Supportare una comunità per adulti con bisogni speciali: campo in Norvegia

Supportare una comunità per adulti con bisogni speciali: campo in Norvegia

Dal 23 luglio al 6 agosto 2017 un campo in Norvegia, presso la comunità di Vallersund gård, un centro comunitario residenziale per l’inclusione sociale di adulti con bisogni speciali.

Il centro è situato a un paio di chilometri da Trondheim, sulla costa ovest norvegese, e affaccia direttamente sul mare. L’intero sito è riconosciuto come patrimonio storico-architettonico ed è per questo sotto tutela. L’elettricità allo stabile è fornita da un mulino a vento, il riscaldamento da un sistema che utilizza l’acqua dell’oceano e gli scarichi delle fognature sono trattati attraverso un sistema di smaltimento organico. La frutta e la verdura consumate dal centro sono coltivate in un orto biologico poco distante.

I/le volontari/e partecipanti si occuperanno di progettare l’architettura del giardino e di rinnovare l’intonaco dell’edificio. Altre attività concerneranno il lavoro con gli animali e nell’orto.

La lingua del campo è l’inglese.

Leggi la scheda completa del campo.

Per maggiori informazioni sui campi SCI nel Nord nel mondo, ecco la pagina dedicata.

Tutti i campi di volontariato del Servizio Civile Internazionale sono consultabili sul database www.workcamps.info.

 

Sun Farm Camp: un campo per lo sviluppo di una fattoria in Bulgaria

Sun Farm Camp: un campo per lo sviluppo di una fattoria in Bulgaria

Dal 23 luglio al 6 agosto 2017 un campo in Bulgaria, in una fattoria situata nelle campagne alle pendici delle montagne Rhodope. In questo sito si lavora per rendere la fattoria un agriturismo accessibile per chi desidera passare le vacanze in un luogo rurale, mentre l’obiettivo del campo è rendere possibile la realizzazione di un mercato delle produzioni della fattoria stessa.

La regione in cui si situa la fattoria, Stambolovo, è famosa per i suoi vitigni e la produzione di vino locale. Partecipare al campo è un’ottima occasione per scoprire la cultura e le tradizioni culinarie locali, divenendo parte della comunità e supportando lo sviluppo eco-sostenibile dell’area.

I/le volontari/e partecipanti al campo avranno diversi compiti di gestione del sito, tra cui la pulizia dello stesso in vista della preparazione del mercato, dare una mano con l’allevamento di conigli, lavori di riparazione, creare giochi per bambini/e attraverso il riciclo di materiali di scarto, e via dicendo.

Come parte studio, verranno approfonditi elementi della cultura e delle tradizioni locali, incrementati progetti di riuso e riciclo, verranno svolte discussioni sul tema della tutela ambientale e dello sviluppo sostenibile del territorio in ottica di rendere partecipi e attivi/e i/le volontari/e del campo durante la programmazione e la gestione del mercato.

La lingua del campo è l’inglese, quella locale il bulgaro.

Leggi la scheda completa del campo.

Per maggiori informazioni sui campi SCI nel Nord nel mondo, ecco la pagina dedicata.

Tutti i campi di volontariato del Servizio Civile Internazionale sono consultabili sul database www.workcamps.info.

“Oasis of Care for Saharawi Children”: minicampo in Lombardia

“Oasis of Care for Saharawi Children”: minicampo in Lombardia

ll Servizio Civile Internazionale – Gruppo Lombardia, in collaborazione con l’Associazione Shanti Sahara, organizza un minicampo sabato 8 e domenica 9 luglio a Cernusco sul Naviglio (MI) con l’obiettivo di preparare e rendere operativa la struttura che accoglierà, per tutto il mese di luglio, 10 bambini/e Saharawi con bisogni speciali provenienti dai campi profughi di Tindouf (Algeria).

Shanti Sahara nasce per supportare il popolo Saharawi e rispondere all’emergenza sanitaria in corso nei campi profughi Saharawi dove, ogni anno, aumenta esponenzialmente il numero di bambini/e affetti/e da disabilità. Il progetto “Piccoli Ambasciatori di Pace” nasce per accogliere alcuni/e bambini/e Saharawi con bisogni speciali in Italia durante i mesi estivi, garantendo loro accesso a cure mediche non disponibili nei campi profughi. Ogni anno, tra luglio e agosto, Shanti Sahara ospita in provincia di Milano e Genova un gruppo di 10 bambini e bambine (dai 6 ai 14 anni) affetti da patologie e disabilità di vario tipo e gravità. Per ogni bambino/a, l’associazione offre accesso a servizi medici, garantisce un miglioramento delle condizioni igienico-sanitarie e un’alimentazione completa e bilanciata.

