, viaggio nella storia culinaria della Grecia.

Ore 13.00 – Pranzo.

Qui il link all’evento per rimanere sempre aggiornate/i!

Corso base in “Progettazione Europea e Attivazione Sociale” [IV edizione]

Corso base in “Progettazione Europea e Attivazione Sociale” [IV edizione]

Il Servizio Civile Internazionale organizza la quarta edizione del corso di base in Progettazione Europea e Attivazione Sociale, volto a favorire l’acquisizione degli strumenti progettuali legati al settore no-profit e all’attivismo sociale. Per venire incontro alle numerose richieste provenienti da tutta Italia, per questa edizione lo SCI ha scelto di organizzare due date tra marzo e maggio 2017:

 

Roma, 24-25 marzo presso La Città dell’Utopia
Cagliari, 19-20 maggio presso la Fondazione Enrico Berlinguer

 

Il corso è aperto a tutti/e e destinato in particolare a laureandi, neo-laureati e volontari legati al mondo della cooperazione internazionale e dell’associazionismo, e attivisti legati al mondo dei movimenti sociali.

Attraverso sessioni frontali, presentazioni interattive, sessioni di educazione non-formale, laboratori di idee, i/le corsisti/e – con il supporto di lavoratori impegnati da anni nel settore della progettazione – potranno acquisire le basi del ciclo progettuale e sperimentarsi nello sviluppo di proposte proprie.

Grazie alla sua articolazione e all’expertise maturato negli ultimi quindici anni dal Servizio Civile Internazionale, il corso è pensato per fornire elementi pratici di progettazione di base, con un focus specifico su quella europea. Non è necessario avere competenze specifiche in materia.

A seguire il programma completo del corso in Progettazione Europea e Attivazione Sociale con tutte le informazioni relative alle modalità d’iscrizione, ai costi e alle agevolazioni.

Ambiti progettuali
  • Mobilità internazionale
  • Cittadinanza attiva
  • Inclusione sociale
  • Partenariati internazionali
Alcuni progetti SCI

Across the sea – testimonianze migranti tra le sponde nord e sud del Mediterraneo
Beyond Walls – supporto ai difensori dei diritti umani israeliani e palestinesi
Building Inclusive Paths – trasformazione e risoluzione nonviolenta dei conflitti
Citizens Beyond Walls – estremismi di destra e buone pratiche di reazione nell’Europa contemporanea
Grassroot Youth Democracy – l’acqua come bene comune e diritto umano in Europa, Sud America e Asia
Tutti Inclusi! – inclusione di rifugiati e richiedenti asilo in progetti di volontariato internazionale

INFO: info@sci-italia.it

Programma e modalità di partecipazione

PROGRAMMA valido per ogni città

Modulo I (Venerdì – h.10.00 – 13.00)

  • Presentazione del corso e group-building
  • Il ciclo del progetto: dalla definizione di progetto all’analisi delle fasi

Modulo II (Venerdì – h.14.30 – 18.30)

  • Analisi di contesto e degli stakeholders: dall’albero dei problemi al quadro logico
  • La logica di intervento progettuale: definizione di obiettivi, risultati attesi, attività e beneficiari

Modulo III (Sabato – h.10.00 – 13.00)

  • Elementi per la costruzione del budget: voci di spesa, eleggibilità, coerenza e pertinenza dei costi
  • La bandistica nazionale ed europea: criteri di eleggibilità

Modulo IV (Sabato – h.14.30 – 18.30)

  • Case studies e quadro logico: esempi di progettazione legata all’attivazione sociale
  • Project work – Laboratorio di idee progettuali

Analizzando i principi della progettazione, formulazione a gruppi di una proposta progettuale e verifica della stessa con confronto in plenaria.

Iscrizioni, costi e attestato

Iscrizioni: info@sci-italia.it

(oggetto dell’e-mail “Iscrizione corso progettazione Roma/Cagliari”, a seconda della città selezionata)

Scadenza iscrizioni:

– Roma, 22 marzo

– Cagliari, 17 maggio

Numero massimo di persone: 15 per ogni corso

Costi del corso: 120 euro

Agevolazioni: sconto del 20% per chi prenota entro:

Roma, 17 marzo

Cagliari, 12 maggio

Modalità di pagamento: bonifico bancario a Servizio Civile Internazionale Onlus, IBAN
IT69C0501803200000000101441

Causale: “Donazione corso progettazione + nome e cognome del/della partecipante”

(Nota: Tutte le donazioni a favore dello SCI sono fiscalmente deducibili o detraibili)

Attestato: verrà rilasciato un attestato di partecipazione a chi ha frequentato almeno l’80% delle ore del corso.

Mercatino terra/TERRA di San Paolo a La Città dell’Utopia [Sabato 21/01]

Mercatino terra/TERRA di San Paolo a La Città dell’Utopia [Sabato 21/01]

La Città dell’Utopia vi invita, sabato 21 gennaio, al consueto appuntamento con il mercatino terra/TERRA di San Paolo. L’evento si terrà dalle 9.30 alle 15.30 in via Valeriano 3F, metro San Paolo, Roma.

