Vuoi partire ma non hai partecipato alla formazione? Ecco la tua occasione [estate 2017]

Vuoi partire ma non hai partecipato alla formazione? Ecco la tua occasione [estate 2017]

Servizio Civile Internazionale Italia presenta a Roma, dal 14 al 16 luglio, l’ultimo incontro di formazione pre-partenza dell’estate che, eccezionalmente nel mese di luglio, riunisce primo più secondo livello in un unico appuntamento. Se vuoi partire per un qualsiasi progetto di volontariato internazionale in Asia (a esclusione di Giappone e Hong Kong), Africa, Mediterraneo e America Latina, è obbligatorio prendervi parte.

Gli incontri di formazione permettono di prendere coscienza dell’esperienza che stai pianificando di fare, scegliendo un campo di volontariato SCI: dalla conoscenza dell’Associazione ai partner locali e internazionali, dalla motivazione che ti muove a partire al contesto con cui ti confronterai. Sono normalmente divisi in un primo e in un secondo livello, ma quest’anno SCI-Italia organizza una formazione speciale nel mese di luglio, che raccoglie entrambi i livelli, per tutti coloro che vorrebbero partire per il Sud del mondo ma non hanno fatto in tempo a partecipare agli incontri precedenti.

La formazione di luglio si terrà dalla sera di venerdì 14 al pomeriggio di domenica 16, presso La Città dell’Utopia, in via Valeriano 3F, a Roma.

È fondamentale la permanenza durante tutto il tempo dell’incontro (anche il pernottamento), perché si tratta di momenti intesi a condividere vita comunitaria e a mettersi alla prova rispetto alla dinamica del campo di volontariato.

Gli incontri, salvo casi eccezionali, non sono selettivi, ma ovviamente avranno la funzione di portarti a capire se l’esperienza proposta è quella adatta. Inoltre, permetteranno di inserire nel tuo bagaglio formativo strumenti utili per il tuo futuro lavorativo e non: comunicazione nonviolenta, risoluzione dei conflitti interpersonali, momenti di approfondimento su temi quali conflitti armati, migrazioni, tutela dell’ambiente.

Per avere ulteriori informazioni e per iscriversi all’incontro di formazione di Roma dell’14-16 luglio, scrivere a campisud@sci-italia.it.

Termine ultimo per l’iscrizione: lunedì 10 luglio.

Corso di formazione per interventi nelle zone di confine

Corso di formazione per interventi nelle zone di confine

Il Servizio Civile Internazionale organizza il primo “Corso di formazione per interventi in zone di confine”, volto a favorire l’acquisizione degli strumenti per una presenza civile critica, consapevole delle dinamiche in loco e rispettosa del contesto in situazioni di conflitto legate agli odierni flussi migratori.

La proposta di questo corso di formazione nasce dalla volontà di attivarsi e di moltiplicare gli sforzi civili in merito alle situazioni denunciate nelle aree di confine europee ma non solo, abbinata alla decennale esperienza di SCI Italia di presenza civile in aree di conflitto (Palestina, Kurdistan, America Centrale, Balcani, Val di Susa).

Tra le situazioni più inumane vi è sicuramente quella delle persone migranti in transito nei Balcani, la cui libertà di movimento è ostacolata dalle politiche europee di chiusura dei confini, a cui si aggiungono le quotidiane violazioni dei diritti umani portate avanti dalla polizia di frontiera e da alcuni gruppi di matrice razzista e xenofoba.

Il corso di formazione si terrà a Roma il 12 maggio 2017, presso La Città dell’Utopia (via Valeriano 3F, metro San Paolo).

Il corso è aperto a tutti/e e destinato in particolare a laureandi e neo-laureati, nonché volontari/e legati/e al mondo della cooperazione internazionale e dell’associazionismo, e attivisti/e legati/e ai movimenti sociali.

Attraverso sessioni di educazione non-formale e presentazioni interattive, i/le corsisti/e potranno acquisire gli strumenti di base per attivarsi consapevolmente in aree di confine e, in generale, in aree di conflitto a bassa intensità, al fine di produrre dinamiche solidali e di cooperazione virtuose lontane dall’assistenzialismo e dalla normalizzazione, con l’obiettivo ultimo di svelare le cause alla radice dei conflitti.

A seguire il programma completo del corso con tutte le informazioni relative alle modalità d’iscrizione e ai costi.