Le attività comprenderanno lavori di preparazione della sede tra cui:

  • Pulizia della sede (palestra, bagni, cucina/sala da pranzo, giardino);
  • Sistemazione e allestimento (letti, armadi, spogliatoi bambini + volontari, disposizione tavoli/sedie, prodotti da bagno, angolo giochi);
  • Lavaggio e asciugatura (lenzuola/asciugamani/ vestiti per bambini);
  • Preparazione degli armadi (suddivisione vestiti, biancheria intima, asciugamani, costumi, scarpine);
  • Last but not least: incontro con i bambini e le bambine Saharawi!

Sabato pomeriggio è prevista una riunione per vecchi e nuovi volontari/e dell’associazione, durante la quale saranno presentati gli aspetti sanitari più rilevanti relativi alle patologie dei bambini e al comportamento da tenere in caso di crisi. Inoltre, verrà brevemente presentata l’associazione, il contesto in cui opera e la storia del popolo Saharawi. I/le volontari/e del mini campo sono invitati/e a partecipare a questa parte formativa specifica se lo desiderano. Durante la giornata è inoltre previsto l’arrivo dei 5 volontari internazionali del Servizio Civile Internazionale che prenderanno parte alle attività di Shanti Sahara per due settimane. E sabato sera…pizzata e festa con tutti i presenti!

Domenica si continuerà con le attività di allestimento della sede in attesa dell’arrivo dei bambini e delle bambine, previsto per il pomeriggio. Dopo la fine delle attività, i/le partecipanti al mini-campo sono invitati a fermarsi a fare merenda insieme ai bambini e a tutti i volontari dell’associazione presenti per conoscersi meglio. Il primo incontro con i bambini Saharawi non si scorda mai, è un momento ricco di emozioni e di scambio. La partecipazione al mini-campo offre una possibilità incredibile: il nostro consiglio è di non perdersi la magia dell’incontro con questi bambini speciali.


Informazioni pratiche: ritrovo sabato 8 luglio alle ore 10:00, presso l’Istituto Comprensivo in Piazza Unità d’Italia 1, Cernusco sul Naviglio, 20063 (MI). Il campo terminerà intorno alle 17:00 di domenica 9 luglio.
E’ necessario portare: abbigliamento leggero e scarpe comode, asciugamani, lenzuola e prodotti ad uso personale. Repellente antizanzare fortemente consigliato.

Vitto e alloggio: i/le volontari/e alloggeranno all’interno della palestra dell’Istituto Comprensivo in Piazza Unità d’Italia 1, Cernusco sul Naviglio, 20063 (MI). L’associazione mette a disposizione materassi per dormire: è necessario portare le proprie lenzuola e un cuscino se gradito.

Requisiti di partecipazione: ai/alle volontari/e non è richiesta nessuna competenza specifica; è importante avere voglia di lavorare, imparare e confrontarsi con persone e culture nuove. Le uniche capacità richieste ai volontari sono: buona capacità di adattamento; sensibilità socio-culturale; flessibilità.

Numero di volontar* previst*: 5

Quota di partecipazione: 10€ più la tessera socio SCI 2017 (20€, sarà possibile farla in loco).

Informazioni e iscrizioni: entro il 3 luglio a lombardia@sci-italia.it

Qui per tutte le info logistiche.

Rinnovare un museo a cielo aperto: un campo in Ucraina

Rinnovare un museo a cielo aperto: un campo in Ucraina

Dal 30 luglio al 12 agosto 2017 un campo in Ucraina presso Rokyni, villaggio che, per le sue bellezze architettoniche e il paesaggio pittoresco, è stato trasformato circa 36 anni fa in un museo a cielo aperto.

Insieme al partner Volynske Bratstvo, i/le volontari/e internazionali collaboreranno al mantenimento del Rokyni Open-Air Museum, ad oggi simile ad un villaggio del XIX secolo grazie al recupero degli antichi stabili e delle loro funzioni, quali fienili, stalle, pozzi e recinzioni. Vi sono presenti mulini a vento, vasche e fucine risalenti al 1875. Inoltre, nel centro culturale Volyn Skansen si portano avanti mostre e progetti che promuovono la cultura, la storia e le tradizioni dell’Ucraina per mostrarne lo spessore ai visitatori.