Durante il mercatino, ci saranno anche un laboratorio per bambin@ e genitori e uno di cucina internazionale, in questo caso senegalese.

A conclusione delle attività, sarà possibile gustare il pranzo bio di autofinanziamento che da sempre accompagna il mercatino.

Terra TERRA è la sperimentazione di un modello di economia che impegna reciprocamente produttori e consumatori per sovvertire le catene di distribuzione, ridurre la distanza alimentare, valorizzare le relazioni sociali, sensoriali e gustative. La terra non è un supermercato, il cibo non è una merce.

Ore 9.30 – Mercatino terra/TERRA

Dalle 11.30 alle 13.00 – “Una storia in 10 metri” – Laboratorio per bambine/i e genitori.

Dalle 11.30 alle 12.30 – Laboratorio di cucina internazionale – Thiakry dal Senegal.

Ore 13.00 – Pranzo Bio di autofinanziamento

Menu:
Penne alla crema di funghi
Rustico radicchio e talegghio
Cime di rapa saltate
Cavolo cappuccio rosso al curry
Salsicce/scamorze bio + insalata

Call per tirocinio Comunicazione X Festival Internazionale della Zuppa di Roma

Call per tirocinio Comunicazione X Festival Internazionale della Zuppa di Roma

Foto di Jaume Gil, dalla IX edizione del Festival Internazionale della Zuppa di Roma.

La Segreteria Nazionale del Servizio Civile Internazionale cerca una/un tirocinante per il settore Comunicazione, con l’incarico specifico di promozione delle attività e degli eventi collegati al Festival Internazionale della Zuppa di Roma, giunto quest’anno alla decima edizione.

Il tirocinio darà la possibilità di conoscere da vicino la realizzazione di un evento che coinvolge decine di gruppi informali, associazioni e centinaia di persone, oltre a poter osservare il lavoro quotidiano de La Città dell’Utopia, progetto locale del Servizio Civile Internazionale e laboratorio di cittadinanza attiva, sviluppo territoriale, nonché sede operativa del tirocinio.

La/il tirocinante affiancherà lo staff di SCI-Italia, nella sede di Roma, dal 13 febbraio al 14 aprile 2017.

Non è prevista retribuzione e si richiede un impegno di 15 ore settimanali.

È possibile attivare una convenzione con l’Università per il riconoscimento dei crediti formativi nell’ambito delle attività a libera scelta presenti nei vari corsi di studio, in quanto attività certificata di volontariato. Il Servizio Civile Internazionale garantirà alloggio gratuito per il periodo del tirocinio, nel caso la/il tirocinante provenga da fuori Roma.

Le origini del Festival Internazionale della Zuppa risiedono nella città di Lille, nel lontano 2001, ottenendo poi una grande diffusione in tutta Europa: Berlino, Cracovia, Barcellona, Madrid, Francoforte, Bologna e, grazie al Servizio Civile Internazionale, finalmente anche a Roma nel 2008 presso La Città dell’Utopia, nel cuore del quartiere San Paolo.
La zuppa è un piatto presente in tutte le tradizioni culinarie del mondo, quasi un filo conduttore che lega tra loro culture differenti senza però renderle uguali, anzi sottolineando la propria unicità. La zuppa è un piatto semplice e popolare, può essere preparata con gli ingredienti più umili e basilari e risultare comunque unica e gustosissima: come una comunità in cui ciascuno apporta il suo contributo per il raggiungimento di un risultato comune, senza che nessuno prevarichi l’altro. I cuochi partecipanti si contenderanno quattro premi molto ambiti: il mestolo d’oro, il mestolo d’argento, il cucchiaio di legno e il premio del riciclo assegnato dalla giuria bambini.

Compiti previsti per il/la tirocinante:
• ideazione e implementazione di una campagna comunicativa per la promozione delle attività ed degli eventi collegati al X Festival Internazionale della Zuppa di Roma;
• ufficio stampa (invio comunicati e rassegna stampa) e gestione di un blog/sito dedicato all’evento;
• risposta a generiche richieste di informazione sull’evento;
• elaborazione del materiale grafico promozionale in collaborazione con lo staff SCI e di supporto alla comunicazione de “La Città dell’Utopia”;
• supporto alla realizzazione degli eventi collegati al Festival Internazionale della Zuppa di Roma;
• partecipazione alle riunioni organizzative del gruppo di attivisti.

Requisiti:
• buona capacità redazionale e di sintesi;
• interesse per il settore del no-profit e della comunicazione;
• intraprendenza e voglia di mettersi in gioco;
• autonomia lavorativa e capacità di lavorare in team;
• flessibilità di orari;
• buona conoscenza di software di grafica (preferenziale)

Per candidarsi:
Inviare CV e lettera di motivazionelacittadellutopia@sci-italia.it, specificando nell’oggetto dell’e-mail “Stage settore comunicazione SCI”, entro il 25 gennaio 2017.

bool(false)