INFO: comunicazione@sci-italia.it

 

>>> Programma e modalità di partecipazione

Modulo I (h.09.30 – 11.00)

Presentazione del corso e group-building

Modulo II (h.11.00 – 11.45)

Attivarsi in zone di confine con e per persone migranti: analisi di aspettative e motivazioni

Modulo III (h.12.00 – 13.30)

Richiedenti asilo, rifugiati: storia di una categoria politica (a cura di Laboratorio 53)

Modulo IV (h.14.30 – 16.00)

Relazionarsi al conflitto: dall’analisi peer-2-peer dei conflitti all’interazione con gli stessi

Modulo V (h.16.00 – 17.15)

Nuove rotte migratorie tra repressione e resilienza: la Balkan Route (a cura di Echis – Incroci di Suono)

Modulo VI (h.17.30 – 18.15)

Dal singolo al collettivo: i processi decisionali in situazioni di conflitto

Modulo VII (h.18.15 – 19.00)

Per una presenza civile critica e consapevole in zone di conflitto: la decostruzione della proiezione di sé e della dinamica del giudizio

Iscrizioni e costi

Iscrizioni: comunicazione@sci-italia.it
(oggetto dell’email “Iscrizione corso di formazione per interventi in zone di confine”)

Scadenza iscrizioni: 10 maggio

Numero massimo di persone: 12

Costi del corso: 40 euro (comprensivi di tesseramento SCI)

Modalità di pagamento: bonifico bancario a Servizio Civile Internazionale Onlus, IBAN IT69C0501803200000000101441

Causale: “Donazione corso formazione + nome e cognome del/della partecipante”

(Nota: Tutte le donazioni a favore dello SCI sono fiscalmente deducibili o detraibili)

Alle/ai partecipanti verrà rilasciato un dvd contenente alcuni audio/documentari realizzati all’interno del progetto Across the Land e i materiali utilizzati durante il corso.

Conto alla rovescia: incontri di formazione e campi di volontariato in arrivo!

Conto alla rovescia: incontri di formazione e campi di volontariato in arrivo!

Manca solo qualche settimana e il mondo SCI inizierà a ribollire. Dal calderone usciranno le date dei prossimi incontri di formazione e tutte le destinazioni dei campi di volontariato 2017. Tenetevi pronti ad afferrarle, dunque, ma attenzione, si tratta di contenuti ad alto rischio di assuefazione. Perciò sia chiaro dall’inizio: se non riuscirete più a farne a meno, SCI-Italia declina ogni responsabilità.

Di cosa si tratta

Ogni anno, i partner di SCI-Italia organizzano centinaia di campi di volontariato in Italia e nel mondo, occasioni per vivere esperienze uniche a stretto contatto con comunità locali che portano avanti progetti di utilità sociale. I volontari e le volontarie saranno parte di un gruppo internazionale, con il quale svolgeranno attività che, a seconda del campo scelto, vanno dalla protezione ambientale all’animazione con i bambini, dall’organizzazione di festival culturali ai lavori manuali e non solo.

Molti dei campi dell’estate 2017 sono già consultabili sul database www.workcamps.info, ma la maggior parte sarà caricata nel mese di marzo: è quello il momento migliore per accedervi e farsi stuzzicare dai progetti di quest’anno.

Se poi la tua scelta ricadesse su un paese che si trova in Africa, Asia, America Latina o Medio Oriente, prima di partire sarà necessario partecipare agli incontri di formazione che SCI-Italia organizza in diverse città d’Italia. Lo scopo degli incontri è quello di permettere a chi desidera partire di prendere coscienza dell’esperienza che andrà a fare: dalla conoscenza dello SCI ai partner locali e internazionali, dalla motivazione che muove a partire al contesto con cui ci si confronterà.

Ma se non vuoi solamente partecipare a un campo di volontariato, bensì esserne tu stesso il coordinatore, accettiamo la sfida e ti proponiamo una formazione ad hoc per coordinatori.

Curios@ di conoscere le date e le città più adatte a te? Lunedì 20 febbraio saprai tutto!

Basterà controllare questo sito o la nostra pagina facebook, fare un bel respiro e lanciarsi nell’avventura del volontariato internazionale.

Per portarsi avanti:

Per qualsiasi dubbio o perplessità, non esitare a contattarci all’indirizzo info@sci-italia.it.

bool(false)