I/le volontari/e partecipanti al campo aiuteranno lo staff del museo in diverse attività: il rinnovo e il restauro degli esterni del sito, la progettazione della struttura dei giardini, la costruzione di recinzioni attraverso l’intreccio dei salici ed altre attività funzionali allo sviluppo del territorio.

Durante la parte studio, verranno approfonditi gli aspetti essenziali del patrimonio culturale ucraino e verranno organizzati workshop e discussioni a tema per coinvolgere la comunità locale su tali temi. Ci sarà inoltre l’occasione di conoscere il territorio circostante grazie a visite organizzate in alcune località storiche, quali castelli, monasteri e chiese.

La lingua del campo è l’inglese.

Leggi la scheda completa del campo.

Per maggiori informazioni sui campi SCI nel Nord nel mondo, ecco la pagina dedicata.

Tutti i campi di volontariato del Servizio Civile Internazionale sono consultabili sul database www.workcamps.info.

Permaculture Forest Garden: un campo per la riforestazione in Nigeria

Permaculture Forest Garden: un campo per la riforestazione in Nigeria

Dal 18 al 31 agosto 2017 un campo a Badagry, nella regione del Lagos, in Nigeria, per supportare il progetto Permaculture Forest Garden. Attivo dal 2011 per iniziativa di alcuni attivisti locali e internazionali, Permaculture Forest Garden ha come obiettivo la riforestazione dell’aera circostante attraverso l’applicazione dei principi della permacultura, contribuendo allo sviluppo ecologicamente sostenibile dell’area e partecipando all’educazione ambientale della popolazione locale.

I/le volontari/e del campo collaboreranno a lavori di giardinaggio e di ricostruzione di una delle aree del centro tramite l’utilizzo di materiali e metodi di costruzione rispettosi dell’ambiente; inoltre prenderanno parte ad attività e workshop con i/le giovani locali per accrescere la consapevolezza della questione ambientale. Tra queste, insieme ai volontari locali verrà organizzato un esercizio di simulazione della condizione climatica globale, per accrescere la consapevolezza sulle emissioni di carbonio, legate alle dinamiche di potere mondiale, e sulle strategie da adottare per evitare la catastrofe climatica.

La parte studio sarà centrata sul cambiamento climatico e sulla sostenibilità ambientale.

La lingua del campo è l’inglese, quelle locali il badagry, l’egun e lo yoruba.

Leggi la scheda completa del campo.

Questo progetto fa parte dei programmi Nord/Sud. I volontari devono avere almeno 20 anni e aver preso parte alle formazioni (primo incontro e 2 livello) di preparazione organizzate dallo SCI Italia.

Per maggiori informazioni sui campi SCI nel Sud del mondo, ecco la pagina dedicata.

Tutti i campi di volontariato del Servizio Civile Internazionale sono consultabili sul database www.workcamps.info.

Un campo in Sri Lanka per i bambini diversamente abili: la Blue Rose School

Un campo in Sri Lanka per i bambini diversamente abili: la Blue Rose School

Dal 27 luglio al 4 agosto 2017 un campo presso la Blue Rose School, che si occupa di bambini/e diversamente abili, a Kandy, nel cuore dello Sri Lanka.

La scuola è nata nel 1981, composta da un ristretto numero di studenti e un solo insegnante. Attualmente conta circa 50 studenti, raggiungendo la capacità massima per provvedere ai bisogni di tutti i bambini e le bambine presenti. Le attività svolte e gli orari di svolgimento delle stesse sono simili a quelli di una scuola normale, per permettere ai/alle bambini/e di passare del tempo con la propria famiglia come tutti gli altri.

L’idea alla base di svolgere un campo di volontariato internazionale per organizzare un campo estivo per i bambini e le bambine della Blue Rose è di promuoverne l’inclusione sociale, sperimentare forme nuove di educazione non formale, condividere le conoscenze e le competenze tra persone locali e internazionali che si occupano di persone affette da disabilità.

I/le volontari/e partecipanti del campo saranno impegnati/e in lavori di rinnovo e pulizia dell’edificio scolastico; inoltre, organizzeranno diverse attività ludiche per i bambini, favorendo lo scambio interculturale e processi di comprensione reciproca.

Nella parte studio verrà approfondito il tema della disabilità mentale e dei bisogni speciali che ne conseguono: i/le partecipanti del campo sono invitati/e a portare nella discussione contributi propri o temi da approfondire insieme, in base al portato esperienziale di ognuno/a .

La lingua del campo è l’inglese, quelle locali lo sinhala e il tamil.

Leggi la scheda completa del campo.

Questo progetto fa parte dei programmi Nord/Sud. I volontari devono avere almeno 20 anni e aver preso parte alle formazioni (primo incontro e 2 livello) di preparazione organizzate dallo SCI Italia.

Per maggiori informazioni sui campi SCI nel Sud del mondo, ecco la pagina dedicata.

Tutti i campi di volontariato del Servizio Civile Internazionale sono consultabili sul database www.workcamps.info.

Supportare un campo estivo per bambini/e in un villaggio rurale in Romania

Supportare un campo estivo per bambini/e in un villaggio rurale in Romania

Dal 12 al 26 agosto 2017 un campo nel villaggio rurale Teisani-Olteni, situato nella zona collinare un centinaio di chilometri a nord di Bucarest.

Fino a qualche anno fa, questo luogo era animato dalla vita quotidiana degli abitanti e delle loro famiglie; nel corso degli anni però, il villaggio ha subito un processo di trasformazione: ad oggi, un terzo delle proprietà appartiene a persone che non vi abitano ma vivono nelle città vicine. Il numero di bambini e bambine presenti è calato drasticamente in seguito alla chiusura di una scuola, e questa situazione non lascia prospettare un futuro radioso per chi è rimasto/a.

Il progetto, legato al campo di volontariato e supportato dal comune, mira a portare il mondo vicino ai ragazzi e alle ragazze, rafforzando la loro battaglia per ottenere un’educazione migliore; tramite la presenza di volontari/e internazionali, avranno la possibilità di apprendere e parlare l’inglese, di comprendere ciò che c’è di valore nel loro villaggio e di pensarne un progetto per il futuro.

I/le volontari/e organizzeranno e supporteranno varie attività con un gruppo di circa 20 bambini/e di età compresa tra i 10 e i 14 anni: organizzare attività ludiche per i/le bambini/e che parteciperanno al campo estivo che avrà luogo il 19-20 agosto; facilitare lo scambio culturale tra volontari/e internazionali e ragazzi/e del villaggio; organizzare giochi sia ludici che educativi; discutere insieme un progetto per il futuro del villaggio, utilizzando anche lo strumento dell’intervista alle persone anziane per scoprire elementi del passato e della trasformazione recente; organizzare trekking di gruppo sulle montagne vicine.

La parte studio approfondirà la questione della sostenibilità dell’economia rurale in Europa e oltre.

La lingua del campo è l’inglese, quella locale il rumeno.

Leggi la scheda completa del campo.

Per maggiori informazioni sui campi SCI nel Nord nel mondo, ecco la pagina dedicata.

Tutti i campi di volontariato del Servizio Civile Internazionale sono consultabili sul database www.workcamps.info.

Resistenze ambientali: difesa della cultura e delle tradizioni in Val Codera

Resistenze ambientali: difesa della cultura e delle tradizioni in Val Codera

Dal 28 luglio al 6 agosto 2017 un campo nella Val Codera, immersa tra le Alpi Retiche e scolpita nel granito: un presidio naturale, selvaggio e incontaminato nonostante i danni dovuti al cambiamento climatico e allo sviluppo industriale della città di Novate Mezzola, che ha causato l’erosione del suolo e delle rocce ai piedi della vallata.

L’associazione “Amici della Val Codera”, la cui sede è raggiungibile solo a piedi in due ore da Novate Mezzola, è impegnata da 35 anni a promuovere un approccio alla valle ecologista e sostenibile: attraverso il recupero e la pratica di antichi metodi agricoli, essa protegge e migliora l’ambiente e il patrimonio culturale della valle, rispettando gli abitanti e promuovendo un turismo eco-sostenibile rispettoso della montagna e delle sue bellezze.

I/le volontari/e del campo si impegneranno a ripulire e sistemare i campi abbandonati, incrementando la coltura di patate, fagioli e cavoli, costruendo sistemi di irrigazione, eliminando le piante infestanti, raccogliendo la legna e molto altro, sotto la guida dell’associazione.

La parte studio sarà centrata sulla storia delle popolazioni che abitavano la catena alpina e sulle ragioni che hanno portato allo spopolamento, causando la perdita dell’identità culturale, tradizionale e storica della vallata. Ai/alle volontari/e è richiesto di portare degli esempi di sviluppo sostenibile dei loro paesi, sia in contesto urbano che naturale, per scambiarsi esperienze e soluzioni legate al cambiamento climatico e alle “resistenze ambientali” che mirano a far accrescere la consapevolezza tra le persone.

 

La lingua del campo è l’inglese, quella locale l’italiano.

Leggi la scheda completa del campo.

Per maggiori informazioni sui campi SCI nel Nord nel mondo, ecco la pagina dedicata.

Tutti i campi di volontariato del Servizio Civile Internazionale sono consultabili sul database www.workcamps.info.

Educazione alla pace e cambiamento climatico: un campo in Tanzania

Educazione alla pace e cambiamento climatico: un campo in Tanzania

Dal 3 al 19 agosto 2017 un campo in Tanzania, nella regione indigena di Dodoma, per approfondire e discutere insieme la questione del cambiamento climatico e le strategie di promozione della pace.

Ogni periodo storico deve affrontare delle sfide: dopo tanti anni di lavoro di costruzione e promozione della pace in tutto il mondo, un’altra minaccia è emersa; è ormai un fatto accertato che oggi il cambiamento climatico rappresenta una minaccia crescente ai processi di costruzione di pace, nonviolenza e diritti umani. In Tanzania, così come in altre zone del mondo, l’impatto del cambiamento climatico sulla pace sociale è molto visibile. Per questo, in collaborazione con le autorità di Dodoma, il progetto alla base del campo mira ad accrescere la consapevolezza sull’impatto del cambiamento climatico sullo sviluppo armonico e sostenibile dei territori.

I/le volontari/e saranno coinvolti/e in una serie di attività finalizzate all’esplorazione, la comprensione, le sfide e le reazioni a problemi relativi al cambiamento climatico e al mantenimento della pace. Attraverso workshop e dibattiti, la semina di alberi e azioni di pulizia del territorio, verranno affrontati questi argomenti, insieme a gruppi di donne, giovani e anziani della comunità locale.

La parte studio darà ai/alle partecipanti del campo la possibilità di sperimentare la vita quotidiana con le comunità locali: discussioni e visite educative verranno organizzate al fine di coinvolgere volontari/e internazionali e membri della comunità in attività collettive, il cui argomento principale sarà il cambiamento climatico.

La lingua del campo è l’inglese, quella locale il Kiswahili.

Leggi la scheda completa del campo.

Questo progetto fa parte dei programmi Nord/Sud. I volontari devono avere almeno 20 anni e aver preso parte alle formazioni (primo incontro e 2 livello) di preparazione organizzate dallo SCI Italia.

Per maggiori informazioni sui campi SCI nel Sud del mondo, ecco la pagina dedicata.

Tutti i campi di volontariato del Servizio Civile Internazionale sono consultabili sul database www.workcamps.info.

Sulle montagne Shirakami per lavorare con i bambini: un campo in Giappone

Sulle montagne Shirakami per lavorare con i bambini: un campo in Giappone

Dal 27 luglio all’8 agosto 2017 un campo nella zona montuosa a nord dell’isola Honshu, presso la Shirakami Nature School, che dal 2006 organizza attività estive per bambini e bambine tra i 7 e i 12 anni.

Le montagne Shirakami fanno parte di una riserva naturale riconosciuta come patrimonio dell’umanità dal 1993, in virtù delle floridi faggeti che si stendono sulle pendici. I bambini e le bambine che vengono in questo luogo per trascorrere le vacanze estive hanno la possibilità di stare a contatto con la natura, favorendo la crescita del proprio grado di indipendenza, coltivando la propria sensibilità e imparando cosa vuol dire la cooperazione di gruppo. La presenza di volontari/e internazionali permette loro di imparare anche da altre culture e praticare l’inglese.

I/le partecipanti del campo aiuteranno nello svolgimento del programma estivo, affiancando i/le bambini/e, supportando le attività da svolgere nella natura, spiegando loro i paesi e i contesti da cui provengono per favorire lo scambio interculturale. Verrà inoltre loro richiesto, in base alle necessità, di adempiere a compiti pratici di gestione dello spazio.

Come parte studio, verrà approfondita la storia e la tradizione culturale di Shirakami.

La lingua del campo è l’inglese, quella locale il giapponese.

Leggi la scheda completa del campo.

Per maggiori informazioni sui campi SCI nel Nord nel mondo, ecco la pagina dedicata.

Tutti i campi di volontariato del Servizio Civile Internazionale sono consultabili sul database www.workcamps.info.

bool(false)